Toro, chi è Vasile Mogos? Ecco l’esterno della Cremonese che i granata valutano

Focus on / Piemonte, andata e ritorno? Ecco chi è l’esterno destro che il Toro ha contattato

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Con De Silvestri e Ansaldi in scadenza (anche se l’argentino dovrebbe rinnovare il suo contratto) e la permanenza non più così sicura di Aina, le fasce del Toro subiranno un profondo restyling in estate. Anche per questo, il Toro ha avuto i primi contatti con Vasile Mogos, esterno destro classe 1992. In questa stagione, Mogos, ha disputato diciannove presenze realizzando anche due goal e un assist ma è nella stagione 2018/2019 che ha avuto il miglior rendimento della sua carriera, che ripercorriamo in questo articolo.

GAVETTA – La carriera dell’esterno originario di Vaslui inizia a meno di 60 km da Torino ma a diversi anni luce dal Toro nelle gerarchie del calcio italiano. Vasile è cresciuto in Italia, a San Damiano d’Asti e proprio nell’Asti ha mosso i primi passi da calciatore, esordendo in Eccellenza. Una lunga gavetta che l’ha portato a trasferirsi nel 2012 nel Real Vicenza in Serie D. Solo un’altra tappa nel giro d’Italia di Mogos che dopo una sola stagione si trasferisce prima al Delta Porto Tolle (Lega Pro, seconda divisione) e poi finalmente nella neonata Lega Pro a girone unico. Nel 2014/2015 a 21 anni, infatti, si mette in mostra con la maglia della Lumezzane: 4 goal in 31 presenze gli danno la prima grande occasione in Serie B. Mogos firma con il Teramo neopromosso, ma rescinde un mese dopo a causa della retrocessione d’ufficio degli abruzzesi.

SERIE B – Una stagione e mezzo nella Reggiana con 8 goal realizzati lo fanno notare dall’Ascoli, che lo porta finalmente in Serie B a 25 anni. In bianconero disputa 50 presenze e convince Andrea Mandorlini a portarlo nella Cremonese con cui conquista l’attenzione anche di club della massima serie. Ora, con il contratto in scadenza nel 2021, anche il Toro sta pensando a Mogos come soluzione low cost. Un esterno forte fisicamente e atleticamente con il vizio del goal che non si è, però, mai confrontato con la massima serie e che potrebbe farlo alla soglia dei 28 anni, dopo una lunga gavetta: Piemonte, andata e ritorno.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 7 mesi fa

    Continuiamo a guardare a giocatori più scarsi di quelli che mandiamo in prestito in B come esterni sono già nostri Fiordaliso (decisamente più bravo di questo) e Kone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14356946 - 7 mesi fa

    Comincia il tira e molla su uno sconosciuto fino alla fine del mercato………alle 23.55 forse firmerà…….Cairo e company siete ridicoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy