Bilancio Torino, gli affari del 2017: già spesi 14 milioni, plusvalenze per oltre 6 milioni

Bilancio Torino, gli affari del 2017: già spesi 14 milioni, plusvalenze per oltre 6 milioni

Inchiesta TN – Parte 7 / Le cifre ufficiali degli affari Lyanco e Milinkovic Savic, ma anche del riscatto di Iago e delle cessioni di Martinez e Jansson…

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

L’INCHIESTA

cairo mihajlovic filadelfia

Continua il nostro viaggio nel bilancio 2016 del Torino, per il terzo anno di fila presentato nel dettaglio sulle colonne di TN: abbiamo visto come questo esercizio sia il quarto consecutivo in attivo, e che come le voci relative ai ricavi siano più o meno tutte calate, con qualche importante eccezione. Dopo aver esaminato anche i costi relativi al personale e il monte ingaggi, è il momento di puntare i fari su alcune curiosità, o meglio: su quei dati relativi all’esercizio 2017 ancora non noti ufficialmente, ma già presentati a margine nell’ultimo bilancio. Il Toro, nel 2017 ha già speso esattamente 14.4 milioni di euro tra riscatto di Iago Falque e acquisti di Lyanco e Milinkovic, mentre ne ha già incassati 8.5 con Martinez e Jansson, generando per queste due cessioni una plusvalenza complessiva di 6.8 milioni. Per scoprire tutte le cifre dettagliate degli affari granata conclusi nel 2017, continua a leggere nelle prossime pagine.

1 – TORO ANCORA IN ATTIVO
2 – DIMINUISCONO LE PLUSVALENZE
3 – IL BOTTEGHINO CALA
4 – I DIRITTI TV
5- IL MONTE INGAGGI
6- COSTI DEL PERSONALE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy