Coronavirus, AIC alla FIGC: “Fermare anche gli allenamenti”

News / L’assocalciatori ha ufficialmente chiesto alla federcalcio di decretare lo stop anche delle attività interne alle società

di Redazione Toro News

Con il campionato fermo almeno sino al 3 aprile, varie società hanno predisposto la sospensione anche delle sedute di allenamento. Tutto ciò ha anticipato la richiesta ufficiale, pervenuta in FIGC, da parte dell’assocalciatori e del proprio presidente Damiano Tommasi di imporre lo stop ad ogni attività. Per ora, Cagliari, Milan, Lazio e Fiorentina hanno deciso autonomamente, ma è più che probabile che anche gli altri club si allineino a tali disposizioni. I sardi, salvo nuove indicazioni, riprrenderanno ad allenarsi sabato 14 marzo, rossoneri e laziali dovrebbero ritornare in campo il lunedì successivo. La Fiorentina invece, ha sospeso a partire da domani ogni attività ed il centro sportivo “Davide Astori” rimarrà chiuso sino a data da destinarsi.

Il Toro al contrario è tra le squadre che, almeno per ora, hanno continuato i propri allenamenti: gli uomini di Longo hanno sostenuto oggi una doppia seduta allo Stadio Filadelfia.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 7 mesi fa

    Tommasi ha ragione. Non è igienico mettere insieme quotidianamente 25 persone che sprizzano sudore e saliva a raffica. Ma a questo punto la stagione è finita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lucapecc_908 - 7 mesi fa

    Ma perchè la gente non va a lavorare?
    A me risulta che qualche comune ha lasciato a casa alcuni dipendenti con lo smartworking ma che gran parte delle persone continua ad andare al lavoro. Negozi, supermercati, bar, qui ha chiuso solo qualche albergo e qualche ristorante dopo l’invasione dello scorso weekend.
    Ma più che altro lo ha fatto per non chiudere definitivamente dopo, cosa che in diversi casi, purtroppo, succederà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. TOROPERDUTO - 7 mesi fa

    Be’ come ho scritto già da altre parti ha un senso logico visto quello che succede fuori.
    Il campionato è definitivamente annullato in questo modo, è inevitabile, ed era già chiaro da tempo solo che la lega ha voluto boicottare sin dall’inizio tale soluzione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ALESSANDRO 69 - 7 mesi fa

    Se devono fermare anche gli allenamenti allora a questo punto è doveroso fermare definitivamente il campionato. Anche perché nessuno sa oggi quanto può durare l’emergenza e i segnali in tal senso sono per nulla incoraggianti. Sia chiaro, io sono daccordo con la richiesta di Tommasi, se è emergenza nazionale dobbiamo affrontarla come tale a 360 gradi ma allora dobbiamo avere il coraggio di dire basta a tutto, mi dispiace per chi ha interessi economici importanti ma la tutela della salute pubblica viene avanti a tutto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 7 mesi fa

      Sono d’accordo, “Alessandro 69”!
      Qui qualcuno sta scherzando col fuoco, e con le vite dei cittadini, tutti, calciatori compresi!
      Mai, nella storia del nostro Paese (e forse anche in quella mondiale) c’è stata una tale emergenza.
      Dell’economia e degli interessi personali ci si dovrà preoccupare solo “DOPO” che il Covid19 si sarà esaurito, o sarà stato debellato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granataLondinese - 7 mesi fa

    Per carità ha anche senso se il dictat e restare in casa isolati..
    ma a quel punto perdono tutti la condizione.
    ma non era meglio amettere subito che il campionato è finto?
    perché far finta che ci sia ancora ‘speranza’? Che senso ha.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bela Bartok - 7 mesi fa

    E domani concludiamo con AIC: “tutti a Formentera”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy