Cellino: “Uefa? Arroganti e irresponsabili. Pronto a ritirare il Brescia”

Le parole / Le dichiarazioni del patron del Brescia a La Gazzetta dello Sport: “Per riprendere, la A dovrà terminare entro il 30 giugno”

di Redazione Toro News

Continua la diatriba a distanza tra i presidenti di Serie A. Da una parte chi – come la Lazio – ha espresso la forte volontà di portare a termine il campionato, dall’altra chi invece si è detto contrario all’ipotesi di concludere la stagione in corso. Tra i principali esponenti di quest’ultimo gruppo c’è, oltre al presidente del Toro Urbano Cairo, anche Massimo Cellino, il presidente del Brescia. Il patron delle Rondinelle ha espresso il suo pensiero ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: “La mia linea è che il campionato non possa riprendere – ha detto Cellino – per una lunga serie di ragioni. Gliele elenco tutte se vuole. Ma il mio discorso si basa innanzitutto su due pilastri: il rispetto della salute e la salvezza del sistema calcio. Dopo aver perso questa stagione, rovineremo anche la prossima che invece sarà decisiva per ripartire“.

Poi ancora sul Uefa, riguardo le ultime dichiarazioni di Ceferin (LEGGI QUI): “La stagione si chiude il 30 giugno, data di scadenza per la presentazione dei bilanci dei club e dei contratti dei giocatori. Sono arroganti e irresponsabili: pensano solo ai loro interessi economici e alle Coppe. Ma sul campionato italiano non decide l’Uefa, decide l’Italia. Per riprendere, la A dovrà terminare entro il 30 giugno. Altrimenti sono pronto a ritirare il Brescia dal campionato. Ci fanno giocare ogni due giorni? O la Uefa ha anche il potere di allungare le giornate e farle diventare di 72 ore? Se vuole fare qualcosa di utile l’Uefa mandasse a Brescia bombole di ossigeno e respiratori, gliene saremmo grati“.

Infine, sulle discussioni delle ultime settimane con Lotito: “A molti della salute non frega nulla, pensano solo ai propri interessi. Me l’ha urlato Lotito l’altro giorno: ‘tu non vuoi giocare per salvarti’. Da che pulpito, lui che fa fuoco e fiamme perché pensa di vincere lo Scudetto. A me di retrocedere non frega nulla: finora ce lo siamo meritato e anche io ho le mie colpe“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy