Serie A, Crotone-Atalanta 1-2: Muriel rilancia la Dea con una doppietta

L’Atalanta sbanca Crotone con una doppietta del colombiano nel primo tempo. A nulla serve il gol di Simy per i padroni di casa

di Davide Fagnani

L’Atalanta, dopo la sconfitta di settimana scorsa in casa contro la Sampdoria, riprende la sua corsa in campionato vincendo 1-2 a Crotone con un grande Muriel. Il Crotone subisce la quinta sconfitta in sei giornate restando così a un punto in classifica.

TURIN, ITALY – SEPTEMBER 26: Atalanta BC head coach Gian Piero Gasperini looks on during the Serie A match between Torino FC and Atalanta BC at Stadio Olimpico di Torino on September 26, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

LA PARTITA – Il Crotone si presenta con il 3-5-2, privo di Molina per covid, e con Messias e Simy a sostenere il peso dell’attacco. 3-4-2-1 invece per l’Atalanta, reduce dal pareggio in Champions League contro l’Ajax; Gasperini, privo di Robin Gosens vittima di un problema al polpaccio, lascia in panchina Zapata e Ilicic e si affida a Gomez, Malinovskyi e Muriel in attacco. Ed è proprio il colombiano il protagonista nel primo tempo: prima all’8′ quando, servito da Malinovskyi, solo un miracoloso Cordaz gli nega la gioia del gol. Al 26′ però arriva il gol: ancora Malinovskyi ad imbeccare Muriel, che controlla e calcia col destro nell’angolino. Passano solo 10′ e ancora il colombiano, servito da Freuler, trova la porta con il destro portando la dea sul 2-0. Partita che sembra in controllo per i bergamaschi ma al 40′ Simy approfitta di una difesa poco attenta dell’Atalanta e batte Sportiello con un piatto rasoterra che riapre la partita. Le due squadre vanno negli spogliatoi quindi sull’1-2 al termine di un primo tempo dove l’Atalanta sembrava gestire ritmo e andamento della partita ma che ancora una volta viene punita dalle sue amnesie difensive. Il secondo tempo si apre con gli ingressi di Ilicic e Zapata al posto di Gomez e Muriel. La partita riprende su ritmi più bassi e nei primi 20′ della ripresa l’unica grande occasione capita sui piedi di Messias che si invola, salta Sportiello, ma viene rimontato da Freuler con la porta ormai vuota. Nel frattempo l’Atalanta perde due pezzi importanti per problemi muscolari; infatti prima Hateboer e poi Romero sono costretti a chiedere il cambio, mettendo in apprensione Gasperini in vista dellepartite con Liverpool e Inter di settimana prossima. Al 72′ minuto è Malinovskyi a sfiorare il gol dell’1-3 ma Cordaz gli dice di no con una grandissima parata. Nel finale da segnalare solo alcuni timidi tentativi di Duvan Zapata nel cercare il gol ma nessun grande pericolo per la porta del Crotone. L’Atalanta batte il Crotone 2-1- e sale a quota 12 punti in classifica, a -1 dal Milan primo in classifica impegnato domani ad Udine. Per il Crotone invece è la quinta sconfitta su sei giornate. L’unico punto dei calabresi è quello ottenuto in casa contro la Juve alla 4^ giornata.

GUARDA IL GRANDE CALCIO SU DAZN

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy