Calciomercato Torino, Giampaolo chiede un’iniezione di qualità: si lavora per il centrocampo

In entrata / Difficile possano riaprirsi le piste Torreira e Ramirez. I granata guardano in Italia e all’estero per rinforzare la mediana

di Redazione Toro News

Chiedeva una “iniezione di qualità” Marco Giampaolo, in una conferenza stampa prepartita di non molti giorni fa. Il tecnico si è lasciato sfuggire poche parole che racchiudono il senso principale delle manovre che animeranno il mercato di gennaio del Torino. La conferma attuale del tecnico abruzzese porta con sé il compito, per il club, di assecondare le sue richieste. A causa di un mercato estivo non soddisfacente finora è stato l’allenatore ad adattarsi ai giocatori a disposizione. In questa sessione di gennaio bisognerà avviare invece un meccanismo che possa vedere la società granata strutturare la rosa di giocatori in modo da renderla più vicina alla visione di Giampaolo.

LEGGI: Editoriale post Napoli-Torino 1-1: le mosse per la salvezza del Torino

REPARTO IN CRISI – Il Torino probabilmente cercherà almeno un rinforzo importante per ogni reparto, ai quali potrebbero corrispondere determinate uscite. Ma a dominare i ragionamenti del club in questo momento è il centrocampo, che necessita di giocatori più impattanti dal punto di vista della qualità. Finora solo Sasa Lukic ha saputo dimostrare una crescita e un’affidabilità degna di nota. Gli altri giocatori, per motivi diversi, hanno tutti deluso chi più chi meno. E la pedina da ricercare sembra soprattutto una: il regista di centrocampo.

I NOMI – Se il sogno Lucas Torreira appare destinato a rimanere tale (non sembra concretamente possibile che si possa interrompere il prestito all’Atletico Madrid: almeno, in tale direzione per ora non vanno né la volontà dei colchoneros né quella del giocatore), ci sono altri giocatori della Serie A che potrebbero essere abbordabili per il Torino. A partire da Stanislav Lobotka, centrocampista del Napoli ai margini del progetto di Gattuso. Nella Fiorentina c’è poi Erick Pulgar, cileno che farebbe al caso di Giampaolo se i viola lo liberassero. Ma il club granata si muove anche su mercati stranieri come quello belga e quello brasiliano. Per quanto riguarda il trequartista c’è qualche urgenza in meno, considerato come Lukic ha dimostrato di poter giocare in quel ruolo. In questo momento non pare comunque che si possa riaprire la pista Ramirez, il trequartista della Sampdoria che fu vicinissimo a vestire il granata nello scorso mercato.

36 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 4 settimane fa

    Purtroppo quando si arriva con l’acqua alla gola a gennaio le occasioni scarseggiano, soprattutto se i soldi latitano. Comunque Pulgar meglio di Lobotka. E, se proprio dobbiamo raschiare il fondo, ci mettiamo un Vecino in più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14356946 - 4 settimane fa

    Solo parole e parole….,tante balle raccontate a noi tifosi e basta!!!!!!…prepariamoci al nulla come sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. enricolai68@gmail.com - 4 settimane fa

    pensate se babbo natale ci regala un nuovo presidente……
    ci compra 2 centrocampisti e 1 punta tosta sfancula zirigu nko 1 centrale super ……
    potremmo andare in Europa League…..

    ma che ore sò ?????
    porca mignotta che sogno !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ACC - 4 settimane fa

    Penso che le parole usate da Cairo per il calciomercato saranno piu o meno queste:

    “i nostri acquisti di gennaio si chiamano Baselli, che recuperiamo dopo l ‘infortunio, e Izzo che abbiamo recuperato dopo mesi di inattività e che a Napoli ha fatto bene

    Il mister mi dice che il regista non è un priorità

    In difesa abbiamo Buongiorno che sta facendo bene

    In porta abbiamo Sirigu che è il portiere della Nazionale

    In attacco abbiamo già 5 giocatori forti

    Il trequartista non serve perchè abbiamo Lukic che ha fatto bene giocando li

    Cercheremo di snellire la rosa mandando via quelli che vogliono andare a giocare di piu”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 4 settimane fa

      Lo penso anch’io: ormai Cairo è come un libro aperto per chi non si lascia abbindolare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. TyrannoCairus Rex - 4 settimane fa

    scusate il mio correttore….monociglio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TyrannoCairus Rex - 4 settimane fa

    Il mercato del Toro lo decide monocilindrico secondo me, e cairo ė un prestanome come lo fu Goveani dopo Borsano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TyrannoCairus Rex - 4 settimane fa

      scusate il mio correttore….monociglio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. miele - 4 settimane fa

    La sola iniezione che potrebbe servire sarebbe un vaccino antitaccagneria a prova di volpone del Monferrato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. MadMax - 4 settimane fa

    Mi unisco al coro di quelli che vogliono il Maestro via subito! Tutti gli addetti ai lavori sostengno che la rosa del Toro non è da serie B ma da metà classifica. Inoltre tutti i giocatori che venderemo a gennaio statene certi giocheranno in serie A.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. PotenzaGranata - 4 settimane fa

    Sull’iniezione GP ci può contare: resta da vedere se sarà “di qualita” o “di carne cruda”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. otto88 - 4 settimane fa

    Un iniezione di fiducia……GIAMPAOLO VATTENE !!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. robinhood_67 - 4 settimane fa

    Parma Verona Milan. Il 9 gennaio sera il Toro potrebbe essere più lontano di ora dalla quartultima o al contrario, averla agganciata. Lo ricordo perché queste tre partite potrebbero condizionare il destino di Giampaolo e quindi il mercato.
    Immaginando di raccogliere almeno 4 punti, con Giampaolo confermato prima delle sfide determinanti con Benevento e Spezia, una formazione possibile (anche finanziariamente con le cessioni) del nuovo Toro (4-4-1-1) potrebbe essere: Sirigu Rodriguez Lyanco Verissimo Singo Linetty Ricci Diawara (Rovella) Segre Bonazzoli (Lukic) Belotti.
    Priorità assoluta sono un centrale di sicuro affidamento e un interno di centrocampo, meglio due, con qualità da box-to-box che nessuno dei nostri centrocampisti ha da anni. Quando soffriamo e perdiamo male con Udinese dobbiamo guardare lì: Mandragora De Paul Pereyra. Quando perdiamo con il Cagliari dobbiamo guardare sempre lì: Joao Pedro Nandez Marin Rog. E potremmo continuare all’infinito. Non abbiamo, da anni, qualità nella zona del campo dove si vincono le partite. E infatti non ne vinciamo più. Se pensiamo di risolvere inseguendo fantasmagoriche seconde punte da panchina (Cutrone) o altri corridori di centrocampo esuberi altrui (Lobotka), raccoglieremo ancora quanto (non) seminato.
    Buon Santo Stefano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      De paul dovevano prenderlo al posto di verdi , ma costava troppo e il genio mandrogno ha preferito buttare SOLO 25 milioni per pagare la pagnotta a delaurentiis

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PotenzaGranata - 4 settimane fa

        E pensa che Pozzo, allora, voleva Bonifazi e Parigini: se il mandrogno bracciamozze si fosse presentato cone quei due e i 18 milioni, poteva prendere De Paul e Fofana…!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 4 settimane fa

          È esattamente quello che avevo detto io a luglio 2019 e che penso tutt ora

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. CLAUDIO - 4 settimane fa

    Sono anni che il centrocampo è il nostro problema e non si risolve sicuramente con un unico innesto. Ci vuole una rivoluzione via tutti quelli che hanno fallito, subito un regista e almeno un paio di giocatori di qualità che sappiano innescare il nostro unico fuoriclasse il gallo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. vecchiamaniera - 4 settimane fa

    Schone è ancora fuori rosa al Genoa?dai,sei mesi in tribuna,costa poco o niente,”si guarda in Italia”…eccolo l’acquisto perfetto per il nostro BEL PRESIDENTE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PotenzaGranata - 4 settimane fa

      E’ perfetto per il mandrogno: non gioca da sei mesi, costerà pochissimo e avrà il caratteristico piede a “ferro da stiro”.

      Il profilo ideale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 settimane fa

        È assurdo. Se davvero sarà così ,è l l’ennesimo schiaffo alla tifoseria

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. oscarfc - 4 settimane fa

        Sulle qualità calcistiche di Schone si può essere sicuri 2 anni fà era titolare dell’Ajax, la tenuta atletica e la resistenza agli infortuni, sono un terno al lotto. L’età ormai è ampiamente sopra i 30.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Robertina - 4 settimane fa

    ma chi volete che viene al torino ultimo in classifica allenato da quel barbone sfigato di giulianova? ma neanche gli iscritti alle liste di disoccupazione… RASSEGNAZIONE… GIAMPAOLO VUOL DIRE SFIGA!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Simone - 4 settimane fa

    Lo sapevano tutti che il centrocampo faceva pietà tranne il duo Cairo-Vagnati.
    Maledetti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. prometeora - 4 settimane fa

    Via Nkoulou e Izzo dentro un centrale; via Meite’ dentro un centrocampista e facciamo rientrare come cambio e jolly Kone(giocatore da ultimi venti minuti che manca); via Edera e uno tra Verdi e Zaza per prendere finalmente una spalla al Gallo che sia più trequartista o seconda punta frega poco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maccabee - 4 settimane fa

      via Nkoulou e Izzo, dentro un centrale;
      via Meité, dentro Nainggolan o Vecino, rientra Baselli (Rincon in panca, per gli ultimi minuti se serve fare catenaccio);
      via Edera, Verdi E Zaza, dentro un trequartista (Lukic può essere la sua riserva e anche una delle alternative come mezzala);
      per quest’anno la spalla del Gallo rimane Bonazzoli (con Millico in panca).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 settimane fa

        Per avere una chance servono torreirace naiggolan insieme. Gli unici che proverei a trattenere sono sirigu e izzo per il girone di ritorno. Gli altri possono pure andare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Fb - 4 settimane fa

    Vagnati, Io fantasia ne ho… e sono a parametro zero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. ddavide69 - 4 settimane fa

    Lo ripeterò fino alla nausea, se non si hanno i soldi, la volontà di investire, non si fa il presidente di una società di calcio di serie A. Mica è una ricetta medica da seguire!!! Si tolgono le tende e si va a fare il ciaparat da un altra parte!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Paul67 - 4 settimane fa

    Il centrocampo, il reparto più importante da sempre , ma nel era cairota, sempre é stato trascurato. Anche questo è un segnale della pochezza del PRESINIENTE.
    Può darsi che arrivi Torreira in prestito così Rincon potrà essere riciclato come trequartista…..
    Per prendere mediano e trequartista in un mercato solo ci vuole un’altro Presidente, un Presidente da TORO e nn il CIARLATANO di Masio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. ddavide69 - 4 settimane fa

    No riesco a capire: questo no , l altto no … solo la pista italiana…ma che discorsi sono? Allora tanto vale non farlo neppure il mercato, e da questo che si vedono le capacità del DS e della società e poi BISOGNA TIRARE FUORI IL GRANO!!!!
    Lukic può fare il trequartista e allora perché non lo si è già messo li ? Anche Baselli può fare il regista. Mercato concluso. Vendiamo chi non ci sta più e la finiamo. Risultato serie b diretta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Tommydado - 4 settimane fa

    E dare le dimissioni no vero?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 4 settimane fa

      Dimissioni? Qual’è l’allenatore che rinuncia ad un contratto, nello specifico è anche un signor contratto, io fossi in lui nn lo farei, e tu?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tommydado - 4 settimane fa

        Pultroppo il paragone non regge io non ho il conto in banca di gp è non faccio un mestiere dove in poco tempo trovo nuove opportunità….esistono molti casi di grandi allenatori con mega contratti che hanno mollato per onestà siamo ultimi in classifica con la peggior difesa e un presidente ridicolo i meno attrezzata della serie A per lottare per la salvezza….dovrebbe bastare

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. oscarfc - 4 settimane fa

          Dopo il Toro per Giampaolo c’è l’INPS. Giampaolo mi pare una Bela Teresa che tutti vogliono ma nessuno se la prende.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Garnet Bull - 4 settimane fa

    Come dico da tempo il nome per il centrocampo deve essere MAURO ARAMBARRI, che quest’anno con il getafe in difficoltà è finalmente prendi ile… Super completo ma anche super sottovalutato, quest’anno è migliorato moltissimo negli inserimenti dopo essere già al top riguardo l’interdizione e l’impostazione palla a terra e lui stesso ha ammesso che apprezzerebbe giocare al toro… Cosa volere di più?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 4 settimane fa

      Per disperazione, siamo arrivati a consigliare noi i movimenti di mercato e pure “aggratis”.
      Comunque sostengo la tua proposta concreta e lungimirante.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy