Calciomercato Torino, dall’Inghilterra: United su Hart, City pronto ad accettare

Calciomercato Torino, dall’Inghilterra: United su Hart, City pronto ad accettare

In uscita / Clamorosa notizia sui quotidiani britannici: nella corsa al portiere, ecco inserirsi anche l’altro club di Manchester. La condizione dei Citizens? Rispettare il prezzo del cartellino

di Federico Bosio, @fedebosio19

Testa al campo ma anche inevitabilmente al mercato: è ormai logico che le trattative comincino a tenere banco, seppur non ufficialmente, adesso che ci avviciniamo agli atti conclusivi di questa stagione. Ed uno dei capitoli più spinosi ed importanti in casa Torino è senza ombra di dubbio quello legato a Joe Hart: in estate il direttore sportivo Gianluca Petrachi era riuscito a concludere una straordinaria operazione in sordina, aggiudicandosi le prestazioni del portiere in prestito secco e con il 75% dell’imponente ingaggio a carico del Manchester City, laddove il numero uno non faceva improvvisamente più parte del progetto tecnico per via del cambio in panchina e delle divergenze con Pep Guardiola. Confermare la modalità anche per la prossima stagione, tuttavia, sarà parecchio complicato.

In primo luogo poichè il giocatore stesso – come confermato anche da Mihajlovic – si trova bene al Torino ma per il futuro preferirebbe non muoversi solamente in prestito e piuttosto venire acquistato a titolo definitivo per essere certo di un trasferimento fisso: se poi questo fosse in granata, tanto meglio. Ma, soprattutto, per la volontà del club britannico: difficilmente infatti il Manchester City accetterà di rinnovare il prestito e perdere così un’altra occasione di cedere un giocatore ad ottimo prezzo, mentre è chiaro come i Citizens preferirebbero al contrario incassare quanto più possibile dalla cessione a titolo definitivo del portiere. Il prezzo sembra ormai essere stato definito da tempo, e si aggira intorno ai 30 milioni di sterline: cifre che ovviamente non sono alla portata del Torino; il club granata tenterà probabilmente di strappare un rinnovo del prestito e non si darà per vinto in partenza, ma molto – o quasi tutto – dipenderà dalla volontà del City come precisato la scorsa settimana dal presidente Cairo. Ed in queste ultime ore, ecco rimbalzare dall’Inghilterra (fonte Mirror) una notizia clamorosa: alla lista delle pretendenti per il portiere inglese si sarebbe infatti aggiunto anche il Manchester United, logicamente acerrimo rivale sul campo dei Citizens, che però…

FC Torino v FC Internazionale - Serie A

Che però sembrerebbero non battere ciglio ed anzi essere disposti ad accettare una eventuale offerta se questa pervenisse dai ‘cugini’ rosso-vestiti: quel che conta, sembra di capire, è che la società acquirente qualsiasi essa sia versi la somma richiesta nelle casse del club di Manchester. Sembra ormai sempre più probabile che in estate lo United sarà costretto a salutare il numero uno David De Gea, partente in direzione Madrid sponda Real, ed ecco che i Red Devils tra i possibili sostituti avrebbero messo gli occhi anche su Joe Hart; se l’operazione dovesse andare in porto, sarebbe il primo trasferimento dal City allo United nel corso degli ultimi 21 anni: l’ultimo, anch’egli un portiere, era infatti stato Tony Coton nel 1996. “Niente sarà escluso per Joe. Sappiamo che ci saranno molti interessi sia in patria che all’estero e non accetteremo nulla di meno del vero valore di mercato” queste le recenti dichiarazioni di un rappresentante del Manchester City. La lista delle pretendenti per Hart si allunga, e lo United vi si inserisce con prepotenza: un trasferimento che avrebbe quasi dell’incredibile, ma per il quale il terreno non sembra in alcun modo ostico se il prezzo del cartellino dovesse essere rispettato; il calciomercato attorno al portiere si infiamma, ed il Torino dovrà decidere al più presto come agire…

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 3 anni fa

    Forse a qualcuno sarà sfuggito che Hart, se l’operazione andasse in porto, giocherebbe la prossima stagione per i cugini dello United, mentre prima si era proclamato primo tifoso del City. Per molto meno Quagliarella è stato fischiato. Sotto con Skorupski e, se non si arriva a lui, guardiamo lo splendido campionato che sta facendo Cordaz. Lo bombardano ogni partita e lui risponde sempre presente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. OtagoGranata - 3 anni fa

    Provo a buttarla li… Hart allo United che ce lo gira in prestito con Darmian in cambio di un lauto sconto sul cartellino di Belotti… e poi tutta l’estate a convincerci che è stato un affarone e che il conto finale fa 100 milioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bertu62 - 3 anni fa

    2 COSE:
    Ancora rido perché nell’articolo che spiega la grande mossa dell’estate scorsa di Petrachi per portare HART al Toro è stato scritto che è stata compiuta 2IN SORDINA” anziché “A FARI SPENTI”…..SONO QUASI MORTO DALLE RISATE!!!! 🙂 🙂
    Eppoi perché non ci và Padelli allo Utd? Sono alla ricerca di un portiere di spessore, no? Lui è stato anche Nazionale, ai tempi di GGONTE!!! 🙂 🙂
    KAMMMOOONNN!!! FV♥G!!! SS!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Nick - 3 anni fa

    quando arrivano giocatori da grandi squadre con una mentalità vincente, si vede. e joe é uno di questi. ha fatto anche da collante in difesa con la sua personalità combattiva. mi dispiace se ne vada, per noi al toro che siamo abituati a portieri sopra la media, direi che ci ha dato delle buone soddisfazioni, considerando il livello basso della nostra difesa di quest’anno, ha fatto pure troppo. have a good trip man.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. abatta68 - 3 anni fa

    mah… poi non so nemmeno cosa centri il Toro in questa questione… è un giocatore in prestito che verrà venduto dal City alle migliori condizioni possibili, per la società e per il giocatore stesso. Che poi si possa noi trovare di meglio…credo proprio di si! Padelli forse ha fatto meno parate clamorose, ma a mio avviso ha fatto anche molte meno papere… se vanno via tutti e due non vedo il problema. Si parla di Sirigu e di Skorupsky, oltre al giovane serbo, sicuramente meglio del pur simpatico quanto costoso Hart!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. toiomeroni - 3 anni fa

    Concordo. Joe ci ha fatto comodo, ma non vale tutti quei soldi e quell’ingaggio.
    Sicuramente in fatto di papere non è secondo a Padelli anche se è di gran lunga migliore.
    Buona Fortuna!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Torogranata - 3 anni fa

    Ciao Joe, ci ha fatto piacere conoscerti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. daunavitagranata51 - 3 anni fa

    che torni in Inghilterra, mani d`acqua le sue

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy