“Fino a quarant’anni col Toro”: Ansaldi, il rinnovo in vista è un matrimonio granata

“Fino a quarant’anni col Toro”: Ansaldi, il rinnovo in vista è un matrimonio granata

Focus On / L’esterno argentino ha dichiarato senza fronzoli di voler concludere la sua carriera al Torino: per il rinnovo non ci dovrebbero essere problemi

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Era arrivato il 31 agosto 2017 dall’Inter come sostituto di Zappacosta. In maglia granata ha trovato la sua dimensione e il suo rendimento ha continuato a crescere stagione dopo stagione. Ed ora Cristian Ansaldi, che non è più un giovanotto, sta già pensando a cosa farà prima della fine della sua carriera. Per la sua volontà, il futuro è tinto solo di granata: “Se Dio vuole, e Cairo me lo permette (ha detto scherzando) continuo qua. Voglio giocare fino a 40 anni. Speriamo”, ha detto l’argentino in una diretta Instagram.

Ansaldi: “Al Torino sto bene. Voglio giocare fino a 40 anni. Se Cairo lo permette…”

RINNOVO – Senza giri di parole, il laterale granata ha espresso la sua volontà per il futuro. Il contratto di Ansaldi è in scadenza a giugno con un’opzione che gli permetterebbe di fare ancora un anno con la maglia del Toro. Le parti sono intenzionate assolutamente a venirsi incontro e a non separare le proprie strade, come aveva ampiamente confermato l’agente dell’argentino in un’intervista esclusiva sulle nostre colonne: La situazione ideale per Cristian è il rinnovo col Toro”E giustamente il Torino non ha intenzione di privarsi di un giocatore che ha qualità importanti come Ansaldi, che ha dimostrato di saper interpretare bene più ruoli e di poter essere spesso un jolly per duttilità e qualità. Un elemento preziosissimo, il cui unico difetto è ravvisabile in una certa fragilità dal punto di vista fisico che spesso gli ha tolto continuità.

Torino, l’agente di Ansaldi: “Cristian vuole rinnovare”

TORO A VITA – C’è la possibilità che il Torino e Ansaldi si leghino per altri due o tre anni. Sono ancora da decifrare i dettagli: ovviamente adesso è tutto in stand-by a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, ma sul piatto le condizioni dovrebbero essere congeniali a tutte le parti. In questo modo il Torino avrebbe a disposizione non solo un giocatore affidabile ed esperto, ma anche un grande uomo spogliatoio, come ha già dimostrato di essere, anche in questo periodo di quarantena: “Lo spogliatoio? Facciamo delle videochiamate con i compagni e così lavoriamo insieme”. Resta da attendere per gli ultimi dettagli, ma che Cristian Ansaldi chiuda la sua carriera da professionista al Toro è più di un pensiero.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14287754 - 4 mesi fa

    speriamo cristian sei veramente forte peccato per la fragilità se giochi con continuità fai la differenza!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy