Torino-Fiorentina 1-2, il film della partita: “Caduta libera”

Torino-Fiorentina 1-2, il film della partita: “Caduta libera”

Il titolo del film del 1994 diretto da John Irvin come simbolo della quarta sconfitta consecutiva dei granata

di Redazione Toro News

CLIMA SURREALE

WhatsApp Image 2018-03-18 at 15.23.33

Nel clima surreale del Grande Torino (Maratona in silenzio per lo sciopero del tifo) va in scena Torino-Fiorentina, gara chiave per entrambe le squadre – chiamate a dare un senso ad una stagione sin qui ben al di sotto delle aspettative. Per cercare di mettersi alle spalle il periodo negativo, Mazzarri schiera 10/11 della squadra vista a Roma, fatta eccezione per la sorpresa Valdifiori, che sostituisce il febbricitante Baselli.

LEGGI: Le pagelle di Torino-Fiorentina 1-2: Mazzarri, Ljajic è una risorsa eccome
LEGGI: Cairo: “Abbiamo perso male. Ora valutiamo”. E sull’Europa…
LEGGI: Moretti ci mette la faccia: “Se ci fischiano c’è un motivo”
LEGGI: Mazzarri: “La maglia granata è pesante, potrei prendere decisioni importanti”

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mario66 - 5 mesi fa

    Non so più cosa dire e ancora peggio pensare. Abbiamo una società fatta di nulla e la squadra non è altro che il suo terminale operativo. Ci mancano figure con un solido DNA granata e forse anzi sicuramente non le si vogliono e non per soldi ma perché sarebbero scomode. Purtroppo da malato di Toro non riesco a vedere con lucidità la questione. Razionalmente dico che Cairo pensa solo ed esclusivamente hai suoi interessi e quest’anno si è già reso conto di aver sbagliato tutto. A fine stagione chi pagherà saremo solo noi. Grandi svendite (e comunque incassi) e acquisti di peones (spesa nulla) con la scusa del ripartire con un nuovo progetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bilancio - 5 mesi fa

    Oramai mi diverto di piu a leggere i commenti che gli articoli. E visto che e’ stato detto di tutto e di piu, penso che possiamo chiudere l’istruttoria del processo. Prove ne abbiamo in abbondanza.
    Verdetto: che ci piaccia o no, questa specie di entita’ e’ roba sua. Non ci deve riguardare. Lui e’ razionale, si diverte anche, e’ il suo giocattolo e non capisce cosa noi stiamo qua ad emozionarci. Gli insani, per lui, il popolino volgare, sottosviluppato, che crede alle favole, per lui, siamo noi. E se osserviamo freddamente la cosa possiamo dargli torto?. Ci siamo innamorati tutti di una donna che non avremo mai! Mai! Ci ha sorriso anni fa. Era bello starci insieme.. ma non c’e’ piu. Oggi al posto suo c’e’ una bambola di gomma ed e’ roba sua. Costa poco mantenerla per lui ed anche quel poco e’ sempre troppo. Come per tutti gli altri suoi giocattoli. Siamo noi che dobbiamo farci un esame di coscienza. E se decidessimo di non andarlo piu a trovare? Se non lo cagassimo piu? Se facessimo il vuoto intorno a cio che e’solo il suo giocattolo? Sarebbe un silenzio che farebbe rumore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Il mio Toro - 5 mesi fa

    Ma basta con questo pagliaccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ddavide69 - 5 mesi fa

    Monsieur Cortobraccio sembra confermarsi un imprenditore veramente oculato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bilancio - 5 mesi fa

    Enrico Mentana, frecciata a Urbano Cairo: “In sei anni a La7 nemmeno un’assunzione”

    E noi del toro/cairese in 13 anni solo scatole vuote in saldo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy