Under 21, l’Italia cerca riscatto in Francia: Bonifazi spera in una chance

Nazionali / Dopo la sconfitta contro il Portogallo, altra amichevole di alto livello per gli azzurrini: e il centrale del Torino…

di Federico Bosio, @fedebosio19

Non si è aperto come sperato questo ciclo di amichevoli segnato dal ritorno di Di Biagio sulla panchina della Nazionale Under 21: prima partita segnata da una sconfitta beffarda, 3-2 contro il Portogallo, quattro giorni fa. Ma questa sera gli azzurrini cercano un’immediata riscossa sempre mantenendo l’obiettivo di fondo di dare segnali importanti al CT e migliorare l’intesa di squadra in vista degli Europei 2019, al momento lontani ma traguardo sul quale lavorare di volta in volta. Questa sera Calabria e compagni saranno infatti in scena, con fischio d’inizio alle ore 21, allo stadio ‘Léo Lagrange’ di Besançon là dove saranno ospiti dei padroni di casa della Francia: un altro avversario di altissimo livello, un ostacolo non semplice da superare ma che rappresenta senza ombra di dubbio un perfetto banco di prova per testare non soltanto le qualità degli azzurrini ma anche l’aspetto mentale e l’immediato desiderio di rivalsa.

Osservato speciale del Torino sarà, ovviamente, Kevin Bonifazi: il difensore centrale ha disputato la sua prima stagione in maglia granata dopo una serie di prestiti lanciando segnali positivi quando chiamato in causa (qui il suo Pagellone) ed ha infatti meritato la chiamata da parte di Di Biagio. Contro il Portogallo il marcatore è però rimasto in panchina poichè il CT ha preferito affidarsi ad una coppia di maggiore esperienza come quella composta da Mancini e Romagna. Considerando anche Luperto, la concorrenza nel pacchetto arretrato non manca, ma questa sera Bonifazi spera in una chance dal primo minuto anche in virtù di un possibile turnover: convincere il selezionatore e diventare un perno degli azzurrini contribuirebbe senza ombra di dubbio ad un’ulteriore crescita per il giovane talento granata. Da seguire anche la prestazione di Vittorio Parigini, il cui cartellino è ancora di proprietà del Torino ma il cui futuro è tutto da definire, che contro i lusitani è invece sceso in campo dal primo minuto ed ha anche siglato una marcatura personale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy