Calciomercato Torino, c’è posto per due giocatori extracomunitari: la situazione

Calciomercato / Uno con l’addio di Diop ed uno con curriculum sportivo: per il Toro due posti liberi per giocatori extracomunitari

di Alberto Giulini, @albigiulini
diop

Con la stagione volta ormai al termine, in casa Toro le attenzioni si rivolgono ora al calciomercato e dunque alla costruzione di una squadra che la prossima stagione possa centrare l’Europa League. Come già accaduto negli ultimi anni, le attenzioni del club granata non saranno rivolte unicamente al campionato italiano, ma anche stranieri (Qui i dettagli).

DUE POSTI – Un occhi di riguardo, in tal senso, andrà rivolto alle norme riguardanti il tesseramento di giocatori extracomunitari. Nei prossimi giorni dovrebbe essere comunicato il nuovo regolamento in materia, ma non sono attese grandi novità rispetto a quello in vigore per la stagione appena conclusa. Facendo dunque riferimento all’attuale regolamento, il Toro avrebbe la possibilità di tesserare due giocatori extracomunitari. Un posto verrà infatti liberato da Abou Diop, attaccante senegalese, tesserato il cui contratto con il club granata scadrà il prossimo 30 giugno. Un altro giocatore potrà invece essere tesserato con il c.d. “curriculum sportivo”: il giocatore in questione dovrà infatti avere disputato almeno cinque presenze con la propria nazionale (anche Under 21). Fu tesserato proprio in questo modo Milinkovic-Savic nell’ultima sessione estiva di calciomercato: il portiere poté approdare in granata grazie alle presenze con l’Under 21 serba.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. silviot64 - 3 anni fa

    Ecco il periodo delle speranze, degli entusiasmi: da maggio ad agosto. I fautori del “tutto ok” sono in prima linea. Poi arriva la prima giornata e uno striminzito pareggio col Bologna ti fa dubitare che anche quest’anno sarà dura. Se punti all’Europa queste partite si vincono. Ti becchi una marea di pollici versi, gli ottimisti che non vedono squadre più forti della nostra sono ancora in piena attività. Poi arriva la solita mazzata del derby e inizia la fase di buio. In men che non si dica a gennaio il nostro campionato è finito. Gli entusiasti estivi iniziano ad avere qualche dubbio. Inveiscono contro società, qualche giocatore a caso (de silvestri),
    Ai Moduli E al destino avverso e tornano a rifugiarsi nei simboli del passato. Ne resta di solito indenne la società, il perché non lo so. Si attende in apnea una nuova estate. Ma questo è già successo, quest’anno sarà diverso..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. silviot64 - 3 anni fa

      Refuso: inveiscono contro allenatore (non società)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13657710 - 3 anni fa

    Madama granata- mio commento finito fuori posto: X me il testo giusto e garbato è,ovviamente, quello del tifoso (Sixto Peralta) che disapprova proteste, insulti, e commenti negativi esagerati o fuori luogo! Siamo stati tutti definiti “senza un minimo di quoziente intellettivo”: pazienza, ce ne faremo una ragione… Peccato che il parere del tifoso che “ben ragiona” sia l’unica voce fuori dal coro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Sixto Peralta - 3 anni fa

    Tifo Toro da più di 40 anni, ho gioito dell’ultimo scudetto, dell’ultima coppa Italia, ho sofferto ad Amsterdam, ero terrorizzato dal fallimento, demoralizzato dalla serie b e sono veramente stufo di leggere, continuamente, commenti disfattisti e inutili.
    Siete solo capaci a criticare?!! E che cavolo!!!
    A tutti i tifosi del Toro piacerebbe rivivere le gioie passate ma bisogna essere realisti e rendersi conto che nel calcio di oggi, le imprese di squadre che non siano le solite, in ogni campionato europeo, sono eventi paragonabili al miracolo.
    Anche io vorrei che il Presidente del Toro fosse appassionato come noi e faccia delle pazzie d’amore ma, evidentemente, cosi non è.
    Abbiamo Cairo e, a meno che non arrivi qualcun altro più facoltoso e generoso, ci dobbiamo accontentare di lui, non ci sono alternative.
    Perciò, per favore, basta con queste continue critiche a prescindere, su qualsiasi cosa, anche su un articoletto riguardante la possibilità di tesserare dei giocatori extracomunitari.
    Grazie e Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RinoVecchiato - 3 anni fa

      Purtroppo posso metterti un solo pollice in su. Condivido tutto quello che hai scritto, nella sostanza e nel modo garbato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pepe - 3 anni fa

      anch’io condivido, suppongo qualsiasi tifoso del toro con un poco di buon senso. sixto non te la prendere, sui forum c’è gente che solo cerca protagonismo e criticare a prescindere è la forma più facile di mettersi in evidenza. io sempre forza toro e juve merda in primis.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Andrea Valentino - 3 anni fa

        Ma quale prescindere, è sotto gli occhi di qualsiasi persona con un minimo di quoziente intellettivo che a Cairo di investire nel Toro non gliene frega nulla. In 13 anni non è stato capace di investire un euro in ambito immobiliare e in merchandaising per far crescere il fatturato del Toro e poi ad ogni intervista si lamenta e fa i paragoni con la juve il Milan il Napoli, si dovrebbe vergognare. Per il Filadelfia non si è minimamente impegnato economicamente per la realizzazione del secondo e terzo lotto, per il Robaldo sono due anni che aspetta che siano gli altri a chiamarlo disinteressandosi completamente della questione, sembra quasi che di comprare il Toro glielo abbia ordinato il medico. Quando si sono presentati dei potenziali acquirenti gli ha rispediti indietro, se non la buffonata di Ciuccariello organizzata da lui e dai suoi amici di Venaria, sinceramente se avesse avuto un minimo di rispetto se la sarebbe potuta risparmiare. E questo voi lo chiamate presidente?, ma per favore non siate complici di questo cialtrone che fa delle chiacchiere l’unica fonte di investimento in questa gloriosa società, la quale meriterebbe molto più rispetto e già solo per questo Cairo andrebbe presso a calci in culo ed invece siete ancora qui a difenderlo. In comune lo stanno ancora aspettando perché presenti un progetto serio e concreto per la realizzazione della Cittadella Granata, un imprenditore come lui che opera in ambito pubblicitario e della comunicazione, il quale potrebbe trovare uno sponsor volenteroso ed interessato ad investire affinché tutto ciò si realizzi ed invece continua a navigare a vista vivendo alla giornata, ma continuando a ripetere ad ogni intervista le stesse cose, prendendo tempo, tendendoci in ostaggio e facendo il gioco dei nostri nemici a strisce. Aprite gli occhi, documentatevi e collaborate affinché questa società possa tornare a essere ciò che è stata……. Grazie

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. paolo.baiott_497 - 3 anni fa

          sono d’accordo con te sulle responsabilità di Cairo riguarda a Robaldo, Filadelfia e in generale alla mancanza di una struttura solida della società. Però dovresti spiegarmi che sono i potenziali acquirenti seri che ha respinto…a me non ne risultano.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Marino - 3 anni fa

        Devi pazientare, sono dei mai cuntent. Gednte che pretenderebbe di non baciare in bocca i cugini bianconeri, altri che contestano Sadiq, alcuni scalmanati addirittura sostengono che Cairo sarebbe qui per intascare soldi e non per il bene del Toro. INGRATI!!! Dopo tutto quello che questo valoroso presidente ha fatto per voi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. user-13657710 - 3 anni fa

      Madama granata- complimenti! Analisi giusta, commento garbato ed equilibrato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. steacs - 3 anni fa

      Il tuo ragionamento é lo stesso che rovina l’Italia: pensare che abbiamo avuto il Rinascimento, i Santi, i Poeti e i Navigatori in passato e quindi dovremmo essere contenti per questo.

      Cristo il Mondo va avanti, la vita é migliorare quello che giá é successo, avere obiettivi e lottare per raggiungerli.

      Rispetto il tuo pensiero ma questa mentalitá “perdente” non la faró mai mia e forse non andiamo avanti proprio per questo, perché é la stessa che hanno in societá.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13746076 - 3 anni fa

    Diop proprio non lascia nessun rimpianto. Meno male che non si è corso dietro ad alcuni tifosi che lo reclamavano qualche anno fa in prima squadra…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Andrea Valentino - 3 anni fa

    La costruzione del nulla come al solito, la cosa importante e primaria è non infastidire gli amici di Venaria ai quali tifosi fa credere essere suo nemico, grande attore e mago della comunicazione piu’ che il presidente del Toro dovrebbe diventare presidente di qualche circo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy