Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio mercato

Calciomercato Torino, prima le cessioni: la lista di chi deve partire è lunga

In uscita / La priorità è sfoltire i ranghi dando la possibilità ad alcuni giocatori di valorizzarsi in prestito

Gianluca Sartori

Il mercato di gennaio del Torino partirà dalle cessioni: questo appare sicuro. A seconda di chi partirà, poi, potrebbero esserci delle entrate: il reparto maggiormente sotto osservazione è il centrocampo, che può essere irrobustito come quantità e come qualità. Ma, come detto, al momento la priorità del diesse Bava è sfoltire la squadra di Mazzarri dando la possibilità ad alcuni elementi di trovare maggiori spazi altrove.

"I nomi più caldi sono quelli di Kevin Bonifazi (il difensore piace a tanti in Serie A e non è stato valorizzato da Mazzarri: in presenza della giusta offerta, tra i 10 e i 15 milioni, può partire anche a titolo definitivo), Vincenzo Millico (su di lui c’è il Chievo), Simone Edera e Vittorio Parigini. Quest’ultimo ha il contratto in scadenza nel 2020 e probabilmente andrà via quasi gratis a meno di un rinnovo che pare improbabile. Ci sono anche numerosi giovani che devono trovare sistemazione in prestito: il difensore Buongiorno, il centrocampista De Angelis, l’attaccante Rauti, e numerosi altri fuoriquota della Primavera.

"Ma non solo i giovani; come detto a parte, Simone Zaza è richiesto dalla Fiorentina e Iago Falque potrebbe anch’egli finire sul mercato. Cairo potrebbe così decidere di procedere con una cessione eccellente per rientrare da alcuni investimenti per acquisto che non hanno portato i frutti sperati. Legato a questo, come detto, è il discorso delle possibili entrate: al momento, secondo quanto filtra, è questo lo stato dell'arte del mercato granata. La priorità alle uscite, poi nessuna preclusione per eventuali entrate.

Potresti esserti perso