Genoa-Torino, saranno decisivi gli esterni: i rossoblù sono aggredibili sulle fasce

Genoa-Torino, saranno decisivi gli esterni: i rossoblù sono aggredibili sulle fasce

Temi tattici / La velocità di Kouamè e la voglia di rivalsa di Sanabria le minacce in avanti, ma il Genoa dietro lascia parecchi spazi

di Roberto Ugliono

Il Torino sabato pomeriggio andrà in scena al Luigi Ferraris di Genova per sfidare un Grifone a caccia di punti per ottenere la salvezza e ferito dalla sconfitta nel derby per 2 a 0. Una trasferta da non sottovalutare per i ragazzi di Mazzarri, quindi, che sono chiamati alla vittoria per non allontanarsi troppo dalla zona Europa.

PERICOLO VELOCISTI –  Per farlo, servirà grande attenzione in difesa, perché, nonostante le difficoltà del pacchetto offensivo genoano dopo la partenza di Piatek, il potenziale rimane elevatissimo. Con Pandev squalificato, saranno Kouamé e Sanabria a sfidare il Toro nel 3-5-2 varato da Prandelli nel derby e saranno supportati dalla velocità di Lazovic, uno dei migliori nella stagione del Grifone. La velocità di questi giocatori sarà la principale minaccia per il Torino di Mazzarri, che dovrà essere brava a non farsi sorprendere dagli strappi di Kouamé e Lazovic in particolare.

PROBLEMI IN COPERTURA – Nel derby, però, il Genoa ha dimostrato di patire e non poco sugli esterni. I giovani Lazovic e Pereira, che sono di ottime speranze, stanno alternando nell’arco della stagione partite di altissimo livello ad altri scivoloni. Contro la Doria la squadra di Prandelli si è fatta sorprendere proprio nelle zone difese da questi ultimi, che spesso venivano scavalcati e lasciavano troppo spazio alle proprie spalle. Se il Torino vorrà fare male al Genoa, quindi, dovrà essere bravo a sfruttare queste difficoltà.

MODULI SPECULARE – Soprattutto in virtù di due moduli molto simili, che potrebbero portare una grande confusione nella zona centrale del campo. Genoa-Torino è un match da cui entrambe le squadre hanno bisogno di uscirne vittoriose e il grande numero di giocatori nelle zone centrali del campo, renderà necessario allargare quanto più possibile il gioco, così da creare spazi utili per sbloccare la partita.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bischero - 2 mesi fa

    Se aspettiamo giocate incisive sugli esterni siamo messi male

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy