Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

L'Editoriale

Missione San Siro

Missione San Siro

L'analisi della gara tra Torino e Genoa e il significato della vittoria granata nell'editoriale del direttore Gianluca Sartori

Gianluca Sartori

Serviva una reazione di rabbia, serviva concretezza. Soprattutto, al Torino di Juric, servivano tre punti per riscattarsi dopo un avvio di campionato che ha visto i risultati non andare sempre di pari passo con le prestazioni. Sono arrivati contro il Genoa, è vero, con un po’ di sofferenza, ma in campo ci sono anche gli avversari e i rossoblù sono squadra specializzata in rimonte. I granata hanno di certo concesso qualcosina di troppo, ma non si può parlare di problemi della fase difensiva se il Torino arrivava a questa partita da squadra che ha subito meno tiri in Serie A.

 TURIN, ITALY - OCTOBER 22: Antonio Sanabria of Torino FC clashes with Johan Vasquez of Genoa CFC during the Serie A match between Torino FC and Genoa CFC at Stadio Olimpico di Torino on October 22, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Juric preferisce concentrarsi sugli aspetti positivi e fa bene. Il principale è che ha un arsenale offensivo importantissimo per qualità e quantità delle alternative. In attesa che rientrino Pjaca e Verdi, il tecnico granata ha recuperato Praet e Belotti, due giocatori di fondamentale importanza per questa squadra. Che ora si è sbloccata, la vittoria rappresenta un puntello importante per il progetto di Juric e un’iniezione di fiducia fondamentale per i giocatori. Ora la trasferta di San Siro contro il Milan: una partita difficilissima contro un avversario di grande livello. Ma allo stesso tempo una bella occasione per un Toro in crescita: un risultato positivo avanzerebbe la candidatura dei granata ad un campionato non da semplici comparse.

tutte le notizie di