Toro: ancora una prova per la fede granata!

L’ennesima beffa che mette alla prova le coronarie dei mie pazienti!

di Riccardo Agnello

Essere del Toro vuol dire, principalmente questo. Vedere la propria squadra giocare bene contro la seconda in classifica, che in casa
ha quasi sempre vinto schiacciando gli avversari, vederla rimontare con un gol pazzesco del solito Ciro, vederla creare altre due
palle gol clamorose, e poi, quando tutto sembra avviato sui binari di un pareggio che sa di mezza impresa, arriva implacabile la
mazzata che ti fa ricordare che il Toro, in fondo è questo. L’illusione e poi la beffa finale.

Ieri mi è capitato di guardare la partita con due cari amici: un mio paziente e un tifoso del Milan. Proprio dopo l’occasione di Glik
che avrebbe quasi sicuramente regalato i 3 punti al Toro, il primo ha esclamato: <<Ecco, adesso vedrai come va a finire sta partita,
segna la Roma al novantesimo, conosco troppo questa squadra!!>>. Il ragazzo del Milan, con un mezzo sorriso lo ha guardato e gli ha
risposto: <<No vabbeh, non scherzare, la Roma non ne ha più, o vincete voi o finisce 1-1>>. In un contesto normale probabilmente
avrebbe avuto ragione quest’ultimo, perchè una squadra normale, molto probabilmente avrebbe portato a termine l’impresa di uscire
indenne dall’Olimpico, ma non il Toro. E il mio amico e paziente lo sapeva benissimo, infatti al gol di Florenzi non ha fatto una
piega. Pensare che sembrava più dispiaciuto il milanista…

D’accordo, il mio paziente fa parte della categoria dei pessimisti, e a dirla tutta è uno tra i più catastrofici tifosi del Toro che
io abbia mai conosciuto, ma, sinceramente, nel momento in cui ha pronosticato il gol della Roma, ho iniziato ad avere un bruttissimo
presentimento anch’io. Non so per quale motivo, ma tutti gli indizi ”torosi” portavano a questo.
Ora non ci resta che passare oltre e archiviare l’ennesima batosta sportiva che ci questa ”malattia” ha deciso di infliggerci e
pensare alla prossima partita col Cagliari.

Alla prossima dal vostro psicologo del Toro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy