Torino: cosa aspettarsi dal mercato di gennaio?

Il tema / Non ci sarà l’immobilismo degli ultimi anni: diversi movimenti in entrata e in uscita. Ma sono da verificare le tempistiche

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il Torino, per il momento, conferma Marco Giampaolo. Nonostante numeri terrificanti, il tecnico granata è rimasto in sella ed è arrivato al cosiddetto “panettone”. La squadra granata anche a Napoli ha dato dei segnali di vita, nonostante la beffa dell’ennesima vittoria sfuggita nei minuti finali. Vero, nel calcio è sempre difficile prevedere cosa riserverà il futuro, ma se il tecnico non è stato cambiato con davanti una sosta di Natale (anche se meno lunga rispetto ad altri anni), passata peraltro all’ultimo posto in classifica, difficilmente perderà il posto da qui in poi, a meno ovviamente di ulteriori crolli. L’incombere del mercato di gennaio, inoltre, impone ad una società che si muova in maniera razionale di programmare in questi giorni il da farsi. Che è tanto, considerata la posizione di classifica. E così il Torino, salvo sorprese, opterà per andare avanti con Giampaolo, muovendosi per rinforzare la squadra durante la campagna trasferimenti secondo le sue indicazioni per cambiare l’inerzia della stagione e raggiungere l’obiettivo tassativo della salvezza.

EDITORIALE: Le mosse per salvare il Torino

Già, il mercato di gennaio. Per rispondere alla domanda del titolo, quest’anno ci si può aspettare una sessione invernale decisamente più effervescente rispetto alle precedenti, caratterizzate quasi tutte da un sostanziale immobilismo nel mercato in entrata (e anche da poche operazioni in uscita). A confermarlo sono anche le dichiarazioni pubbliche rilasciate dai vertici societari del Torino negli scorsi giorni: “La classifica è quella che è, quindi a gennaio bisognerà fare qualcosa: non possiamo rimanere inerti”, ha detto il responsabile dell’area tecnica Davide Vagnati a Sky Sport prima di Roma-Torino. Nei giorni precedenti, era intervenuto il presidente Cairo in un’intervista a La Gazzetta dello Sport, affermando: “Chi vuole andare via ce lo dica chiaramente e a gennaio sarà accontentato”.

Se queste sono le premesse, ci si può aspettare un certo traffico sia in uscita che in entrata: non è eresia immaginare un Torino che si possa muovere per almeno un rinforzo per reparto. Per reperirli, sarà fondamentale fare cassa con alcune cessioni: non ci si può infatti dimenticare la congiuntura complicata che vivono tutte le società di calcio. Ecco allora che sono diversi i calciatori che potrebbero fare le valigie, partendo da coloro che si sentono non più dentro al progetto. E poi si penserà ai rinforzi. Il più carente di qualità è sempre il centrocampo (Linetty ha deluso, Meité non ha fatto il salto di qualità, Gojak non si è finora imposto, Rincon non è un regista). Ma anche in difesa ci vorrebbe un leader, immaginando la partenza di Nkoulou. E là davanti serve affiancare a Belotti una seconda punta di spessore (da Bonazzoli troppo poco, Verdi e Zaza per ora non hanno avuto continuità). Preliminarmente, una scelta chiave sarà quella del modulo di base: Vagnati e Giampaolo dovranno decidere se il 3-5-2 sia in definitiva il sistema di gioco di base o se si debba tornare al 4-3-1-2. Questa decisione indirizzerà le scelte di una campagna acquisti che i tifosi sperano possa essere celere e decisa.

78 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. MarchigianoGranata - 3 settimane fa

    Visto che GP resta,per ovvi motivi di stipendio, mi auguro che Cairo/ Vagnati gli trovino i giocatori che chiede e che siano utili alla causa Granata. In teoria dovrebbero aver già messo l’ occhio su qualche elemento ma l’importante è che questi non arrivino all’ ultimo minuto dell’ ultimo giorno di calciomercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Iv73 - 3 settimane fa

    Cosa aspettarsi…… Una beata minkia come al solito… Vero cairetto?
    Almeno andiamo in serie b e forse si leva dalle palle lui, tutta la sua ciurma e tutti i suoi seguaci…. Sperem

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. becy1982 - 3 settimane fa

    Ciao Cairo, volevo augurarti buon Natale e poi suggerirti dove andare in vacanza. A fare in ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. renato (quello vero) - 3 settimane fa

    Leggo da tutti i tifosi pareri anche diversi e una girandola infinita sia in ingresso che in uscita.
    Personalmente ragiono in un modo leggermente diverso, cerco di spiegarmi meglio.
    Parliamo prima delle uscite.
    Non ci penserei due volte a dar via Meitè, Zaza e Lyanco, secondo me sono (in misura diversa naturalmente) giocatori mediocri e quindi sostanzialmente inutili. Qualcuno poi mi dirà: chi li vuole? Giusta considerazione ma per ora limitiamoci a definire gli “inutili” indipendentemente dal modulo, il mio non è un discorso economico ma solo tecnico.
    Ci penserei NON 2 MA 10 VOLTE a dar via Izzo e Sirigu.
    Il fatto che ultimamente abbiano reso poco non significa che siano scarsi, anzi, forse qualcuno dovrebbe farsi un esame di coscienza rispetto al loro utilizzo e alle condizioni nelle quali hanno operato. Da tenere assolutamente anche perchè di fatto giocatori forti come loro da prendere in giro non ne vedo.
    C’è poi una folta serie di giocatori giovani, meno giovani, acquisti freschi o stantii che di fatto abbiamo impiegato troppo poco per poterci fare un’idea precisa.
    Qualche nome? Tantissimi, ad esempio Segre, Millico, Edera, Gojak, Vojvoda, Celesia, lo stesso Buongiorno che ultimamente abbiamo visto all’opera (finalmente!).
    Li terrei tutti però LI FAREI GIOCARE NON SOLO 5 MINUTI altrimenti rimarranno per sempre gli “eterni incompiuti”.
    Altro folto gruppo quello dei “dubbi”.
    Anche qui qualche nome non guasta. Quanto valgono realmente Rodriguez, Murru e Linetty? Io sinceramente non l’ho ancora capito.
    L’ultimo gruppo è quello dei “giocatori non fenomeni ma utili” come ad esempio Lukic, Rincon e Bonazzoli.
    Sono convinto che potrebbero essere utili comunque, magari alternandosi con altri ma comunque utili e quindi da tenere.
    Ovviamente rimangono fuori da ogni considerazione Belotti e Singo. Darli via significherebbe darsi una martellata sulle palle da soli con la speranza di sbagliare il colpo..
    Capitolo entrate.
    Forse avete capito che secondo me non serve nessuna rivoluzione ma soltanto uno o al massimo due nomi che però siano veramente la DIFFERENZA e non il solito low cost. Qui credo sia più difficile fare dei nomi. A me ad esempio piace Najngollan, così come mi piace uno alla Barella.
    Nomi tanto per dire, naturalmente, non so neppure se possano venire, intendo solo dire che di giocatori in rosa ne abbiamo, non siamo la “rosa corta” di mazzariana memoria, utilizziamoli evitando di bollarli pregiudizialmente come “scarsi, incompetenti, senza grinta” ecc. ecc. prima ancora di averli visti SERIAMENTE all’opera.
    Ultimissima considerazione: non ritengo che il modulo da applicare sia così importante come molti di voi ritenete.
    Anch’io ho le mie preferenza ma apprezzo il fatto che GP sia sia dimostrato molto più flessibile di quanto noi tutti avremmo immaginato all’inizio di quest’anno. Qualcuno ha detto prima di me: solo gli stupidi non cambiano mai idea.
    Sono assolutamente d’accordo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. michelebrillada@gmail.com - 3 settimane fa

    via subito verdi meitè rincon e soprattutto ZAZA per favore che non lo veda mai piu con la nostra maglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. mp63 - 3 settimane fa

    Devono avere il coraggio di imporre a Cairo i giocatori che servono a questo vate, pieno di speranza, ma povero di idee. Via i sonnolenti Verdi, Zaza, Nkoulou e Meitè. Devono prendere un regista e una seconda punta. Per il modulo fossi al posto del vate continuerei con il 3-5-2 che da più copertura e sicurezza anche se in ogni partita giocata c’è sempre una dormita in difesa. Forza Cairo fai uno sforzo e fai vedere a questi professionisti del pallone che non sono intoccabili, anche se hanno un contratto di 3 anni. Le persone comuni non hanno i benefici che hanno loro. Buone feste.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. robinhood_67 - 3 settimane fa

    Basta leggere questi post per farsi un’idea della sofferenza dei tifosi del Toro nel 2020 e dello scetticismo sulla società. A gennaio il mercato dura un mese, ma in quel mese noi ci giochiamo parecchie delle chanches di salvezza. Quindi: bisogna fare bene, e bisogna fare presto.
    Se Sirigu vuole rimanere, anima e corpo al Toro, è difficile trovare un portiere migliore di lui disponibile subito. Se invece vuole uscire, addio Salvatore (e grazie) e Radu o Meret sono le migliori opzioni raggiungibili. In difesa, sia giocando a 4 che a 5, Rodriguez e Singo sulle fasce, Buongiorno opzione valida, tutti gli altri sono sul mercato. Servirà un centrale affidabile, un giocatore finito, un titolare vero, insomma, non un altro Carlao o la stella del campionato delle Molucche. A centrocampo va fatto a gennaio quello che non si è voluto fare negli ultimi 2 anni: servono due titolari, sia che Giampaolo insista nel rombo (mancano play e trequartista) sia che opti per un più banale 4-4-2 o scelga di schietarlo a 3. Baselli rientra da un infortunio grave e difficilmente sarà subito al massimo. Davanti, se uscissero Zaza Edera Verdi e Millico, nessuno funzionale al gioco di Giampaolo, l’ideale è inserire almeno un attaccante veloce e forte nell’uno contro uno, un contropiedista.
    Mimmo75 stima in 40 milioni gli introiti potenziali dalle cessioni. Io resto convinto che qualcosa di buono possa arrivare anche da scambi: Verre, Diawara, Nainggolan, Marin, Ricci migliorerebbero il centrocampo e dunque il gioco della squadra. Perché questa è una rosa da 5-6 vittorie in un anno solare. Chi pensa di salvarsi con uno-due ritocchi Lowcost non ha visto le partite del 2020 del Toro, un’autentica pena contro qualsiasi avversario quando si tratta di creare gioco.
    Se non si smonta, non si rifonda. E si scende in B, convinti magari che ‘questa classifica non ci appartiene’. Questa classifica è meritata, è la nostra. Nessuno in serie A ha fatto meno punti del Toro nel 2020. Che la proprietà e la società né prendano atto.
    Forza ( quel che resta del ) Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. robinhood_67 - 3 settimane fa

      Rettifico. Mi sono confuso. Intendevo Scuffet, parlando di portieri trattabili, e non Meret, sul quale il Napoli ha investito decine di milioni di euro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Toroaddosso - 3 settimane fa

    Il vero colpo di mercato sarebbe che il sig.Cairo sì togliesse dagli zebedei!!!!!come si può chiedere il rinnovo ad una persona come il Gallo che è l’,unico a lottare senza offrirgli una squadra che lo affianchi con un serio organico ed un vero progetto!!!! basta illudersi…. dobbiamo essere realisti e basta!!! dobbiamo lottare x mandare via quel omino cheap quanto pare continua nei suoi loschi affari… Cairo a calci nel di dietro se ne deve andare!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. tajarin - 3 settimane fa

    cosa aspettarsi dal mercato di gennaio? Il ritorno di Petrachi e l’allontanamento di questo brocco di Vagnati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. otto88 - 3 settimane fa

    Prima cosa da fare …..rinnovo a BELOTTI…non mi stanco di scriverlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Fantomen - 3 settimane fa

    Voglio vedere se quel brocco di Vagnati ha già chiuso delle trattative in questi giorni per poterle ufficializzare il primo gennaio……visto la velocità che serve per uscire da questa situazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. EraldoPecci - 3 settimane fa

    Giampaolo ha 2 anni di contratto, tutta la rosa ha poco valore in questo momento, se quest’estate si è perso tempo non vedo cosa potrebbe succedere a gennaio.
    Io non credo più nulla di e in questa società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Assolutamente - 3 settimane fa

    io non mi farei grandi illusioni per il mercato di Gennaio … non solo perché in genere non abbiamo combinato mai nulla di buono, ma soprattutto per la situazione generale che rende praticamnete impossibile vendere i nostri giocatori … anche ammesso che Cairo voglia rimetterci non credo riesca a vendere più di uno o due giocatori … in entrata presumo zero o peggio qualche occasione a saldo … inutile per la squadra … a em sembra evidente che Cairo dal punto di vista finanziario è alla canna del gas .. non ha più soldi … spero di sbagliarmi ma lui intravede già il fallimento … o la B .. o forse entrambe !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lucapecc_908 - 3 settimane fa

      Cairo ha appena acquistato RCS Pubblicità consolidando la sua posizione in RCS.
      Titolo finanziario sui giornali di qualche giorno fa.
      Non credo sia alla canna del gas. Poi che non spenda per il Toro è un’altra cosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Bischero - 3 settimane fa

    Cosa Mi aspetto? Na beata minchia. Cosa farei? Un po’ di scambi. Ma francamente almeno oggi giorno santo non ne ho proprio voglia di stare qui a farmi il sangue cattivo… Ci sono fior fiori di menager competenti al Torino. Ci pensino loro… 🙂 buon natale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

    Io mi aspetto 4 prestiti di cui almeno due “pesanti”. 2 a metà campo 1 in difesa e 1 in attacco. Difficile, anche per questa classifica, che si possa lavorare in entrata con grossi investimenti.
    Andrà via chi alzerà la mano credo. Nkoulou e Zaza sono scontenti e poco utili, e hanno anche mercato, penso soprattutto a loro. Sirigu e Izzo sono soprattutto incognite e quindi scommesse da vincere se rimangono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. alfonsolamonic_387 - 3 settimane fa

    Presidente ti ho sempre considerato un grande imprenditore e lo sei, ma non hai capito una cosa : una società di calcio è una cosa diversa da tutte le altre imprese. Infatti, per tua stessa ammissione, hai fatti parecchi errori nella gestione del nostro TORO. Ora sei davanti ad un’altra importantissima decisione : dimenticare le plusvalenze e pensare REALISTICAMENTE alle minusvalenze. Arrivo al dunque. Abbiamo una rosa di 28 giocatori. 4 o 5 di loro vogliono andarsene, altri 5 o 6 è meglio che se ne vadano. Allora prendi il coraggio a due mani e vendi una decina di giocatori, vendili anche male, ma vendili. Comunque con i proventi, semprechè il DS che ti sei scelto (ho qualche dubbio), si possono acquistare un buon centrale, un OTTIMO REGISTA, un buon centrocampista e una buona spalla per il grande Andrea. Avrai già capito che Buongiorni è un centrale di qualità, così come sono bravi giocatori Segre e Millico (lui è uno che ha il fiuto del goal … se gioca con continuità, forse è da affiancare psicologicamente da una persona in gamba). Abbiamo poi in prestito un portierino che sta facendo faville in C e un terzino sx di grande personalità Celesia. Ci ritroveremmo così con una rosa di 24 più che sufficienti. Non dare troppa retta a Giampaolo, Linetty (da vendere) è un flop e Rodriguez non è altro che una buona riserva. VENDI VENDI VENDI anche a metà prezzo Zaza e Verdi. VENDI Meitè non è da Toro. Mi spiace perchè è serio, ma all’occasione vendi Rincon. Rinuncia a qualche soldo, ma VENDI NKOULOU, IZZO, SIRIGU e ANCHE LYANCO.Cedi anche Edera. Non so dare consigli sugli acquisti. Non è compito mio. Spero nella competenza di chi è preposto a ciò. Forse riusciremo ad evitare la serie B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. MarchigianoGranata - 3 settimane fa

    Vada via dal Toro chi se ne vuole andare e si faccia arrivare chi ha veramente voglia di lottare e sudare; l’ importante però è di arrivare a gennaio con le idee ben chiare e non aspettare l’ ultimo minuto dell’ ultimo giorno magari per fare un contratto a chi vuole ottenere un ultimo decente ingaggio prima di appendere gli scarpini al chiodo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. LeoJunior - 3 settimane fa

    Cosa temere dal mercato di gennaio! Perché se avessimo una struttura tale da andarsi a prendere giocatori di valore anche senza svenarsi, allora sarei ottimista. Ma così non è e temo andremo a rimorchio dei procuratori e DS più scafati. Raiola, per sistemare Izzo ci rifilerà qualche sola. Temo scambi con Ninjia o Vecino. Non che non siano forti ma non li vedo a sputar sangue per salvarsi.
    A questo punto eviterei prime donne che creano altra confusione nello spogliatoio, forse meglio buoni giocatori da squadre inferiori. Ad esempio un Messsias come trequartista o seconda punta?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maccabee - 3 settimane fa

      farei i salti di gioia per avere Nainggloan e/o Vecino; se poi ci mettiamo anche Torreira e Messias… e se il rientrante Baselli sarà come prima (e magari più robusto fisicamente), per il centrocampo siamo a posto.
      in attacco vanno bene Belotti e Bonazzoli (più Millico).
      la difesa è un po’ leggerina, ma può reggere se il centrocampo aiuta.
      Ma SOPRATTUTTO occorre fare pulizia: vendere subito Nkoulou, Verdi, Zaza, Edera, Meité, e uno tra Lyanco e Izzo (dipende dal modulo)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Kieft - 3 settimane fa

    Longo ha fatto 13 punti in 16 partite e qualcuno lo rivorrebbe ……meglio provare a cambiare giocatori perché sono loro che scendono in campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 settimane fa

      Moreno ha fatto un lavoro mostruoso a livello mentale..una squadra in caduta libera che con mazzarri invece di 13 punti sono certo ne avrebbe fatti neanche la metà ed oggi saresti in serie b..se qualcuno non l’avesse ancora capito..oggi andare in b significa ridimensionamento come minimo ventennale con la forbice che si allargherebbe non solo con le big ma anche con squadre come atalanta che continuano a ricevere barcate di euro dalle coppe.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 3 settimane fa

        Oggi puoi mettere anche Gesù. Se non compri i giocatori…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

          Se moltiplica il Gallo per 11 è il benvenuto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Mimmo75 - 3 settimane fa

    Al Toro è assodato che manchino come il pane un centrale di difesa, il play e il trequartista. E’ altrettanto chiaro che Sirigu, N’Koulou, Izzo, Lyanco, Verdi, Edera e Zaza siano fuori dal progetto tecnico, chi per voglia di andarsene, chi per caratteristiche tecniche diverse da quelle che cerca il mister. Partendo da questi presupposti e tenendo conto del fatto che il covid ha sicuramente ridimensionato il valore dei cartellini (ma anche in entrata, caro presidente, non fare il furbo!), si possono abbozzare due conti della serva che, per quanto grossolani, possono dare un’idea di come rivoluzionare il Toro necessiti più di voglia e competenza che di denari. Quanto valgono oggi quelli sul piede di partenza?

    1) Sirigu ha 33 anni e un contratto in scadenza nel 2022, quindi chi lo vuole sa di dover pagare dagli 8 ai 10 milioni, considerando che transfermarkt valuta 6.5 milioni il puro costo del cartellino, cioè il parametro al netto delle dinamiche del mercato, una sorta di prezzo base insomma. Salvatore arrivò gratis al Toro e dunque qualunque cifra percepita per la sua cessione rappresenterà una plusvalenza a bilancio, anche andasse via a 1 euro.
    2) N’Koulou è in scadenza di contratto, ha 30 anni e la sua valutazione base (sempre transfermarkt) è di 10 milioni di euro ma, essendo in scadenza, va da se che l’incasso della sua cessione potrebbe sarà verosimilmente molto ma molto inferiore. Tuttavia anche in questo caso parliamo di un calciatore arrivato nel 2018 per 3.5 milioni di euro, con quasi tre anni di ammortamento alle spalle. Ciò significa che se anche dovesse partire per una cifra anche solo del 10% del suo valore base (quindi per 1 milione) rappresenterebbe comunque una plusvalenza.
    3) Izzo ha 28 anni, altri 4 anni di contratto, è nel giro della nazionale, è uno dei migliori centrali italiani, il suo valore base è 15 milioni di euro ed è arrivato al Toro per 10.7 milioni nel 2018. Come per N’Koulou, dunque, il costo del cartellino è già stato ammortizzato in buona parte. Se anche dovesse andar via, poniamo, per 8 milioni (la metà del valore base, un prezzo più basso di quello d’acquisto – mi tengo volutamente basso) rappresenterebbe una plusvalenza.
    4) Lyanco ha 23 anni, altri 4 di contratto, valore base 6 milioni, acquistato nel 2017 per 7 milioni e dunque ampiamente ammortizzato. Anche vendendolo al valore base sarebbe una plusvalenza piena.
    5) Verdi, 28 anni, altri 3 di contratto, arrivato in prestito nel 2019 e riscattato a 22 nel 2020, praticamente ancora da ammortizzare in gran parte e con un valore base crollato a 13 milioni, motivo per cui è verosimile che il Toro lo cederà solo in prestito con diritto/obbligo di riscatto a cifre da definire o, in alternativa, a una decina di milioni, cioè meno del valore base (praticamente Cairo si violenterebbe senza pietà, ma è sempre per tenerci bassi).
    6) Edera ha 23 anni, altri 3 di contratto e un valore base di 900mila euro. Essendo un canterano qualsiasi cifra ricavata dalla sua cessione rappresenterebbe una plusvalenza. Poniamo che il Toro lo ceda a 1 milione (non accadrà mai, giustamente, ma è sempre per tenersi il più bassi possibile) o che, come per Verdi lo dia in prestito con diritto/obbligo di riscatto a cifre da prefissare
    7) Zaza, 29 anni, altri 3 di contratto, valore base 6,5 milioni, arrivato al Toro nel 2019 per 12 milioni e dunque già in buona parte ammortizzato. Cedendolo al valore base probabilmente il saldo sarebbe zero, niente plusvalenza ma neanche minus.

    Ricapitolando e tenendoci bassi: Sirigu 8 milioni, N’Koulou 1 milione, Izzo 8 milioni, Lyanco 6 milioni, Verdi 10 milioni o prestito, Edera 1 milione o prestito, Zaza 6 milioni. Il totale oscilla tra i 30 e i 40 milioni di euro, a seconda che Verdi e Edera verranno ceduti o prestati. Ripeto, conti grossolani a cifre di vendita pessimistiche, ma avere a disposizione dai 30 ai 40 milioni per tre pedine (restando a ciò che serve come il pane) vuol dire poter approcciare calciatori di buon livello senza dover rovistare tra vecchie glorie svincolate o scarti indifferenziati altrui. Tutto ciò considerando anche il fatto che a fronte di 3 ingressi ci sarebbero 7 uscite e quindi anche il monte ingaggi ne risulterebbe alleggerito (Izzo, N’Koulou, Sirigu; Verdi e Zaza hanno ingaggi belli pesanti), senza dimenticare che il prestito con diritto/obbligo di riscatto possiamo utilizzarlo anche noi e che in ogni caso, se si ha una buona rete di scouting (ma perchè ha fatto fuori Milanetto?) e/o un DS come era Petrachi, non è necessario spendere per forza grosse cifre per acquistare calciatori di livello.

    Queste cifre, grossolane quanto si vuole ma appositamente indicate al ribasso, dimostrano che dietro le omissioni di mercato di Cairo non c’erano questioni legate a costi insostenibili ma l’avidità di chi cavalca la congettura negativa a corrente alternata: il covid ha fatto crollare i prezzi dei cartellini? Bene, se devo acquistare pretendo di pagare al nuovo prezzo di mercato (quindi di meno) ma se devo vendere ficco la testa sotto la sabbia e continuo a valutare i miei calciatori come due anni fa. Ma siccome nessuno è scemo, Cairo è rimasto con il cerino in mano. Forse la sua avidità gli farà aprire gli occhi, come già accadde all’inizio della sua presidenza, dove nei primi anni di gestione riuscì a fare un buco di bilancio di 40 milioni portando la squadra a lottare per non retrocedere in serie C. A quel punto spalancò gli occhi, strinse le chiappe, si mise la camicia di forza e lasciò fare a Petrachi e Ventura che in 3 anni ci portarono in Europa, risanando il bilancio e portandolo in forte attivo. Ecco, la speranza è che ora come allora si affidi pienamente al DS e all’allenatore, piantandola una buona volta di ficcanasare in questioni tecniche e di mercato, fissando un budget che prescinda dalle cessioni, un vero investimento sganciato dalle logiche speculative che gli appartengono e glielo fanno vedere come un costo. E sappiamo quanto sia bravo a tagliare i costi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. arthurzarr - 3 settimane fa

      Mah. parti dal presupposto che questi sette giocatori possano interessare tutti a qualche squadra, ora il problema delle minusvalenze determinato dal Covid ce l hanno un po tutte le squadre, nella migliore delle ipotesi possiamo venderne due o tre di quelli da te elencati, Verdi e Zaza non se li prende nessuno a quelle cifre pur basse , anche perchè non hanno ingaggi da fame, Lyanco il giornalaio lo vendeva a 15 questa estate, a meno di 10 12 vista l età, non si mette neanche al tavolo, Sirigu è purtroppo in fase calante, e se lo vendiamo ci sara un motivo, poi spero di avere io torto e tu ragione e sulla base delle vendite rifondare la squadra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 3 settimane fa

        Non so come andranno le cose, ho provato a fare un’ipotesi che ritengo verosimile. Dalla tua risposta mi par di capire che ritieni che Cairo continuerà ad agire secondo i canoni che ci hanno portato a questo sfascio. Certo, fosse come dici tu è chiaro che nè Lyanco, nè Izzo, nè Verdi lasceranno il Toro. Però io non credo che andrà così perchè Cairo ha detto pubblicamente che chi vorrà andar via sarà accontentato, segno che gli affari sono già conclusi. Poi posso sbagliare eh, ma la dichiarazione, se così non fosse, farebbe ulteriormente crollare i prezzi degli scontenti, quindi…. Sul discorso ingaggi non ti seguo nemmeno perchè il covid ha ridimensionato tutto e ai calciatori che non trovano spazio non conviene restarsene in panchina perchè il loro valore scenderebbe ancora e con esso le pretese di guadagnare bene. I procuratori sanno che le società non possono più corrispondere certe cifre e si adegueranno. Infine, la fase calante di Sirigu non è legata all’età ma alla mancanza di stimoli. A 33 anni un portiere può garantire ancora un lustro ad alti livelli se ha gli stimoli giusti. Ovvio che se si guarda intorno e vede come opera la società…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. arthurzarr - 3 settimane fa

          Ti do sostanzialmente ragione quando dici che ai calciatori che non trovano spazio non conviene restare in panchina, pero Izzo e Nkoulu e hanno mercato a prescindere, Sirigu forse non ha piu stimoli, ma perchè gli anni scorsi, sopratutto l ultimo non aveva gli stessi presupposti? voglio dire che quest anno a maggior ragione dovrebbe dimostrare il suo valore essenziale alla sauadra, ma certe dichiarazione di GP lo hanno forse avvilito, anche se spno arrivate dopo prestazioni sconcertanti per uno del suo valore.Vedremo,ma forse tu riponi troppa fiducia nelle parole di Cairo, spero di sbagliarmi comunque.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Il_Principe_della_Zolla - 3 settimane fa

      Certo che a te Twitter ti fa una pippa 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 3 settimane fa

        Dici che sono prolisso? Eppure io darei “un bel 7” alla mia capacità di sintesi…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. robinhood_67 - 3 settimane fa

          8 a Mimmo75

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Robertina - 3 settimane fa

      tanti sfigati su queste pagine ma tu li batti tutti.
      Sei un fan di Giampaolo scommetto…
      Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha

      quasi quasi ce la meritiamo la serie B

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Bischero - 3 settimane fa

      Il ragionamento di fondo é giusto. Non ci saranno minusvalenza ma bisogna accontentarsi. Sui nomi fatti caro fratello io ci andrei cauto. Va bene izzo ed nkoulou. Va bene zaza. Lyanco lo terrei ed edera come millico li darei via. Meité? Vogliamo continuare a vedere il toro alla moviola? No grazie. Sirigu via? Ok. Ma allora serve un portiere. Almeno in prestito. Il modulo é fondamentale.. Il mister tornerebbe al 4-3-1-2 anche se ci fossero rinforzi? Mah… Io fossi in Cairo farei l unica cosa da fare. Cedere il club. Perché a dicembre rivoluzionare non é facile di norma. In più se sei incompetente tirchio e accentratore… Vedi tu. Ma io credo che arriverà un prestito e basta. Probabilmente un centrocampista. Per ora sento solo nomi di prime punte e mi viene il vomito ogni volta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. abatta68 - 3 settimane fa

    Io non mi aspetto null altro che cessioni di chi avrà già dato il consenso per andarsene. Nessun allenatore può gestire un gruppo di 30 giocatori, ancor meno se non hai una società strutturata alle spalle. Mazzarri ha pagato questo e credo che cairo voglia sfoltire, anche perché avere 5 attaccanti più edera quando giochi sempre con belotti insostituibile diventa una roba senza senso. In difesa credo che si vada per la conferma dei 3 di napoli. Io spero arrivi un centrocampista fatto e finito, al posto delle cessioni di zaza, edera, nkoulou, lyanco e spero, meitè. Se poi riusciamo a rimettere rincon e baselli a fare i mediani e lukic a 3/4 magari in gioco torniamo ad averlo e si riprende a fare punti, non dico molti, ma 32 in 24 partite sono alla portata di questa squadra, non scherziamo! Qui si tratta di tornare a fare gruppo con chi rimane perché ci crede..
    Inutile dire che sarebbe stato già possibile farlo con mhjailovic, con mazzarri e pure con longo, non vedo perché non ci possa riuscire GP.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. eurotoro - 3 settimane fa

    io vorrei solo un mercato in uscita!..si! l’uscita di scena di tutti quelli che hanno tirato indietro la gamba dal wolverempton in poi e fatto scivolare all’ultimo posto!..tutti quelli che restano sono superiori ai giocatori del benevento spezia e almeno di altre 2/3 squadre quindi con un po di coesione e garra ci si salva pure con qualche giornata di anticipo! i registi ed i trequartisti lasciamoli a chi fa le coppe ed ha una struttura socetaria adeguata alle ambizioni!..qui servono i pestrin gli ezio brevi i vives ed i gazzi!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 settimane fa

      …in uscita le veline ed in entrata solo uomini veri! cosi ci si salva!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Emilianozapata - 3 settimane fa

      Il post più sensato e il consiglio migliore in questo anno sciagurato. Condivido al 1000 pet 1000.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 3 settimane fa

        …grazie fratello di fede..ma sarebbe piu sensato x me cambiare sto nick “eurotoro” chesso’ con tristetoro..ma cosa volete sono diventato tifoso negli anni 80 col toro che era sempre tra le prime 6 e male che andava ero sempre orgoglioso dei valori che trasmettevano società e giocatori…resto un sognatore e granata significa lottare…prima o poi tornerà eurotoro e la maglia piu bella del mondo tornerà ad essere ammirata in europa a ricordare gli invincibili e la storia del calcio! fvcg

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Emilianozapata - 3 settimane fa

          Quando sono nato io il Toro giocava con la T di Talmone sulle maglie. Europa o meno, sino a Borsano incluso essere del Toro comportava sì sofferenza, ma anche l’orgoglio e la consapevolezza di essere degli outsider, pericolosi per tutti, terrore degli strisciati striscianti. E ho sempre avuto la sensazione che di più non si sarebbe potuto fare. Ho visto vincere qualche coppa Italia, uno scudetto, tanti derby. Ho visto Lippi e Barbaresco toglierci uno scudetto nel pantano di Genova, i tre pali di Amsterdam, i giornali dopo la morte di Meroni. Ho protestato sotto la sede dopo la cessione di Lentini. Ricordo il pugno di Giagnoni a Causio. Tante partite vinte anche con le “grandi”. Io credo che dovremmo tornare a quella dimensione, a quella consapevolezza e a quei valori. Anche per questo ho molto apprezzato il tuo post. Vorrei che i primi a leggerlo fossero i nostri giocatori.
          Grazie a te fratello.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ddavide69 - 3 settimane fa

      Con quelli che rimangono rimani in serie a se ti va di culo! Ma è possibile che noi dobbiamo sempre fare le nozze coi fichi secchi? Mai cercare di crescere ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 3 settimane fa

        crescere?..la svolta era col mercato da fare a Mazzarri che parlava di zoccolo duro (sirigu izzo nkulu rincon ansaldi baselli belotti)…questi 7 hanno trascinato gli altri nella cavalcata girone di ritorno.. ed infatti i 4 innesti di qualità a completare l’11 titolare…la realtà poi che lo zoccolo duro non era(qualcuno voleva andare…) e gli innesti da 4 furono 2 e pure non compatibili col gioco di mazzarri (laxalt poco difensivo…verdi troppo ala e poco trequartista )

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Athletic - 3 settimane fa

      Non sono molto d’accordo. Vives ci servirebbe sì, ma non tanto per la garra, quanto perchè in quel ruolo è una spanna sopra Rincon, che pure la garra ce l’ha, ma per il resto è un asino. Poi se non vuoi prendere un trequartista e un play, allora non ha avuto senso prendere Giampaolo e non ha senso andare avanti con lui. Uno come Mazzarri andrebbe benissimo, poi però non lamentiamoci se non giochiamo bene e non lamentiamoci se a fine anno, anche in caso di salvezza, si deve ricominciare tutto da capo, non c’è un progetto e via discorrendo. Qui l’unica cosa utile sarebbe che società facesse pace col cervello, e una volta preso un allenatore come Giampaolo, gli dai una rosa adeguata, ovvero con i giocatori chiave per il gioco che vuole fare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

        Vero

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Nero77 - 3 settimane fa

    Cos aspettarsi?Le solite telenovelas interminabili,con nomi roboanti,calciatori importanti desiderosi di sposare la causa Granata, ma prigionieri di società e procuratori senza scrupoli,costretti ad aspettare gli ultimi 5 minuti del calciomercato per poter recriminare e trovare l ennesima scusa per poter ripiegare sull ennesimo scarto-semisconoscouto-in cerca di rilancio-prestito gratuito.Quando hai 3 mesi e rotti per rinforzare la squadra e non si fa,perché buttare soldi in meno di 30 giorni ed una squadra con un piede in b?!Urbanetto è tirato mica fesso!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Scott - 3 settimane fa

    La salvezza del Toro è solo in mano a cairo. Manca l’uomo dal passaggio finale, dalla punizione all’incrocio, da quando è andato via Ljajic. Mancano da 15 anni fosforo e piedi buoni in regia. Il tempo dei sadiq siamo a posto così è finito. Le altre squadre sono cresciute. Udinese, Sassuolo sono cresciute investendo. Il Toro è rimasto fermo grazie a cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Pavl73 - 3 settimane fa

    Ma ci mancherebbe altro!!!
    Dobbiamo andare avanti con lui e prendere giocatori giusti x il suo credo
    È che cazzo lo abbiamo preso a fare
    Nn se ne parla di un cambio allenatore
    Sarebbe l’ennesimo fallimento societario
    Nn che nn sono capaci a farlo
    Anzi sanno fare bene solo quello

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 settimane fa

      …si ma ma x continuare a giocare col 532 potevamo confermare Moreno!..almeno con lui ci siamo salvati!…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pavl73 - 3 settimane fa

        Anche io dicevo a giugno che se non si faceva mercato doveva rimanere longo.
        Ora però dobbiamo pensare al presente e Giampaolo ha dimostrato di sapersi rivedere.
        Io nn lo cambierei ma prenderei i giocatori che chiede.
        Secondo me se lo mettono in condizione ci salviamo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. arthurzarr - 3 settimane fa

    Vedo un pessimimismo ingiustificato, la squadra è stata indecorosa è vero ma anche sfortunata, siamo a tre punti dalla salvezza e non dimentichiamolo con almeno altre sette , il telaio c è ed è solido , abbiamo diversi giocatori scarsi o demotivati ma anche alcuni che le altre pericolanti ci invidiano e sopratutto non hanno e non possono permettersi, dire che siamo in serie B dopo un terzo di campionato è un eresia, abbiamo tutto il tempo per rifarci, non mi pare che le altre squadre siano cosi forti, almeno nove dieci assolutamente alla nostra portata, dalla Sampdoria in giu lo sono tutte. La squadra è con GP che io non adoro ma a questo punto tanto vale dargli fiducia, un paio di innesti a centrocampo, uno interdittore e uno che manovri, in difesa rimotivare quelli che abbiamo tenendo Izzo e uno in attacco, ci liberiamo delle cozze e via . Forza Toro, io ci credo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vertigo.19777 - 3 settimane fa

      Crederci sempre…essere realisti è ben diverso….pessimismo ingiustificato?!? 8 punti in 14 giornate e continuare a vedere in campo Zaza hai ragione. C’è da essere ottimisti. Pronti per l’Europa League

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 3 settimane fa

        Lo sport non è statistica…questa non è una squadra da 8 punti in 14 partite, lo sappiamo tutti. Ira che la situazione sia difficile è un conti, ma non è irrecuperabile. Vinci due partite e sei subito fuori dall’azienda retrocessione. Le cose posso aggiustarsi ma la società deve operare meglio di come ha fatto finora. Nemmeno il Catania in serie a era da 8 punti su….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Giancarlo - 3 settimane fa

    Speriamo! Come che ci capita da oltre 30 anni. Speriamo che qualcosa cambi senza però, in sostanza, non sia mai cambiato nulla: ascensore tra serie A e serie B, e quando in serie A, salvo rare occasioni, insoddisfatti e incazzati. Ora speriamo in una “rivoluzione” a gennaio, continuiamo a sperare ed ad incazzarci, cercando colpevoli e teste da tagliare. Ma è forse un destino che ci perseguita? Cosa fa più male osservare è lo sperpero di energie e denaro senza si sia arrivato a nulla, anzi! Sono transitate tante scommesse, giocatori pagati una follia senza riscontro alcuno, mentre altre squadre con ben minori risorse stanno sugli altari, però paghiamo ingaggi da Europa League almeno. Ovvio incolpare il manico, che però, in tante altre occasioni ha fatto nozze con i fichi secchi (RCS, La7, editoria e non solo). Cosa ci capita? Perchè noi? Gennaio sarà l’Ascensione in cielo? Spero perlomeno che una traccia di lavoro l’abbiano almeno abbozzata, ma non vedo e non sento nomi, nemmeno in via ufficiosa, i giornali tacciono (Tuttosport non fa testo) ed intanto aspettiamo. Buon Natale e Buone Feste a tutti gli amici tifosi, nonostante tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. loik55 - 3 settimane fa

    premesso che per salvarsi non serve nulla, basta far girare la squadra almeno al 70% del suo potenziale…Chi lo deve fare ? Gli addetti ai lavori profumatamente pagati per questo. Per il resto se si arricchisce la rosa è sempre buona cosa, ma oltre che in tecnica pura , in carattere e carisma contagioso per riprendersi fiducia e autostima per fare risultati adeguati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 settimane fa

      BAsta fare girare la squadra? E quindi per te basterebbe un allenatore diverso. Ne abbiamo avuti 3 di allenatori , e facciamo sempre piu schifo. Mi sa che non basta far girare la squadra. Purtroppo…servono i giocatori giusti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Rimbaud - 3 settimane fa

    Niente. E’ una facile statistica lunga 15 anni. Poi gli eventi improbabili capitano, speriamo in una piacevole sorpresa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Mestregranata - 3 settimane fa

    La squadra è in serie B e la società lo sa.per di più hanno puntato su GP che sarà esonerato poco più in là. Quindi a gennaio non ci saranno innesti di qualità ma un mescolare il mazzo con mediocri e panchinari di altre squadre. Non credo neppure possano tanto facilmente spostare gli inutili che abbiamo.la squadra ha bisogno di una rivoluzione che a gennaio non può avvenire. Quindi sempre forza Toro e sperare che la garra ed impegno dell’ultima partita non sia un caso ma una promessa a noi tifosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. arthurzarr - 3 settimane fa

      Vabbe , che pessimismo, manca solo un incidente del pullmann con tutti i giocatori dentro, la squadra è stata indecorosa è vero ma anche sfortunata, siamo a tre punti dalla salvezza, il telaio c è, abbiamo giocatori scarsi ma anche alcuni che le altre pericolanti ci invidiano, dire che siamo in serie B dopo un terzo di campionato è un eresia, abbiamo il tempo per rifarci, non vedo fenomeni nelle altre squadre, dalla Sampdoria in giu sono tutte alla nostra portata, La squadra è con GP che io non adoro ma a questo punto tanto vale dargli fiducia, un paio di innesti a centrocampo, uno in difesa e uno in attacco, ci liberiamo delle cozze e via . Forza Toro, io ci credo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. CUORE GRANATA 44 - 3 settimane fa

    Illusione…”Vana Chimera sei Tu…”Sempre FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. extremoduro - 3 settimane fa

    purtroppo dovrà svendere per comprare a caro prezzo… uno che si chiama braccino hahaha è più facile vedere un maiale volare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Leo - 3 settimane fa

    Se dovessero andare via quelli che vogliono andare via, come ha detto Cairo, partirebbero Sirigu, Nkoulou e Izzo. Se dovessero andare via quelli che combinano poco poco, dovrebbero partire Zaza, Verdi e Meite. In pratica mezza squadra…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SIMOLINCE - 3 settimane fa

      Preoccupante che sia mezza squadra… Titolare!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maccabee - 3 settimane fa

      liberati di questa mezza squadra (e dei loro sontuosi stipendi), a cui aggiungerei in omaggio anche Edera, una rete a doghe e una batteria di pentole… potremmo prendere un paio di centrocampisti (Torreira e Nainggolan); con Rincon in panca e Lukic reinventato trequartista.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. ddavide69 - 3 settimane fa

    A questo va solo di culo che la gente non possa andare allo stadio!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. ddavide69 - 3 settimane fa

    L unico augurio che mi faccio è che si trovi un acquirente e che si tolga dai marroni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. inf_693 - 3 settimane fa

    svendere svendere svendere, zaza meite culu , e prendere un regista !! il resto la cantera granata..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Robertina - 3 settimane fa

    Se le decisioni le prendono Vagnati e Giampaolo siamo gia’ in serie B. Diamo un segnale forte, disdetta immediata della pay TV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. doppiaross_14013284 - 3 settimane fa

      Per me meglio che prendano decisioni loro che il Presiniente come ha sempre fatto fino ad ora

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. vertigo.19777 - 3 settimane fa

    Auguri ai tifosi….mi accontenterei di vendere i vari inutili Zaza della squadra….poi spazio ai giovani che almeno giocando possono migliorare…a gennaio difficile se non metti mano al portafoglio comprar qualcuno decente…un regista 40enne senza contratto fermo da 6 mesi lasciamolo dov’è. O si punta ad un giovane di ruolo o solite minestre strariscaldate che si lasci perdere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. Il_Principe_della_Zolla - 3 settimane fa

    Exit Cairo. Il resto è aneddotico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. Simone - 3 settimane fa

    I motivi x cui gli anni addietro il “geniale” presidente non volle comprare nessuno sono stati:
    1)i migliori le squadre se li tengono
    2) prenderemo SOLO SE trovassimo qualcuno che possa rinforzare la rosa
    3)i giocatori presi a gennaio non sono subito pronti x dare una mano

    X quale caxxo di motivo quest’anno dovrebbe essere diverso?
    Che fa, sconfessa se stesso?!?!

    SE NE DEVE ANDARE. PUNTO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 3 settimane fa

      Imbraimovic e’ arrivato a gennaio al Milan ….e mi è sembrato pronto purtroppo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 3 settimane fa

        Anche Muriel arrivò a gennaio alla
        Fiorentina.
        Vallo a dire a quel “genio” di presidente!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Dajeee - 3 settimane fa

    Il panettone di Jump Aolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. Dajeee - 3 settimane fa

    Niente. Meglio non spettarsi niente. Manco gli auguri ha fatto sta zecca. PS auguri Granata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Fantomen - 3 settimane fa

    Che non lo faccia Vagnati……piuttosto Pluto e Paperino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. fabio.tesei6_13657766 - 3 settimane fa

    Speriamo che se arriva qualche buon giocatore,possa arrivare subito e che siano subito utilizzabili,a gennaio ci si gioca una grossa fetta della salvezza. Dieci punti bisogna fare altrimenti…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. Garnet Bull - 3 settimane fa

    Per prima cosa auguri a tutti noi tifosi… Tornando al nostro povero toro (anche a natale, grazie cairo) quest’anno per la prima volta da anni a gennaio verranno fatte delle operazioni (vedremo in che quantità ma soprattutto di che qualità) e non sentiremo la solita frase di Cairo “La squadra è forte e completa, con un mister capace che cercavo di prendere da anni”… Certo è che se anche quest’anno il nostro calciomercato dovesse essere ridicolo, un po’ come sempre, allora vorrà dire che la retrocessione sarà ancora più vicina, e nell’epoca covid, sarebbe più disastrosa del solito

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy