Toro: non c’è mercato senza obiettivi sportivi

Toro: non c’è mercato senza obiettivi sportivi

Il Granata Della Porta Accanto / Qual è il reale obiettivo sportivo della società per la stagione in corso?

di Alessandro Costantino

Inizia il 2020 per il Toro e lo fa subito in salita: trasferta ostica nella Capitale contro i giallorossi dell’ex ds Petrachi e rosa ridotta ai minimi termini per infortuni e squalifiche. Venire via da Roma con dei punti sarebbe un gran colpo, ma anche se si dovesse perdere sarà importante verificare come: una sconfitta di misura con una prestazione valida ci direbbe che il gruppo comunque è unito e sa lottare compatto nelle difficoltà mentre una brutta disfatta o una prestazione scialba tornerebbe a far suonare i campanelli d’allarme che il filotto pre-Spal pareva aver spento.

Da un lato è un bene che si torni in campo (ci sarà in settimana anche la Coppa Italia col Genoa, da non sbagliare assolutamente) perché c’è sempre la speranza di riscattarsi, dall’altro l’inizio del mercato di riparazione metterà ogni risultato della squadra sotto la lente di ingrandimento in ottica di intervento in entrata e in uscita. È un mese, questo, che io trovo particolarmente stucchevole e lungo. C’è stata la pausa di due settimane? Bene, era in questo lasso di tempo che le squadre avrebbero dovuto fare i propri acquisti o cessioni in base alle lacune o alle abbondanze riscontrate fino a prima di Natale. Andare avanti un mese giocando e scambiandosi giocatori è semplicemente assurdo e poco rispettoso della trasparenza e correttezza dello svolgimento del campionato.

Tralasciando questo discorso mi viene però da pensare quanto realmente si potrà fare per il Toro: al momento le voci sono (quasi) tutte su possibili partenze il che la dice lunga sul grado di scontentezza di una parte della rosa. Ammesso che, fisiologicamente, in un gruppo di 25 persone ci sarà sempre una piccola percentuale di scontenti, è chiaro però che Mazzarri nello spogliatoio ha fatto troppi figli e figliastri, senza peraltro ottenere risultati tali da poter zittire ogni critica interna od esterna al suo operato.

A me sinceramente interesserebbe conoscere a questo punto del campionato (e ancor di più dopo il filotto Roma-Genoa-Bologna) qual è il reale obiettivo sportivo della società per la stagione in corso. Fare meglio di quella passata? Oggettivamente difficile se non attraverso un grande cammino in Coppa Italia. Vivere un anno di transizione in vista di un nuovo progetto con un nuovo allenatore? Allora, se così, ci andrei cauto con le cessioni, soprattutto di Bonifazi e Zaza che magari potrebbero essere utili o graditi al nuovo mister. Continuare comunque con Mazzarri anche in futuro? Beh, allora vorrei vedere il mister dedicarsi a ridare slancio al suo progetto, non con risultati assoluti che allo stato attuale sono difficili, quanto con un intervento deciso sull’impostazione tattica e sulla fluidità del gioco o sull’esplosione e la crescita dei giovani in rosa.

Perché alla fine se non è chiara la strategia di lungo termine è difficile essere efficaci anche sul mercato di gennaio: un po’ furbescamente in passato con la scusa che a gennaio “non si fanno buoni affari” il presidente Cairo ha evitato di comprare. È vero che non bisogna comprare tanto per comprare, ma se è chiaro l’obiettivo sportivo è anche facile che qualcosa di utile per migliorare la rosa si trovi anche a gennaio, non prendiamoci in giro. Il problema è che bisognerebbe dire apertamente ai tifosi quale strada si sta seguendo in modo tale che se poi non si compra nessuno risulterà più chiaro ai tifosi capire il perché se, ad esempio, l’obiettivo è fare una seconda parte di campionato di transizione. Se i tifosi invece pensano all’Europa è chiaro che a gennaio si aspetteranno un centrocampista di livello o un esterno per il 3-4-3 o un terzino più continuo di Aina e con più tecnica di De Silvestri. La comunicazione chiara aiuta ad evitare spiacevoli equivoci tra tifosi e società. Un po’ come non è accaduto con le porte aperte al Fila o gli esperimenti sociali in curva Primavera. Prima che comprare giocatori tanto per comprare, i tifosi gradirebbero dalla società la certezza di sentirsi sullo stesso piano almeno a livello di interazione comunicativa. A cascata occorrerebbe essere sullo stesso piano anche per quel che riguarda le ambizioni sportive, altrimenti anche lì sono guai: Napoli, Genoa, Samp e Milan vivono momenti critici proprio perché le aspettative dei propri tifosi sono superiori alla posizione in classifica di queste squadre. Al contrario Atalanta, Cagliari, Bologna, Parma e Verona hanno risultati superiori alle aspettative dei propri tifosi. Sapendo quali sono le aspettative dei tifosi granata, in quale dei due gruppi vorrà inserire il Torino il presidente Cairo?

 

Presidente, faccia qualcosa di granata

Viva V. e. r. d. i.!


Da tempo opinionista di Toro News, do voce al tifoso della porta accanto che c’è in ognuno di noi. Laureato in Economia, scrivere è sempre stata la mia passione anche se non è mai diventato il mio lavoro. Tifoso del Toro fino al midollo, ottimista ad oltranza, nella vita meglio un tackle di un colpo di tacco. Motto: non è finita finchè non è finita.

Disclaimer: gli opinionisti ospitati da Toro News esprimono il loro pensiero indipendentemente dalla linea editoriale seguita dalla Redazione del giornale online, il quale da sempre fa del pluralismo e della libera condivisione delle opinioni un proprio tratto distintivo.

54 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Karmagranata - 3 settimane fa

    Mi scusi Costantino, a lei non è chiaro l’obiettivo di quest’anno? Eppure gli ultimi 15 anni di fumo cairota non dovrebbero lasciare alcun dubbio: nono o decimo posto. Salvo fallimenti e sentenze Tas.. SSFT!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 3 settimane fa

    In questi mesi la società dovrà decidere se andare avanti con Mazzarri anche per il prossimo anno o meno. E credo che una decisione non sia ancora stata presa.
    Di conseguenza mi aspetto cessioni in prestito in modo mantenere il controllo su giocatori sgraditi o non funzionali per Mazzarri ma che potrebbero essere graditi al nuovo allenatore. Oltre che per valorizzare e valutare gente poco impiegata. Pensare che possano arrivare giocatori importanti mi sembra ridicolo anche considerando i passati mercati di gennaio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. eurotoro - 3 settimane fa

    Bravo Costantino..anzi chapeau!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. miele - 3 settimane fa

    A me pare che l’obiettivo della società per il prossimo futuro sia abbastanza chiaro: rimarrà Mazzarri a fare danni, si cercherà di disfarsi del maggior numero di giocatori possibile per incassare qualche milione di € a compensazione parziale dell’esborso assurdo dovuto a Verdi, forse si prenderà qualche scarto di altre squadre, tanto per darsi un tono e si proseguirà nell’irrilevanza e nella mediocrità, sperando di non sprofondare troppo in classifica per non dover rischiare il cambio allenatore che diverrebbe inevitabile, nonostante la cocciutaggine del boss.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mario66 - 3 settimane fa

    Comunque vada il mercato di gennaio il Robaldo il filadelfia Mazzarri l’organizzazione societaria a rimetterci sarà sempre il TORO e conseguentemente noi tifosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. michelebrillada@gmail.com - 3 settimane fa

    Mazzarrone deve andarsene via via via

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ardi - 3 settimane fa

    Dico solo che, ogni volta che vedo giocare ilicic e immobile che abbiamo non preso o lasciato andare per due spicci e che invece abbiamo comprato a caro prezzo niang zaza e verdi ( a cui però voglio dare fiducia) mi viene il sangue marcio. Aggiungo la partenza per due lire di lijaic ( che ricordo ha fatto 18 gol e 24 assist in due stagioni, spesso giocando da subentrante) e la possibilità che lo stesso accada con falque, mi fa venire pure l’ulcera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 3 settimane fa

      La pensiamo diversamente ma su questo punto sono d’accordo…abbiamo speso male…l’Atalanta con l’ottimo lavoro di Gasperini e Marino spende meno ma ottiene risultati…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. sigfabry - 3 settimane fa

      Immobile e Lijaic , hai ragione molto bravi, ad ogni gol di Immobile rosico e soffro, e con la media gol di Ciro immagina quanto sto soffrendo !!??!! 🙂
      Però caro Ardi bisogna dire che tutti e due volevano andare , in quel caso hai poco da fare
      Forza Toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. zampa - 3 settimane fa

    obiettivi sportivi?

    I soliti che hanno caratterizzato la presidenza del giornalaio!!! quante volte a gennaio potevamo fare il salto…. e non è mai successo nulla? dopo aver acquistato il toro per pochi euro, il giornalaio ha scalato I gradini della carta stampata, ha comprato una television, fatto 159 mio di plusvalenze…. senza mai creare una società strutturata, non ha finite il filadelfia, non ha cominciato nemmeno a togliere I luchetti al robaldo( senza il commendator Beretta non avremmo nemmeno più un settore giovanile) e per ultimo il capolavoro: chi vuole comprare il toro deve sborsare 280 mio!!!!! solo un lucido e spietato individuo poteva utilizzare una leggenda come la storia granata per realizzare il suo ego illimitato, di piccolo e inutile imprenditore sconosciuto fino a che il TORO ha pasciuto Lui e la sua sterminata famiglia di eroi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 3 settimane fa

      159 mln di plusvalenze ok…ma scritto cosi’ sembra che siano sparite…andate su google e digitate “player trading torino 2010-2019″…chi gestisce la pagina scrive “cairo vattene” quindi non si tratta di uno pro societa’…il bilancio e’ praticamente 0…cosa vuol dire?..che tutti gli introiti delle cessioni sono state investiti in acquisto giocatori…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. chatamula203_12178705 - 3 settimane fa

        Certo che sono stati spesi i soldi (del Toro e non di Cairo) derivanti dalle cessioni. Bisogna vedere come sono stati spesi: un giocatore ridicolo come Bremer pagato 6,8 milioni, i vari Ichazo, Sanchez Min o e compagnia cantante tutti ovviamente stranieri presi a valutazioni improponibili con i soldi finiti chissà dove. ZERO INVESTIMENTI SU GIOVANI E VIVAIO con la porcata finale di vendere Bonifazi in modo da distruggere l’appartenenza e le radici del Toro per sostituirlo con uno straniero qualsiasi ovviamente scarso. CAIRO SE NE DEVE ANDARE PUNTO E BASTA.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ForzaToro - 3 settimane fa

      Il capolavoro?…280 mln il valore del Toro?…e’ un articolo di Tuttosport, mica un intervista a Cairo…in che senso senza Beretta non ci sarebbe il settore giovanile?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Scott - 3 settimane fa

    Parole sante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. renato (quello vero) - 3 settimane fa

    Trovo quest’articolo eccellente e condivisibile da tutti i punti di vista.
    Costantino è riuscito a mettere in evidenza, in uno scritto nemmeno troppo lungo, tutte le incongruenze e ambiguità della dirigenza della nostra società. La mancanza di CHIARI obbiettivi sportivi non porta da nessuna parte, eventuali mercati non fanno altro che rimescolare in modo del tutto casuale una minestra che comunque non è nata molto bene.
    É vero che l’allenatore è lo specialista del settore, e quindi mi devo fidare in linea di principio delle sue opinioni, ma è anche vero che a volte le opinioni degli specialisti non convincono appieno.
    Se un medico mi fa una diagnosi che mi lascia perplesso non faccio di testa mia ma vado da un altro medico che mi conferma (o smentisce) la prima diagnosi.
    Trasportando tutto ciò nel mondo del calcio, se un allenatore non mi convince per sue scelte tecniche (o pseudo tali) non faccio di testa mia ma provo a cambiare allenatore e vedo se mi dice le stesse cose.
    La pessima (secondo me, naturalmente) gestione dei giovani della Primavera dovrebbe far riflettere seriamente chi ha in mano le redini della società, cioè il nostro presidente (che comunque è una persona che stimo, al di là delle apparenze).
    I risultati sportivi DEVONO essere al primo posto in qualsiasi società che si occupi di sport, che sia calcio, pallavolo, sci o pattini a rotelle non importa, certamente tenendo d’occhio il bilancio che però NON dev’essere la prima preoccupazione ma sicuramente la seconda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ForzaToro - 3 settimane fa

    Per concludere…il citato Genoa negli ultimi 10 anni ha ricavato dal mercato circa 200 mln…sto parlando di player trading…il Toro e’ prossimo allo 0…il Genoa fa molto mercato ma non ha obiettivi sportivi…titolo e contenuto dell’articolo assai discutibili…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. microbios - 3 settimane fa

    Obiettivi sportivi? Ma di che stiamo parlando?
    Che obiettivi si può porre una squadra che non interviene sul mercato per colmare una lacuna a centrocampo che, se era evidente a tutti in estate, ora è diventata un’emergenza, dato che l’infortunio di Baselli sarà più grave del previsto?
    La vera domanda sarebbe: non si vuole o non si è in grado?
    Il Genoa, tanto per fare un esempio, si è mosso subito per provare almeno a raddrizzare la stagione. E non si dica che il Genoa aveva obiettivi ambiziosi.
    Quindi è vero il contrario: non ci possono essere obiettivi sportivi senza mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 3 settimane fa

      Il Genoa si e’ mosso per raddrizzare la stagione?…riesumando Destro e Behrami?…prendendo in prestito secco Perin?…l’unica cosa buona che hanno fatto e’ prendere Nicola…Preziosi ogni anno smantella la squadra e la ricostruisce, si divertono tutti tranne i tifosi del Genoa, che pero’ si abbonano in massa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ardi - 3 settimane fa

        Si forza Toro, continua a difendere il nostro benefattore, ci sono molti motivi per farlo, solo che ora non me li ricordo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. GlennGould - 3 settimane fa

    Con la massima educazione e tutto il possibile rispetto..

    Articolo scritto in modo indecente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. policano1967 - 3 settimane fa

    Sinceramente nn so cosa si possa aggiungere sull operato di cairo dopo tanti anni di presidenza.l obbiettiuo e la meta classifica e fare plusvalenze.ancora oggi ce qualke tifoso ke ha speraze europe ma solo perke nn vuole accetta la realta dei fatt,noi in europa con cairo ci siamo finiti due volte per due motiui.abbiamo superato noi stessi e ki chi lo meritava per motivi ke sappiamo ha rinunciato.l europa e stata l eccez nn la regola.io spero solo ke termini presto il campionatn per vede solo se cairo e mazzarri andranno via perke questa societa nn suscita piu nessun tipo di emozioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Toro75 - 3 settimane fa

    Il presidentissimo il mercato di gennaio non l ha mai fatto neanche quando c erano “obiettivi”
    Figurarsi ora che siamo nel nulla totale
    Magari un acquisto per la salvezza …unico obiettivo di quest anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Paul67 - 3 settimane fa

    Ma che mercato, la grande verità è che quando hai una squadra che ha sfiorato la qualificazione Champions, composta da 9 top players + 2 ciliegine migliorarla è difficile, praticamente impossibile.
    A posto così.
    Grazie PRESINIENTE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Mimmo75 - 3 settimane fa

    Che brutto articolo! Faccio mie le considerazioni di MV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sigfabry - 3 settimane fa

      Mimmo ,finito di leggere l’articolo , primo pensiero :” Ma che ha scritto ?…e scorrendo la pagina , becco subito il tuo commento , e m’hai fatto ridere”
      Comunque sei stato carino , perchè definendolo brutto gli hai donato lo status di articolo , come se lo fosse sul serio !!! 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

        Anche chiamarlo articolo è un atto di fede

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. ForzaToro - 3 settimane fa

    “Non c’è mercato senza obiettivi sportivi”…il mercato di gennaio dovrebbe essere soppresso…operazioni e scambi secondari, richieste salate per panchinari e brocchi…a parte la cessione di Kulusevski (per giugno) per cui Percassi ha realizzato una “odiata” plusvalenza, l’operazione di marketing IZ, l’unico vero colpo potrebbe essere Erikssen all’Inter…il resto?…qualche prestito, un paio di giocatori resuscitati vedi Destro e Behrami al Genoa, qualche sconosciuto…la nostra rosa e’ competitiva…basterebbe che giocatori e allenatore si prendessero le proprie responsabilita’…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. ForzaToro - 3 settimane fa

    “La comunicazione chiara aiuta ad evitare spiacevoli equivoci tra tifosi e società”…genoa e samp con gli illustrissimi Preziosi e Ferrero deludono ogni anno le aspettative dei tifosi ma fanno sempre 17-18.000 abbonati…miglior tifoseria di qua, migliore curva di la’…ma quando mai…siamo una tifoseria mediocre e si vorrebbe la champions…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carlin - 3 settimane fa

      Caro FORZA TORO, vorrei che tu ti facessi una domanda : ma sei veramente un GRANATA? ti prego dammi una risposta sincera.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ForzaToro - 3 settimane fa

      Potrei farti la stessa domanda, peccato che non siamo alle elementari…dai su vai a fare a gara a chi e’ piu’ granata da un’altra parte…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Mauri - 3 settimane fa

    Squadra facilmente peggiorabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. BIOFA70 - 3 settimane fa

    Senza obbiettivi senza speranze senza entusiamo…
    CAIRO GRAZIE DI TUTTO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Immer - 3 settimane fa

    Questa è una società senza obbiettivi senza un progetto l’importante fare favori a chi chiede aiuto il resto è fuffa. Basta scomparire piano piano l’unico progetto è questo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 3 settimane fa

      …giusto per capire?…di quali favori stai parlando?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ForzaToro - 3 settimane fa

      Ok i pollici ma quali sono sti favori?…argomentare, grazie…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Immer - 3 settimane fa

        Lo sai anche te sono i lambs

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ForzaToro - 3 settimane fa

        Ti riferisci quindi agli Agnelli…saro’ tardo ma continuo a non capire quali favori gli facciamo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. FS84 - 3 settimane fa

    L’obiettivo sportivo di Cairo è ben chiaro da almeno 6 anni: serie A metà classifica, e se per puro caso arriva qualcosa di più (2014 e 2019) tanto meglio.. il problema è che noi tifosi non vogliamo accettare di vedere il Toro stagnante a metà classifica, ma tant’è, Cairo le idee le ha ben chiare e lo dimostra anno dopo anno..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MV - 3 settimane fa

      Anche se il post è vagamente amaro, io concordo. La nostra dimensione attuale è quella di tante squadre di fascia media: Viola, Doria, Genoa e C. (unica eccezione l Atalanta, ma lì è merito di Gasperini). Anzi, rispetto a quelle abbiamo un monte ingaggi più alto, il settimo per la precisione. Quindi, come scrivo sotto, la chiarezza c’è. Il problema è che noi vorremmo chiarezza nel dichiarare che arriveremo in Europa. E poi ovviamente dobbiamo arrivarci. Perchè quando Sinisa sparò obiettivi ambiziosi e poi non li raggiunse, venne accusato (giustamente) di essere sborone

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. MV - 3 settimane fa

    Articolo molto discutibile
    1) Costantino dice che WM ha fatto figli e figliastri. Può dire l autore chi sono i giocatori ingiustamente trascurati? Edera e Parigini? Dai, su…
    2) L altr’anno a gennaio la scelta di non comprare nessuno e cedere gli scontenti pagò: 36 punti e miglior girone di sempre con i 3 punti.
    3) Basta, vi prego, basta con questa storia “Se solo ci fosse chiarezza sugli obiettivi da parte di Cairo…”. I tifosi del Toro, che non sono diversi dagli altri, vogliono chiarezza solo se gli obiettivi sono alti. Se Cairo a settembre dicesse “L obiettivo quest’anno è una salvezza tranquilla”, voglio vedere quanti tifosi apprezzerebbero questa chiarezza.
    Balle, balle, balle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

      MV ottima analisi bravo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Junior - 3 settimane fa

    Si dice la verità sul campionato si scopre a marzo ma visto il nostro andamento non vedo grosse prospettive ed un cambiamento di tendenza lo vedrei a breve solo con qualche acquisto (o meglio prestito con diritto di riscatto) mirato e qualche partenza di qualche scontento. L’arrivo del Galina ne è stato un esempio qualche anno fa e ci risolse vari problemi, nonché la compattezza dello spogliatoio.
    Per un discorso chiaro ai tifosi….bene…aspetterei la fine del campionato. Al momento piedi per terra e pedalare, la strada è lunga per starcene tranquilli e se arriva qualcosa di più alla fine, ben venga.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Antoniogranata76 - 3 settimane fa

    Non voglio offendere nessuno ma la parola filotto significa serie ininterrotta di vittorie, al di la di questo è ormai evidente che non ci sarà mercato in entrata, perché non è mai esistito un progetto da parte di Cairo (ci ho messo un po’ ma ora lo ho capito) è sconcertante che si dica che andrebbe bene una sconfitta di misura con la Roma ma la realtà è questa,personalmente credo che a Roma ci prenderanno a pallonate,la dimensione della sconfitta dipenderà solo da quanti miracoli farà San Sirigu. Purtroppo andremo fuori dalla coppa Italia con il Genoa e nonostante questo, Mazzarri sarà ancora sulla nostra panchina!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 settimane fa

      Se n’è uscito Superciuk con il “filotto” inventato e Costantino lo segue a ruota.
      Bah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Antoniogranata76 - 3 settimane fa

        Già è vero ormai lo considero un comico, non più un allenatore

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. prawn - 3 settimane fa

    Ottimo articolo, ho letto di voci di mercato anche per iago.
    Sarà anche che sono solo giornalacci ma stiamo svendendo un’intera squadra.
    Djidji, Bonifazi, Parigini, Edera, Millico, Zaza, Iago.
    Concordo al 100% con occhio al vendere gente ora che farebbe comodo al prossimo allenatore.
    Credo che le prenderemo con Bologna e Roma, mi sembra ovvio che non miglioreremo i risultati dell’anno scorso, a dire il vero manco prendendo due gioielli per il centrocampo a questo punto.
    Più che altro viene da chiedersi che senso abbia tenere Mazzarri per altri sei penosi inutili mesi, visto come stiamo sul piano del gioco e in classifica.
    Posso solo sperare che il successore sia già stato scelto ma occupato ora per cui WM è in realtà un traghettatore con l’unico obiettivo la salvezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Junior - 3 settimane fa

      Se esonera WM poi lo ha a libro paga fino a fine contratto a meno che si trova un’altra squadra. E poi dovrebbe anche pagare il sostituto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 3 settimane fa

        Lo deve pagare 6 mesi.
        Credo Cairo possa permetterselo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. prawn - 3 settimane fa

        Sarebbe mezzo milione o un milione giusto?

        Considerando stadio vuoto, minusvalenze, svalutazioni varie mi sembrano soldi ben investiti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Ardi - 3 settimane fa

        Vorrai mica fallire?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Pedro - 3 settimane fa

    È il periodo più interessante degli ultimi 14 anni.
    La liberazione dalla dittatura cairota pare finalmente possibile. Tutto il resto conta il giusto , cioè niente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchiamaniera - 3 settimane fa

      La speranza è l’ultima a morire!Se hai notizie che ai più sfuggono,ti chiedo di renderci partecipi perché mi pare che all’orizzonte non ci sia nulla di nuovo e speranzoso,a parte gli alieni della veggente di Tuttosport…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pedro - 3 settimane fa

        Per ora pare abbia chiesto 300 mln che ovviamente è come dire non voglio vendere. La cairese ad essere generosi ne vale 100.
        Si inizia a parlarne però. Il resto lo faranno la vicenda BS e il campo.
        .

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Bischero - 3 settimane fa

    Sto discorso sui giovani che riporta l articolo non capisco dove possa portare. Aina bremer Berenguer sono vecchi? Dobbiamo essere realistici. L unico giovane che non gioca per scelta tecnica(ma ha fatto 6 gare) é Bonifazi. Gli altri sono mediocri. Chi per scelta chi per incapacità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy