Stop Serie A? Spadafora: “Figc valuti”. Ma Parma-Spal si gioca alle 13.45

Le voci / Il ministro dello Sport si schiera dalla parte di Tommasi: “Non ha senso in questo momento mettere a rischio la salute di giocatori, arbitri e tecnici”

di Redazione Toro News

15.39 – Terminata Parma-Spal sul risultato di 0-1

13.45 – Iniziata Parma-Spal!

13.42 – Tutto pronto. Le squadre stanno entrando sul terreno di gioco

13.30 – Decisione di giocare nata da colloquio Gravina-Spadafora poi comunicata alla Lega Serie A

13.20 – Secondo quanto riportato da Sky, tutta la giornata dovrebbe giocarsi regolarmente.

13.17 – Le due squadre sono scese in campo per il riscaldamento

13.12 – Squadre che tra poco dovrebbero tornare in campo per il riscaldamento al Tardini.

13.10 – Calcio d’inizio fissato alle 13:45

13.08 – Si gioca! Secondo quanto riportato da Sky Sport, la partita si giocherà: le due squadre sono attese nuovamente sul terreno di gioco

13.04 – Rinviata di altri 15′. La Lega si prende altri minuti per prendere la decisione definitiva.

13.00 – Non si vedono ancora le squadre in campo.

12.50 – Le squadre al Tardini sono ancora all’interno dello spogliatoio. Grande incertezza per ora, ricordiamo che tra oggi e domani sono in programma i sei recuperi della settima giornata di ritorno della Serie A, mentre il Torino ritornerebbe a giocare sabato 14 marzo contro l’Udinese.

12.45 – Le parole di Spadafora riportate dall’Ansa: “Condivido le dichiarazioni di Tommasi e mi unisco alla sua richiesta. Non ha senso in questo momento, mentre chiediamo enormi sacrifici ai cittadini per impedire la diffusione del contagio, mettere a rischio la salute dei giocatori, degli arbitri, dei tecnici, dei tifosi che sicuramente si raduneranno per vedere le partite, solo per non sospendere temporaneamente il calcio e intaccare gli interessi che ruotano attorno ad esso. Altre Federazioni hanno saggiamente optato per uno stop per i prossimi giorni. Credo sia dovere del presidente della Figc, Gravina, un supplemento di riflessione, senza attendere il primo caso di contagio, prima di assumersi questa gravosa responsabilità”.

12.35 – Comunicazione ufficiale: Parma-Spal per ora è rinviata alle 13. Ma sono minuti febbrili in cui le istituzioni della Serie A stanno prendendo decisioni importanti.

12.28 – Incredibile a Parma, dove alle 12.30 era in programma il match tra Parma e Spal, primo dei recuperi della settima giornata di ritorno. Le squadre, dopo aver completato il riscaldamento, erano pronte ad entrare in campo per il via del match ma sono tornate negli spogliatoi. Sono minuti febbrili per il destino di questa Serie A.

Sono minuti decisivi per capire se la Serie A si ferma per l’emergenza coronavirus. In mattinata sono arrivate le parole di Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Calciatori, che ha affermato che la cosa più utile sia lo stop immediato ai campionati in via preventiva, per tutelare la salute dei calciatori. Proprio in tal senso Tommasi si è mosso con le istituzioni avviando un dialogo per andare in questa direzione. Ora, da pochi minuti, circolano parole di Spadafora, il ministro dello Sport, che chiede alla Figc di valutare l’immediato stop ai campionati nonostante nel decreto firmato ieri sera dal presidente del consiglio Conte ci sia il permesso di andare avanti per i campionati professionistici purchè a porte chiuse.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniele abbiamo perso l'anima - 8 mesi fa

    Ho il sospetto – o se preferite la sensazione, che oggi dopo juve Inter si fermerà tutto il calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele abbiamo perso l'anima - 8 mesi fa

    Amici granata, quest’anno non retrocederemo in serie B. Ma a che prezzo ?
    Il campionato sarà sospeso e probabilmente annullato (a meno che non giochino in estate se l’emergenza finirà )
    Quasi sicuro si sospenderanno gli Europei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy