Zaza segna, convince e risolleva il Torino: ma deve trovare finalmente continuità

Zaza segna, convince e risolleva il Torino: ma deve trovare finalmente continuità

Focus on / L’11 del Torino si conferma amuleto anti-Cagliari: quinto gol contro la formazione sarda in carriera. E Mazzarri: “L’ho messo in campo perché serviva uno che facesse la guerra”

di Nicolò Muggianu

A un passo dal baratro. Il pomeriggio del Torino si ferma a un passo dalla contestazione. Un passo nemmeno troppo grande in realtà, considerati i fischi che a fine primo tempo e a fine partita hanno riaccompagnato la squadra di Mazzarri negli spogliatoi. Fischi che, probabilmente, sarebbero stati ancor più duri e sonori in caso di sconfitta. Eventualità sventata dal gol di Simone Zaza, ancora di salvezza dell’ennesimo pomeriggio senza vittoria del Torino. E’ lui, insieme a Belotti, il simbolo del Toro che non ha intenzione di mollare.

INCUBO – E non è un caso che tra i fischi finali dell’Olimpico, si siano sentiti alcuni timidi applausi provenienti dalla tribuna e da parte della curva Maratona rivolti proprio a Zaza e Belotti; individuati dai tifosi tra i pochi giocatori del Torino meritevoli di un ringraziamento per quanto fatto ieri in campo. Sono stati loro a costruire il gol dell’1-1: sgroppata di Belotti sulla fascia e girata di Zaza che non lascia scampo a Olsen. Il quinto gol in carriera dell’attaccante lucano contro il Cagliari, che conferma la tendenza che già alla vigilia vedeva la formazione sarda sua vittima preferita in Serie A in termini realizzativi.

CARATTERE – Ma al di là del gol, ha colpito favorevolmente l’intensità e la grinta con cui l’ex Valencia è sceso in campo. Non che sia una novità – Zaza ha sempre giocato con grande voglia, a volte eccedendo nell’irruenza – ma questa volta ha colpito l’apporto dato da Zaza alla squadra in termini caratteriali. Un concetto ben spiegato da Mazzarri nel post partita: “Già a fine primo tempo mi sono accorto che la partita tra centrocampo e difesa del Cagliari stava diventando dura – ha detto il tecnico di San Vincenzo in conferenza stampa -. Iago era in difficoltà, mi serviva uno che facesse la guerra e ho messo Zaza“. E “fare la guerra” sarà quello di cui avrà bisogno il Torino anche nelle prossime partite contro Lazio e Juventus. Chissà allora che non tocchi – di nuovo – proprio a Zaza. In tal caso, l’attaccante lucano dovrà dimostrare di poter essere un fattore positivo con continuità. Qualcosa che, per un motivo o per un altro, non è ancora riuscito a fare nella sua avventura al Torino.

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 9 mesi fa

    Io credo che Zaza sia un onesto professionista, e che, come tutti quanti i calciatori, si impegni x la squadra che, in un dato momento, gli dà fiducia, lo fa giocare e gli paga lo stipendio.
    Lo vedo emotivamente coinvolto, “sanguigno”, “arrabbiato”, “tremendista”, lottatore, mai domo..
    Non voglio urtare taluni co-tifosi, ma, vedendo lui, spesso mi viene in mente un certo Pasquale Bruno..
    Anche a lui non lesinavano le espulsioni, e le ammonizioni erano all’ordine del giorno, ed anche lui aveva avuto un passato nella Juve!!
    Ricordo che molti tifosi di allora prima “storsero il naso”, poi si fecero conquistare.
    Perché non dare fiducia al nostro Capitano, che crede in Zaza, e in lui vede un amico?
    Io ci proverei..
    Se solo Mazzarri li facesse giocare più spesso insieme e “coltivasse” il loro affiatamento!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 9 mesi fa

      daje Simone sei un grande!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. leo67 - 9 mesi fa

    Un bidone e non perchè era un gobe . 15 milioni buttati nel cesso come l’ altro fenomeno di Niang. adesso vediamo Verdi regalato per 2 milioni di euro poco più e ricomprato a 25 milioni. società ridicola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 9 mesi fa

      chiedi ai tifosi del valencia su zaza…su niang ti do ragione e verdi l’ha voluto mazzarri…società ridicola che ti ha tenuto sirigu il gallo izzo?..prenditela col mister se non abbiamo un gioco …non va in campo la società. ..ha comprato chi voleva e gli ha tenuto i piu forti!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iugen - 9 mesi fa

    Se c’è qualcuno che deve trovare continuità, quello è il cervello di Mazzarri. Zaza, poi Verdi poi Falque poi di nuovo Zaza poi chissà; come trequartista stesso discorso, Meitè poi Lukic poi Ansaldi poi magari si inventerà Sirigu trequartista chi lo sa. Viene da pensare che probabilmente i giocatori non sono l’unico problema

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 9 mesi fa

    La continuita’? E perche’ non gioca mai dal primo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Carlin - 9 mesi fa

    Per il goal niente da dire,era al posto giusto al momento giusto. Per il resto cosa ha fatto? è andato vicino all’ennesima ammonizione,ha fatto un colpo di tacco molto plateale,quanto inutile,di testa non ne prende una.A noi serve una seconda punta,esterna,ma non questo gobbo, che con il TORO non ha niente a che fare. BASTA zaza e BASTA MAZZARRI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 9 mesi fa

      …come era gobbo pasquale bruno..gasperini..ma fatela finita di massacrare i giocatori a campionato in corso e prima di vederli x 5/6 partite di fila…ebbe piu minutaggio martinez.agghiaggiande

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Carlin - 9 mesi fa

        Allora esaltali,come fa’ mazzarri con chiellini.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. FORZA TORO - 9 mesi fa

      non hai visto la partita

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. iugen - 9 mesi fa

      Sta cosa del gobbo qui, gobbo là ci è costata Gasperini. Al suo posto sono arrivati prima Mihajlovic, poi Mazzarri. Bell’affare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. leoj - 9 mesi fa

    tre commenti prima del mio assolutamente condivisibili.
    Aggiungerei anche che il gallo e lui sono amici, e ogni volta che giocano insieme combinano qualcosa di buono. Particolarmente gli attaccanti per rendere hanno bisogno di continuità e Zaza come molti altri giocatori non ha mai avuto nemmeno il dovuto rispetto da questo pallone gonfiato di allenatore.
    Ho detestato N’koulou, ma probabilmente aveva le sue ragioni, e tanti prenderanno esempio se questo incapace non si leva dai piedi in fretta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Fede Granata - 9 mesi fa

    Ma se uno sta sempre in panchina come fa a migliorarsi??? Se lui va tanto d’accordo con Belotti e si capiscono ma lo faccia giocare!!! Almeno quando è entrato si è mosso qualcosa e Gallo era più tranquillo. Così come Verdi..Se ieri invece di prendere la traversa faceva gol..oggi per lui si sarebbero spese belle parole anche se nell’insieme ha gioCato male…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carlin - 9 mesi fa

      Quando si parla di Parigini, Edera, Millico,sono in panchina perche scarsi,non da serie A,invece per zaza è colpa di Mazzarri. Mettevi solo d’accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 9 mesi fa

        Vabbè dai… con tutto il rispetto per i nostri giovani… zaza starà pure sulle balle e a me per primo ma… un conto è un attaccante di esperienza internazionale come zaza, un altro è parlare di ragazzi di belle speranze. Nei momenti duri come questo poi, occorre fare affidamento e chiedere senso di responsabilità ai giocatori di esperienza e carisma, non buttare nella mischia i ragazzini! Piuttosto che li mandino in prestito, ma in questo momento occorre unità di intenti nello zoccolo duro della squadra.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. eurotoro - 9 mesi fa

          lo stare sulle balle un giocatore che indossa la maglia granata è molto agghiaggiande…e poco “granata”…inconcepibile

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Giaguaro 66 - 9 mesi fa

    Magari Mazzarri avesse bruciato solo Zaza, questo allenatore da parrocchia sta delapidando un capitale sociale fatto dai nostri giovani. Non ha fatto giocare ancora 1 minuto Parigini, Edera, Millico. E’ ovvio che se Zaza lo fai giocare con continuità troverà sempre di più l’intesa con il Gallo, parliamo comunque di un giocatore di esperienza e con i piedi buoni (il sinistro di sicuro). Ma veramente è mai possibile che allenatori di questa caratura capitino tutti a noi, piuttosto meglio gente alla Nicola che per il poco che ha giocato con noi ha dimostrato un attaccamento alla maglia degno della nostra storia.
    MAZZARRI BASTA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Madama_granata - 9 mesi fa

    Come fa a trovare continuità se lo fanno giocare uno spezzone ogni 2/3 partite, in genere quando la squadra è già abbondantemente nei guai, e Mazzarri non sa più che pesci pigliare?
    Quando almeno uno, se non due compagni di reparto hanno già ampiamente dimostrato di non essere in giornata?
    Per carità: lecito per l’allenatore “usare” Zaza in questo modo, se a lui sembra il modo migliore.
    Impossibile però a questo punto obiettare al calciatore che “deve trovare finalmente continuità”!
    Neanche un supercampione riuscirebbe a segnare ogni volta che viene chiamato in campo a mezz’ora dalla fine!
    Una volta ogni tanto può andare bene, ma miracoli non ne fa nessuno, neppure Zaza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 9 mesi fa

      buongiorno Madma,
      direi …..soprattutto zaza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. eurotoro - 9 mesi fa

    ..si la continuità non gli è
    mai stata data!!! 15 milioni x un panchinaro non possiamo permettercelo…ovunque ha giocato da titolare ha fatto bene!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy