Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

De Zerbi pre Torino-Sassuolo: “Non siamo già in vacanza, ci servono punti”

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - FEBRUARY 20: Roberto De Zerbi, Head Coach of U.S. Sassuolo Calcio looks on during the Serie A match between US Sassuolo  and Bologna FC at Mapei Stadium - Città del Tricolore on February 20, 2021 in Reggio nell'Emilia, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Le parole / La conferenza stampa dell’allenatore del club neroverde alla vigilia della sfida contro il Toro

Federico De Milano

L'allenatore del Sassuolo, Roberto De Zerbi, è intervenuto in conferenza stampa presentando la partita di domani contro il Toro. Queste le dichiarazioni del tecnico neroverde alla viglia della sfida con i granata: "Noi cerchiamo di mettere strategia all'interno della gara, la mentalità e i principi di gioco cerchiamo di mantenerli sempre al centro della nostra idea, il lavoro è cercare di mescolare anche un po' di strategia di gara. A volte non abbiamo avuto sempre il possesso palla perchè concedendolo agli avversari li limitavamo perchè magari con il pallone non sono così bravi come senza, sono valutazioni che facciamo prima delle partite. Io sono sempre convinto che il possesso palla alla lunga determini perchè ti mette in condizioni migliori di vincere la partita".

Il Sassuolo è una squadra che crea tante occasioni da gol concedendo qualcosa in difesa. "Chiaramente è meglio finire le gare senza subire gol ma giochiamo in Serie A e certe volte viene fuori la bravura dell'avversario, a volte qualcosa pecchiamo noi perchè avremmo potuto evitare alcuni dei gol che abbiamo subito e poi bisogna rispettare il nostro dna, noi siamo sempre a trazione anteriore e quindi dietro concediamo qualcosa".

L'avversario di domani sarà il Torino, si aspetta i 3 punti? "Vincere a Torino è sempre difficile, lo è sempre stato in questi anni e sarà così anche domani. Il Toro è una squadra forte e fisica e in questo momento hanno avuto il problema del Covid, ma prima di questo momento era in forma ed erano molto tosti. Lo hanno dimostrato anche domenica contro l'Inter, quindi ci aspetta una partita difficile ma sicuramente noi andiamo con l'obiettivo di vincere perchè ci servono punti, noi non siamo già in vacanza. Abbiamo ancora tante partite e se infiliamo una serie di vittorie di fila possiamo riproporci dove eravamo prima di Natale".

Il Sassuolo ha la possibilità di rientrare nelle prime sette? "Questo è un argomento che tiriamo fuori tutte le volte, è difficile scalzare una delle prime sette. Provarci però deve essere un obbligo, bisogna provarci credendoci anche perchè il campo dice che qualche punto in più lo avremmo meritato e lo avremmo potuto fare. Oltretutto l'anno scorso abbiamo alzato i giri nelle ultime 13 giornate, non vedo perchè non dobbiamo riprovarci anche quest'anno".

Tornate in campo pochi giorni dopo la partita contro il Verona, com'è la condizione fisica della squadra? "Qualche giocatore è uscito acciaccato dalla partita con il Verona e magari farà solo una parte di gara. Chiriches non lo voglio far giocare dall'inizio quantomeno e qualcosa di diverso ci sarà. Giocherà la squadra che io reputo migliore per questa sfida tenendo in considerazione le condizioni fisiche e tenendo conto come si è usciti dalla gara con il Verona, perchè loro sono una delle squadre più fisiche e quindi la stanchezza te la porti dietro qualche giorno. Non penseremo alla partita di sabato a Milano".

Potresti esserti perso