Ceferin (UEFA): “Ricominciare a giocare entro il 30 giugno o la stagione è persa”

Le parole / Così il presidente dell’UEFA in una intervista a Repubblica

di Redazione Toro News

Ha parlato a La Repubblica Aleksander Ceferin, numero uno della UEFA, sullo stop ai campionati a causa del coronavirus e delle ipotesi sulla ripresa di campionati nazionali e coppe europee: “Al momento non possiamo avere un piano definitivo, ne abbiamo diversi. Rinviare Euro 2020 è stato un grosso sacrificio, era il principale introito per 50 federazioni su 55. Ma era la decisione giusta“. Sulla ripresa dei campionati, aggiunge: “L’obiettivo è ricominciare a metà maggio, a giugno o anche alla fine di giugno con il calcio giocato. Se non ci riusciamo, probabilmente la stagione è persa. Se i club iniziano a giocare, anche noi possiamo finire le coppe“.

LE DATE – Le opzioni al vaglio sono molte: “C’è anche l’opzione di riprendere all’inizio della prossima, cominciando più tardi quella successiva. Vedremo la soluzione migliore per Leghe e club. Nessuno sa quando la pandemia finirà. Abbiamo il piano A, B o C: siamo in contatto con le leghe, con i club, c’è un gruppo di lavoro. Dobbiamo aspettare, come ogni altro settore“. Non è da escludere che campionati e coppe possano giocarsi lo stesso giorno: “Si possono sfruttare le stesse date. Esempio: martedì Milan-Inter e anche, che so, Barcellona-Juventus. Lo stesso giorno: è una situazione speciale e unica. Date Europeo? Io penso che partirà l’11 giugno 2021. Se necessario, i club dovranno adeguare il numero di partite“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy