Me ne frego

Prima che sia troppo Tardy / Torna la nostra rubrica. Il titolo non è a caso, ma è un preciso riferimento alla canzone di Achille Lauro presentata all’ultimo Festival di Sanremo

di Enrico Tardy
tardy

Il Toro, come Achille Lauro nel brano sanremese, ci è cascato di nuovo.
Nuova sconfitta, nuovo mister, stessi errori. Le immaginifiche aree geografiche della contestazione dei tifosi si sono ora ridotte visto l’addio di Mazzarri. Personalmente insisto nell’essere indignato, meglio, irritato dal comportamento dei calciatori. In 90′ minuti contro la quartultima in classifica non abbiamo creato un’occasione da gol ovvero fatto un tiro in porta, gol a parte. Azioni neppure l’ombra, giocate al rallentatore e fuori tempo, mai una triangolazione, nessun aiuto reciproco, insomma una pena.

Meditate gente, meditate…

Hanno lanciato in pasto ai tifosi il contentino dell’allenatore calcisticamente nato nelle giovanili e l’apertura del Fila pensando di placare la piazza e risolvere i problemi, cose da Longobarda. Ovviamente mi dispiace per Longo, ma il cosiddetto “traghettatore” (nel calcio) è allenatore esperto e se avessero realmente creduto in te, caro Moreno, non ti avrebbero fatto quattro striminziti mesi di contratto, giusto però, dal tuo punto di vista, provarci.
Rischiamo di finire invischiati nella lotta per non retrocedere, inutile fare finta di nulla, lunedì saremo a San Siro non a Lecce (vero, lì abbiamo già dato)… Tornando ai calciatori, vedere Belotti addirittura svuotato mi ha molto demoralizzato. Su chi possiamo contare per avere un sussulto di orgoglio da 13 punti? Io non lo so, temo anche i vecchi abbiano la pazienza ai minimi storici ed allora chi sarà in grado di tirare fuori gli attributi in un finale di torneo delicato?

L’ultima stazione

Ne abbiamo viste e sentite di tutti i colori, da quello che voleva essere ceduto, al Ds in fuga con la chiavetta usb, dalla storia del campo gibboso, al non mercato di gennaio, al pubblico che mugugna.Riuscirà il buon Moreno a portarci a quota 40? Me lo auguro di cuore.
Comunque ora che abbiamo il Ds e l’allenatore ex “primavera” di fatto neofiti, Cairo avrà a libro paga la coppia direttore sportivo-allenatore, meno costosa della serie A e forse anche di mezza Serie b, almeno un obiettivo lo ha raggiunto…


Avvocato penalista, appassionato di calcio (ha partecipato al corso semestrale di perfezionamento in diritto e giustizia sportiva presso Università di Milano), geneticamente granata, abbonato al Toro da circa trent’anni.

Disclaimer: gli opinionisti ospitati da Toro News esprimono il loro pensiero indipendentemente dalla linea editoriale seguita dalla Redazione del giornale online, il quale da sempre fa del pluralismo e della libera condivisione delle opinioni un proprio tratto distintivo.

44 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. altoro - 10 mesi fa

    Negli ambienti dei fratelli granata da una decina di giorni, quindi successiva alla clamorosa e umiliante sconfitta interna contro l’Atalanta, circola sempre più insistente l’indiscrezione secondo la quale tale prestazione collettiva della squadra fu frutto e conseguenza della mancata elargizione del premio di accesso alla Europa League, il quale fu concordato dai senatori della squadra con la Società durante la primavera della scorsa stagione.
    Personalmente non ho idea se tale indiscrezione sia realmente fondata, tuttavia lascio immaginare a tutti i tifosi del TORO quali devastanti conseguenze avrebbe nell’eventualità fosse realistica … . Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 10 mesi fa

      Sarebbe grave, immagino che Cairo sarà più preciso la prossima volta che fa l’accordo, si fa se si raggiunge il sesto posto non se alte squadre si sfilano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawn - 10 mesi fa

      E comunque lasciami aggiungere, chi resta al toro se andiamo in serie B?
      Pochi direi. Ansaldi lo spaccano, il Gallo e Izzo a far cassa, magari resta zaza che in serie b è oro, tanto ormai la nazionale se la sogna.
      ciao Nkolou in ogni caso..

      Serie a o b quest’estate si riparte da zero, la vedo dura tenere tanta gente, non solo perché abbiamo fallito ma anche per come si sono comportati tutti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. aledranata81 - 10 mesi fa

        In serie b non si va

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 10 mesi fa

    A parte la critica a cairo con cui concordo, sono completamente di un’opinione diversa per il gioco visto contro la Samp.

    Lollo ha buttato una marea di palle in area, se invece di lui avessimo uno che sa crossare staremo qua a parlare di un bel 4-0 ai ciclisti e della rinascita del toro.

    Senza i calciatori giusti in campo, neppure con la buona volonta’ (e lollo ce l’ha messa tutta) non si va da nessuna parte.

    Ti diro’ quasi pare che la Samp sapesse che tanto avrebbe tirato a muzzo, non l’hanno manco marcato

    Che tristezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paul67 - 10 mesi fa

    ME ne frego del PRESINIENTE e delle sue Madame adulatrici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sentenza - 10 mesi fa

      Ora la va, ora la ven, l’orinari a l’è sempe pien!
      La madama a l’è na salopa
      La madama a l’è na salopa!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paul67 - 10 mesi fa

    Il Presidente dietro ai vetri un po’ appannati……
    Il Presidente pensa solo ai suoi tifosi….. Dentro la me.. a.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paul67 - 10 mesi fa

    FORZA CAIRO, SALVACI ANCORA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ardi2 - 10 mesi fa

    Cairo, quando andrai via lascerai solo le rovine

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. leggendagranata - 10 mesi fa

    Sono d’ accordo con Tardy, soprattutto sul fatto che economicamente Cairo ha fatto un’ operazione di rientro; fra l’ altro il cambio Mazzarri/Longo è a costo zero, se è vero, come dichiarato dai protagonisti, che c’ è stata una risoluzione consensuale del contratto con uno sconto da parte di Mazzarri di alcune centinaia di migliaia di euro e che l’ ingaggio fino a giugno di Longo costa 400 mila euro. Mi pare che si stia tratteggiando una strategia low cost, dal direttore sportivo all’ allenatore, alla prossima “rosa”. Il che significa che i migliori ed i più costosi (a cominciare da Sirigu e Belotti) saranno ceduti e rimpiazzati da giovani promesse. Questa è un’ altra bella eredità mazzarriana: Cairo nelle ultime stagioni aveva allargato un po’ i cordoni della borsa (Zaza, Soriano e Verdi sono costati complessivamente circa 55 milioni di euro, Mazzarri 8), ma i risultati non sono venuti e così si è convinto che non vale la pena rischiare troppi soldi, meglio tornare ai tempi del primo Petrachi che gli aveva promesso giocatori a basso costo e di basso conio, ma “affamati” di calcio. Purtroppo questa idea ci portò tre stagioni in Serie B. Speriamo che il “nuovo corso” non dia analoghi risultati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 10 mesi fa

      Il disorso sta in piedi fino ad un certo punto, perche’ la rosa si sta svalutando.

      paradossalmente credo che il valore di rosa, col bilancio e i debiti fosse al top nell’era mihalovic.

      Il gallo segnava ogni partita, iago e ljacic al top …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. leggendagranata - 10 mesi fa

        Concordo con te che potrebbe essere una politica miope, ma l’ aver sostituito Petrachi con Bava e Mazzarri con Longo – risparmiando sugli ingaggi – mi induce a formulare questa ipotesi. In fondo credo che Cairo possa incassare una sessantina di milioni di euro da Belotti e Sirigu, cui aggiungere quelli che potrebbe incamerare da ‘Nkoulou e magari Baselli. E poi il fatto di avere assegnato il ruolo di Ds a Bava mi fa pensare che si voglia sfruttare la sua competenza a livello di giovani promesse. D’ accordo anche sul fatto che il valore della rosa abbia toccato il top nell’ era Mihajlovic, cacciato un po’ frettolosamente e per colpe inferiori a quelle del buon Mazzarri. Lo dice uno che l’ ha criticato per quella frenesia offensivistica e forse ho sbagliato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Madama_granata - 10 mesi fa

    Continua a spostarmi tutte le risposte all’inizio.
    Correggo: “avido”, non “avio”!

    Infine, in risposta ad “Eurotoro”:

    Condivido anche con lei!
    Quale fosse l’intento di Mazzarri non lo so, ma, a pensar male, direi quello di danneggiare il Toro fino all’ultimo, sapendo di doversene andare!!
    Rispedire Laxalt al mittente significava lasciare la squadra con, per dirla all’antica, 3 soli terzini:
    – De Silvestri: quello che, statistiche alla mano, corre più di tutti, quello encomiabile per comportamento e fedeltà ai colori granata, ma a cui Mazzarri aveva deciso di non far rinnovare il contratto, pur impiegandolo in ogni partita. Motivazione: troppo vecchio a 31 anni.
    – Aina: diciamo solo non certo un campione, né x capacità, né per impegno. Ogni venti azioni che si sviluppano a dx, dove corre De Silvestri, forse ne vediamo una a sinistra, dove trotterella Aina.
    Una parte dei cross/passaggi di De Silvestri sono imprecisi, è vero, altri sono azzeccati. Quello di Aina è impreciso il 90℅ delle volte, ed è sempre uno solo!!!
    – Andaldi: uno dei nostri migliori giocatori senza dubbio, ma purtroppo estremamente fragile fisicamente, spesso infortunato, e “meno giovane” di De Silvestri.
    – In ultimo, ma questo è un mio parere, a costo “zero”, e visto che Mazzarri aveva il “vizietto” di cambiare ruolo a tutti, c’era pure Parigini, che , ribadisco per me, poteva essere “reinventato” terzino sulla fascia destra, nelle emergenze come
    vice-De Silvestri. Altrimenti impiegato come Jolly a centrocampo o, sempre sulla fascia, spostato in avanti, come vice-Verdi o vice-Falque. Ribadisco, “a costo zero”, visto che, con Millico, Parigini era il meno pagato del gruppo!
    Ma a Mazzarri stava antipatico..
    Ah, già: dimenticavo..
    X il nostro “caro Mazzarri” anche Falque era un esubero, e infatti ha fatto vendere pure lui!!
    Che disastro…!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Madama_granata - 10 mesi fa

    Sotto ai commenti non riesco a rispondere.

    – Vero, Simone, giusto!
    Lo so che i 100 milioni erano la clausola rescissoria, tant’è che ho precisato che non si trattava di “valore reale”, ma di una cifra stabilita da Cairo x non rischiare di perdere Belotti.
    Ne consegue, lapalissiano,
    l’intento del Presidente non di realizzare il più possibile, ma di trattenere i giocatori migliori al Toro!
    Io credo he Cairo volesse far fare il famoso “salto di qualità” alla squadra, togliendola dal gruppo di quelle che ogni anno vendono i “pezzi migliori”, per passare nel gruppo di quelle squadre che i pezzi migliori li trattengono, e vendono i giocatori meno brillanti, non all’altezza.
    Poi è arrivato Mazzarri, pure lui considerato un “big” tra gli allenatori, e strapagato, ed è iniziato il disastro!
    Scelta sbagliata, fermata troppo tardi, non avidità ed avarizia, conti alla mano!

    Ed è vero, Steu, se non critichi Cairo “a prescindere” diventi il bersaglio di molti co-tifosi, ma io cerco di dire sempre e solo ciò che penso, ragionando, se mi riesce, di testa (mia!) e non per voce altrui, e non “di pancia” solo perché mi è antipatico!
    E poi, se le cose vanno male, l’accoppiata non deve essere per forza:
    – pro Cairo e Mazzarri
    – contro Cairo e Mazzarri.
    Io sono contro Mazzarri, a cui addosso le colpe maggiori, ma non contro-Cairo, a cui riconosco molti errori (il primo: il perseverare con Mazzarri troppo a lungo), ma che non vedo così avio ed in malafede, visto che i soldi li perde lui!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Steu - 10 mesi fa

      In ogni caso continuo a pensare che andare allo stadio e iniziare a fischiare al primo passaggio sbagliato sia controproducente. La squadra va sostenuta. Se, come ho letto, il problema è più che altro di origine “mentale”, saranno anche professionisti, ma avete la minima idea di cosa significhi sentire la pressione di 20000 persone ancora prima di aver toccato il primo pallone? Siamo complici di un circolo vizioso, una spirale verso il basso, non riesco a giocare bene perchè mi fischiano, fischio perchè non giocano bene. Per un atleta è devastante. Come ho già detto, a questo punto rischiamo seriamente la serie B. Avete idea cosa potrebbe significare? Semplice, La fine. Poi se vogliamo contestare l’operato e gli errori di Cairo, ci mancherebbe, è tutto lecito e in certi casi anche necessario.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Toro Nel Cuore - 10 mesi fa

    Che dire! Avvocato lei ha perfettamente ragione! Sono seriamnente preoccupato anche perche’ a mio parere nelle ultime in classifica dopo il mercato di gennaio solo Brescia e Spal sono palesemente inferiori a noi. Le altre si sono rinforzate e per noi la vedo dura!!
    Pieno sostegno al mister e alla squadra ma ripeto per la miliardesima volta : solo un solo e unico responsabile di questo sfacelo!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Il Giaguaro - 10 mesi fa

    Cairo a Gennaio ha fatto l’ennesimo gioco da prestigiatore… Ha preso 13 mil da Bonifazi, ha dato in prestito Iago e fatto rescindere Mazzarri (diciamo 1 milione di ingaggi risparmiato). L’unico acquisto: ha preso Longo per 4 mesi per un pezzo di pane (calcisticamente parlando). Passando all’incasso chiude la contestazione, fa 19 mila spettatorie tutti contenti per avere un cuore Toro alla guida! Peccato che adesso il Toro si trovi con l’accoppiata DS e Coach più inesperta d’Europa, con un gruppo in coma. Prima di ciò è stato un mezzo miracolo con la squadra che gioca il peggior calcio, che corre meno di tutti, che ha la terza peggior difesa della serie A trovarci con 10 (ormai sono solo più 7) punti in più della zona salvezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 10 mesi fa

      bravo ottimo riassunto. purtroppo. Ma non bisogna disturbare il manovratore del titanic…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Un arreso a Cairo - Carlo M. - 10 mesi fa

    Adesso facciamo per bene i conti su chi è davanti e chi è dietro. Siamo a metà strada comunque, che è un caso più unico che raro che noi siamo sempre là, al riparo dalle disgrazie e dalle alte classifiche. La scienza di Cairo è proprio questa. Vedrete che spenderà qualcosa in estate e torneremo noni. E’ il suo segreto. Mai troppo in basso: per rimanere “dignitosamente” in sella, mai troppo in alto perché non ci interessa esserlo. La vita del Toro ridotta a una vita fantozziana, perché non si vuol smettere di frequentare lo stadio. Che poi sarebbe per pochi mesi. Il tempo che Cairo ha una scelta da fare: o investire come fanno quelli che vogliono fare bene, o vendere. E intanto noi scriviamo, come faceva Folagra con Fantozzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Karmagranata - 10 mesi fa

    Scrivevo tempo fa su queste colonne che il peggior presidente della storia Granata se si fosse presentata la necessità avrebbe avuto l’ardire di compiere la più spericolata quanto fruttuosa operazione di finanza speculativa mai vista nella storia del calcio. Naturalmente speravo di sbagliarmi. Purtroppo non mi sbagliavo affatto. SSFT!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. eurotoro - 10 mesi fa

    brava @Madama..soprattutto ci aveva fatto perdere liajc facendoci credere chissà quale gioco di squadra…quale amalgama..quali schemi che andassero oltre le individualita’!! quanti danni ha fatto!..fino all’ultimo ci ha privato pure di laxalt!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Madama_granata - 10 mesi fa

    Sinceramente non capisco cosa potrebbe guadagnare Cairo sa questo sfacelo!
    E che il suo obiettivo fosse quello di spendere il meno possibile, x ricavare il più possibile, non mi sembra proprio..
    Credo che in questo ultimo, disastroso anno, il Presidente non abbia fatto altro che perdere soldi!
    1) ha pagato a Mazzarri un mega-stipendio, permettendogli di massacrare quella che era una discreta squadra, per trovarsene una totalmente allo sbando.
    2) ha “dovuto”, su pressione di Mazzarri, svendere Ljajic ed ora Falque, sottovalutati
    3) ha speso, e almeno in parte buttato, e sempre x accontentare Mazzarri, una “barca di soldi” x gente come Meité (11,5 mln), Bremer (credo 5,8 mln), Aina (10 mln), Djidji (7 mln).
    + 15,6 mln x Zaza (praticamente inutilizzato) e 25 mln x Verdi.
    4) ha perso, senza recuperare un euro x scadenza contratto, un giovane come Parigini e, a mio avviso, ha lasciato andare Bonifazi che, fra qualche anno potrebbe valere ben di più, e che comunque sempre meglio di Bremer e Djidji era di sicuro!
    Ora mancano difensori almeno discreti, Nkoulou, Izzo e Lyanco esclusi, e i risultati si vedono, purtroppo!
    4) con Ventura , e persino con Mihailovic, ha portato stabilmente la squadra nella medio-alta classifica di
    serie A.
    Ora, nel dopo-Mazzarri, la squadra rischia di finire in serie B!
    5) tutti gli attuali giocatori hanno perso di valore, sempre dopo la cura-Mazzarri.
    Quanto vale ora Mr. 100 milioni-Belotti?
    Quella cifra non era reale, ma, leggendo sui giornali, si parla di un valore a inizio anno attorno ai 60 mln, ora sceso a 40 mln.
    E, come per il Capitano, il cartellino di tutti i giocatori del Toro è sceso di valore in modo vistoso.
    E le “famose” plusvalenze??
    Con l’avvento di Mazzarri dove
    sono andate a finire?
    Gran parte dei giocatori continua a percepire un signor stipendio, cifre da
    top-players, e i risultati non credo proprio che siano all’altezza di queste cifre!!
    Non mi sembra che Cairo abbia ridotto i costi: mi sembra invece che abbia perso, spesso buttato, un sacco di soldi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 10 mesi fa

      Tutto giusto, solo una precisazione: il Gallo non è mai stato valutato 100mln. Quella era la clausola rescissoria (valida SOLO x l’estero) x prenderlo senza attendere la scadenza del contratto.
      Con la sua valutazione di mercato non c’entrava nulla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Steu - 10 mesi fa

      Concordo Madama. Solo che a fare certi ragionamenti, a mio avviso oggettivi, si passa subito per pro-cairoti, scatenando l’ira collettiva. Anche io credo che questo baratro sia comunque responsabilità di Mazzarri, sicuramente ottimo professionista, ma qui da noi non ha azzeccato un solo colpo. Poi ci saranno stati sicuramente altri problemi che probabilmente non conosciamo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Granatissimo1973 - 10 mesi fa

    Se qualcuno era preoccupato consiglio di dare un’occhiata alla prima pagina del mitico Tuttosposrt di oggi:

    “Non solo Millico in rampa di lancio, Longo scalda Singo”

    Capito pessimisti gufi disfattisti nostalgici del ciuk livornese?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. FuriaGRANATA - 10 mesi fa

    Cairo vattene,presidente inesistente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. ToroFuturo - 10 mesi fa

    Intemperanze nelle squadre di calcio ci sono sempre state e sempre ci saranno. Dalle squadre giovanili di quartiere, dove i genitori si lamentano se i figli non giocano, ai panchinari del Barcellona o del PSG. Dalle squadre semi-professionistiche, in cui si discute per premi partita di 100 €, ai contratti multimilionari delle stelle del Barcellona o del PSG. La questione è che allenatore e società devono saper gestire queste situazioni. Noi abbiamo avuto un allenatore che in due anni, oltre a disorganizzare progressivamente la squadra, ha mobbizzato gli scontenti, ignorandoli e/o chiedendone la cessione (a partire da Ljajic). Dal canto suo, la società ha sottovalutato sintomi negativi che, già da vari mesi, erano affiorati.
    Adesso Moreno Longo si trova a ripartire da zero, anzi da sotto zero. Ma sono convinto che, per ambizione e capacità, sia l’unico che possa tirarci fuori da questa situazione. Anzi, ce ne sarebbe stato anche un altro che avrebbe fatto al caso nostro, ma è già impegnato: si chiama Mihajlovic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. DARIOGRANATA - 10 mesi fa

    Società disastrosa: un DG senza alcuna personalità, praticamente inesistente, un DS senza alcuna esperienza, un allenatore entusiasta e motivato ma anche lui con pochissima esperienza, una squadra demotivata, mediocre per 3/4 dell’organico e senza ricambi
    Speriamo e preghiamo, continuiamo a incoraggiare chi va in campo, dimentichiamo fino a fine campionato la contestazione, ci resta ben poco altro da fare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Granatissimo1973 - 10 mesi fa

    Siamo l’unica squadra din serie A senza direttore sportivo e senza allenatore.

    Come viene scritto giustamente in questo articolo ci voleva un “traghettatore” vero capace di portarci a fine campionato senza patemi d’animo e scossoni.

    Invece si è voluto fare contenta la parte + fanatica e autolesionistica della tifosera, con Tuttosport a dirigere l’orchestrina di “Longo, l’uomo che in una settimana ha cambiato il Toro”.

    Si…buonanotte…comunque la colpa inutile darla ai tifosi che chissa’ che si apettavano dal mettere in panchina un apprendista allenatore.

    La colpa + grande è di Cairo che ha ceduto alla piazza dimostrando ancora una volta che proprio il calcio no..non è il suo mestiere.

    La tv, i giornali, ma il calcio no.

    E poi ha voluto gettare allo sbaraglio un ragazzo come Longo che rischia a breve di trovarsi in una situazione troppo piu’ grande di lui.

    L’ho gia’ scritto e torno a ribadirlo, dopo l’Udinese Ballardini con pieni poteri e con una missione sola: fare 13 punti in tutti i modi leciti possibili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Simone - 10 mesi fa

    coppia direttore sportivo-allenatore meno costosa e rosa più corta di tutta la serie A e forse anche di mezza B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. eurotoro - 10 mesi fa

    Ebbe’ x la serie largo ai giovani…ed allora dico Forza Moreno e forza Bava!!! io credo in voi!!! si critica tanto l’Italia che non da fiducia ai giovani! ora siamo proprio noi i precursori..e lo si fa’ proprio in un momento di estrema difficoltà…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 10 mesi fa

      Allora giochiamo con la primavera che lotto x non retrocedere nel suo campionato x la serie largo ai giovani.
      Evviva

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 10 mesi fa

        Longo ha 3-4 figli, potrebbero giocare loro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 10 mesi fa

          Infatti.
          Xké fermarci alla primavera quando si potrebbero schierare anche i giovanissimi

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Toro73 - 10 mesi fa

    Per quanto ci sia poco da stare allegri per il nulla che stiamo creando, le squadre che stanno in fondo alla classifica dovrebbero fare miracoli a tirarsi su. Alla B personalmente non ci credo. Poi, che sto campionato finisca prima possibile. Cosa sia successo, comunque, non si capisce; se si guardano gli articoli ed i commenti di settembre c’era grande ottimismo per non aver ceduto nessuno ed aver aggiunto Verdi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 10 mesi fa

      prova a fare due conti e vedrai che non ci mettono molto a salire in classifica. soprattutto se uno rimane fermo a 27….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Patatrack - 10 mesi fa

    Ve lo dico e ve lo ripeto: Cairo sta spolpando tutto il possibile, a partire dal taglio dei costi, degli ingaggi, per poi concludere, a fine campionato, con la cessione di tutti i giocatori con mercato, indi messa in vendita della società, poco importa se in serie A o in serie B, avendo come punti di forza i bilanci in ordine e indebitamento nullo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. NEss - 10 mesi fa

      Certo ! Anzi, e’ ancora piu’ contento di vendere dopo essere andato in B, perche’ tanto la squadra in A o B ha lo stesso valore…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawn - 10 mesi fa

        Nessuno puo’ comprare il toro con i pezzi attuali.. o il toro in a, per cui va in b e lo vende? Mah.. teoria interessante..

        non sarebbe male liberaci del nano malefico

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. rogozin - 10 mesi fa

      Tu sì che faresti sfracelli da presidente: faresti volutamente andare peggio la tua società, magari rimettendoci del denaro, per cederla ad un prezzo ancora più basso. Un genio!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. enrico - 10 mesi fa

    Tutto vero purtroppo…. Ahinoi!Noi speriamo che ce la caviamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro75 - 10 mesi fa

      Sono d accordo col tuo pensiero pero mi chiedo anche se a Cairo convenga vendere un Torino in B che perderebbe comunque di valore rispetto a una serie A
      Ma a lui ormai è chiaro non gliene frega niente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 10 mesi fa

        gli conviene eccome, altrimenti non si spiegherebbero le scelte scellerate del mercato. poi con 25 milioni di paracadute e vendita giocatori ricaverebbe un bel gruzzoletto a cui si togli il milione con cui ha “rilevato” il toro… ecco la convenienza

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy