Torino, chi è Amione: ecco il giovane difensore che i granata seguono

Focus on / Ecco l’identikit del giovane che interessa al Toro: difensore mancino classe 2002, il Genoa è sulle sue tracce da mesi ma non è mai riuscito a chiudere

di Luca Sardo

Il Torino segue con particolare attenzione Bruno Amione, come già riportato su queste colonneSi tratta di un giovane difensore centrale classe 2002 che attualmente milita nell’Atletico Belgrano, squadra appartenente alla Primera Division argentina. Amione è un difensore mancino dotato di molta forza fisica e abile nell’impostazione: andiamo a scoprire qualcosa di più sul giocatore.

Calciomercato Torino, un difensore per il futuro: Amione sul taccuino di Bava

CARRIERA E CARATTERISTICHE – Giovanissimo difensore centrale, Amione ha compiuto 18 anni il 3 gennaio scorso. Osservando i dati anagrafici, salta all’occhio la sua stazza: è alto un metro e 87 e pesa 83 kg. Questo fa di lui un centrale con un fisico molto importante. Il giocatore ha dichiarato di aver iniziato a giocare a calcio all’età di tre anni ed ha dato i primi calci ad un pallone nella squadra del suo paese natale, il Calchaqui Futbol Club. Fino a 15 anni ha giocato come attaccante per poi diventare un difensore centrale molto completo, attento in fase di marcatura e abile in fase di impostazione e grazie ai suoi 187 cm diventa molto pericoloso nel gioco aereo. In Argentina Amione ha attirato l’attenzione di molti osservatori e alla fine l’Atletico Belgrano è stata la squadra che lo ha convinto maggiormente. Nella prima stagione con il Belgrano, il classe 2002 è stato inizialmente aggregato nell’Atletico Belgrano U20 per poi quest’anno passare in prima squadra con la quale – per ora – ha collezionato 6 presenze, per un totale di 540′.

NAZIONALE E FUTURO – Il 22 marzo 2019 inoltre Amione ha esordito nell’Argentina U17 contro l’Uruguay nel match valido per il campionato sudamericano U17: con la Nazionale giovanile argentina ha collezionato 8 presenze, 2 gol (con Paraguay e Brasile) e 1 assist. Sul giocatore è tanta la concorrenza: su di lui è forte l’interesse del Genoa e del Lione, si sussurra che sia stato proposto anche al Milan e al Napoli, che monitorano la situazione. Soprattutto il club di Enrico Preziosi ha seguito il giocatore sin dalla scorsa estate e sembrava vicino ad assicurarselo, anche lo scorso gennaio, ma poi l’affare non si è chiuso. Questa estate il club granata potrebbe fiondarsi sul classe 2002: è extracomunitario ma le presenze nelle nazionali giovanili permetterebbero di tesserarlo con il criterio del cosiddetto “curriculum sportivo”. Amione, osservato a più riprese dal capo scout granata Omar Milanetto, è un prospetto molto interessante, giovanissimo e anche nel giro delle nazionali giovanili: per lui potrebbe essere necessario un esborso intorno ai 4 milioni. Il Torino potrebbe cercare l’affondo nelle prossime settimane.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy