Toro eliminato, ma l’Europa era una priorità?

Toro eliminato, ma l’Europa era una priorità?

Occhi Sgranata / Torna la rubrica di Vincenzo Chiarizia: “Io non penso che sia normale che da un giorno all’altro un giocatore possa decidere per l’ammutinamento senza che prima siano apparsi chiari segnali”

di Vincenzo Chiarizia

Il Toro è stato eliminato al Play-Off dei preliminari di Europa League, perdendo 2-1 contro il Wolverhampton e dopo aver perso anche l’andata in casa con il risultato di 2-3. Gli arancioneri si sono dimostrati più in palla fisicamente e più forti di un Toro certamente volenteroso, ma che ha fatto troppo poco per passare il turno. Non me la sento di attaccare i giocatori scesi in campo, tanto meno quelli entrati a partita in corso e fuori ruolo (vedi Berenguer). I 14 ragazzi scesi in campo hanno dato tutto, certamente troppo poco per avere la meglio su una squadra dal valore della rosa molto più alto. Se poi alla rosa attuale togliamo Falque, Ansaldi e Nkoulou che sono i tre giocatori più tecnici, e la società anziché prevenire assiste inerme all’addio all’Europa, purtroppo non possiamo stupirci se il Toro non sia riuscito nella missione difficilissima di ribaltare i pronostici.

Cosa avrebbe dovuto fare la società? Di base, come recitava un famoso spot televisivo, prevenire è meglio che curare, per cui per sopperire agli infortuni di Ansaldi e Falque avrebbe semplicemente dovuto intervenire sul mercato per tempo portando Laxalt e uno tra Verdi, Kamano o chicchessia (purché frutto di analisi tecniche approfondite) ad inizio preparazione. Per quanto riguarda Nkoulou il camerunense merita un discorso a parte. Premetto che chiaramente il giocatore ha mancato di rispetto alla squadra, ai tifosi e al mister, ma mi chiedo se sia mai possibile che in una società di Serie A sia normale che si vivano tanti casi spinosi come quello di Maksimovic e oggi come quello di Nkoulou. Io non penso che sia normale che da un giorno all’altro un giocatore possa decidere per l’ammutinamento senza che prima siano apparsi chiari segnali. Il mister e lo staff vedono come si allena il giocatore, no? Ci sono tanti dirigenti intorno alla squadra, nessuno si era accorto che qualcosa non andava? Purtroppo il caso Nkoulou non è il primo, ma perché il Toro si ritrova a gestire spesso queste situazioni? E perché non lavare in casa i panni sporchi, rilasciando invece dichiarazioni che, comunque andrà a finire, lasceranno inevitabilmente degli strascichi? Forse perché l’obiettivo è quello di far digerire la cessione del difensore magari l’ultimo giorno di mercato?

Stessa squadra, stesse lacune, zero mercato. Toro KO e appeso a un filo in Europa

Optando semplicemente per una mala gestione e non per un secondo fine, credo che purtroppo ci sia un’inadeguatezza nella gestione e della struttura societaria. I giocatori, logicamente, sono ambiziosi e vogliono crescere. Se i giocatori, che nella stagione precedente hanno disputato un grandissimo girone di ritorno, vedono che la società non li supporta con un mercato all’altezza, questi possono fare due ragionamenti: chiedere di essere ceduti o impegnarsi di meno perché tanto non serve. In un modo o nell’altro la squadra non cresce. Ribadisco che sicuramente, se le cose sono andate come dichiarato da mister e presidente, Nkoulou si è comportato malissimo, ma stupisce che il caso sul camerunese sia scoppiato dopo le parole di Cairo circa la felicità dei giocatori di restare al Toro, dopo l’andata contro i Wolves. Coincidenza? Probabilmente sì. Ad ogni modo non voglio fossilizzarmi sulla pagliuzza e non accorgermi della trave nell’occhio. Nkoulou è un problema che rappresenta la punta di un iceberg. Il problema è in seno alla presidenza che ammazza i sogni dei tifosi, stronca le ambizioni dei calciatori che con noi non cresceranno mai e non giocheranno mai in palcoscenici importanti con il granata addosso. Finché il presidente Cairo utilizzerà questo modus operandi, Nkoulou non sarà l’ultimo giocatore a fare certe uscite.

Stessa squadra, stesse lacune, zero mercato. Toro KO e appeso a un filo in Europa

Il mancato approdo ai gironi del Toro rispecchia quanto quest’anno il Toro ha investito sul mercato, ossia zero. E’ arrivato Laxalt, per il quale manca solo l’ufficialità. Con oggi sono passati la bellezza di 378 giorni dall’ultima ufficialità in entrata (Zaza e Soriano). Dopodiché il nulla. Dove vuole arrivare una società che non investe in nuovi arrivi per migliorare la squadra per oltre un anno? Dove vuole arrivare una presidenza che non vede come prioritario il passaggio ai gironi di Europa League? Il tutto poi condito da dichiarazioni presidenziali volte a ridurre sempre di più i sogni e le ambizioni del Toro. Quindi ora che si è fatto male anche Zaza, speriamo nulla di grave, se il Toro dovesse prendere uno tra Verdi e Kamano, non potrà esordire in casa dell’Atalanta perché non potrebbe andare subito in campo, giusto? Non vado oltre perché rischierei di diventare irrispettoso, cosa che mai e poi mai vorrei, perché l’espressione delle opinioni critiche deve sempre essere fatta con educazione. Mi limito solo a dire che il risultato di ieri indica che si sta rispettando la scala delle priorità della società.
Ora sotto con i botti improvvisati di mercato.

152 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ALEgranataALE - 7 mesi fa

    Occhio che ti fanno fuori Vincenzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Karmagranata - 7 mesi fa

    Bravo Vincenzo. Il Toro di Cairo è e sarà sempre questo, cioè una squadra da salvezza tranquilla. Una squadra che a Gennaio è già in vacanza per mancanza di obiettivi perché gli unici due li ha già raggiunti a Natale: Il bilancio e la decima posizione in classifica. E a certa gente va bene anche così.. SSFT.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 7 mesi fa

      Come diceva il paragone del “toro” di Cario con la Pianta di Plastica!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. steacs - 7 mesi fa

    Ottimo articolo, Vincenzo un favore, lo facciamo un sondaggio del tipo: “di chi è la colpa dell’eliminazione in EL?”:

    1) Societá
    2) Nkoulou
    3) Arbitro, Var, Poteri forti, Massoneria, IOR Vaticano, Hitler dall’isola in cui vive con Elvis

    Ah giá dimenticato il 4)…

    CAIRO?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Baveno granata - 7 mesi fa

      Guarda che ora i “democratici” seguaci dello psico-nano cominceranno a far gara per metterti più dislike possibili.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 7 mesi fa

        Non mi curo di loro ma guardo e passo! 😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dattero - 7 mesi fa

    corrado,chiedo scusa,ma all’fc Torino la grana è ciclica,ogni anno,a fine mercato. Casualita’?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paul67 - 7 mesi fa

    Comunque visto che Cairo nn ha voluto rinforzare la squadra é meglio essere usciti subito e mettere tutte le forze per il campionato, due competizioni questa rosa nn le avrebbe rette, questo è certo, anche perché oltre alla rosa ristretta abbiamo giocatori cagionevoli, Ansaldi e Lyanco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Corrado - 7 mesi fa

    Alla società si può incolpare il ritardo nel calciomercato, ma non il fatto di non aver previsto la sceneggiata di N’Koulou. Un giocatore non molla la sua squadra di punto in bianco per un disagio cresciuto gradualmente, ma perché ha ricevuto un’offerta migliore da un altro club. Preveggenza a parte, non vedo come si sarebbe potuta affrontare la situazione in anticipo. Non mi pare un gran mistero che questo club fosse la Roma, che Cairo abbia bloccato la cessione e che il giocatore se la sia presa a male. Adesso abbiamo una bella grana in casa. Fosse per me, venderei N’Koulou, sempre che esistano altre offerte, e prenderei un sostituto all’altezza. Una soluzione ci sarebbe e si chiama Glik. Un’alternativa: Vida, l’abbiamo cercato in passato ed è forte. Tenersi una situazione del genere in casa significa esporsi ad una bomba ad orologeria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 7 mesi fa

      N’Koulou nn si è comportato da professionista, però Cairo sapeva della situazione, per sua ammissione, già il 17/8 se nn prima, e poteva avvisare il Mister he nn l’ avrebbe fatto giocare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Corrado - 7 mesi fa

        Cairo ha detto di aver incontrato il procuratore per discutere il prolungamento del contratto e l’adeguamento dello stipendio, che é l’esatto contrario della rottura con il club.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Paul67 - 7 mesi fa

          No, ha detto che il procuratore lo ha chiamato per incontrarlo d’ immediato, Cairo lo ha ricevuto facendogli un favore ( avrei potuto rifiutarmi, cit.). Se un procuratore ti chiama in pieno mercato e vuole un incontro immediato è perché ha una proposta di un’ altra squadra nn certo per discutere il contratto. Cairo gli ha proposto giustamente prolungamento e aumento, il procuratore ha rifiutato facendo ammutimare N’ Koulou. Stendiamo un velo pietoso sul procuratore e giocatore che sono dei delinquenti, Cairo dopo quest’ incontro poteva informare Mazzarri, nn lo ha fatto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. aguilera - 7 mesi fa

    per noi tifosi lo era……..per urbanetto no…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. SemperFidelis - 7 mesi fa

    D’accordo al 50%, che ci volessero innesti entro il 15 di luglio pienamente giusto, che ci volesse laxalt no perché allora il milan voleva 20 milioni ora diritto di riscatto a 11, ci volesse Verdi no perché a 25 milioni trovi di meglio.
    L’errore è stato fossilizzarsi su un gruppo di nomi invece di cercare alternative.
    Caso Nkoulou é veramente ignobile cercare di dare responsabilità ad una società perché un suo dipendente che lavora 5 ore al giorno più 90 minuti la domenica con uno stipendio di 150000 euro al mese prima pensa ai cavoli suoi nella partita d’andata di EL poi rifiuta di giocare col sassuolo. Il fatto che altri personaggi lo abbiano già fatto vuol dire che al mondo ci sono più persone senza dignità, senso del dovere e del pudore.
    Voglio ricordare chi era il signor (oddio titolo poco appropriato per lui) Nkoulou prima di venire al Toro un bel scalda panchina, e che nessuno gli ha puntato una pistola per firmare il contratto.
    Quando vedo mia figlia 20 anni lavorare 9 ore al giorno per 6 giorni alla settimana con un contratto di 1200 euro al mese e 12 giorni di ferie all’anno per una cooperativa, è lei il mio idolo
    Se si vuole discutere il ranking Uefa nell’era Cairo due partecipazioni veramente scarso visto le innumerevoli partecipazioni degli anni precedenti e tutti i titoli vinti, penso che nei i preliminari probabilmente senza i tanti torti arbitrali non dovevamo neanche farli, penso che nei prossimi anni le possibilità di partecipare al EL sia sempre maggiore e che l’Uefa non perderà neanche 10 secondi per controllare i conti della società.
    A questo punto per doveri scrivere qualche insulto a Cairo li lascio pensare a voi, augurandovi di trovare un magnate che spenda 300 milioni all’anno per i 13000 abbonati del Toro sperando che non si chiami Borsano o Calleri o Yonghong Li.
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 7 mesi fa

      Quindi il problema sono gli abbonamenti. Bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Baveno granata - 7 mesi fa

      Non condivido il tuo pensiero ma lo rispetto. Detto cio’,vorrei farti presente che dovresti documentarti meglio sulla carriera di N’Koulou prima di affermare che (scaldava le panchine) prima di arrivare a Torino.
      Innanzitutto ha vinto una coppa d’Africa con la sua nazionale da titolare.
      A livello di club ha giocato 2 anni nel Monaco dove è risultato uno dei migliori difensori della ligue1 e poi 5 anni a Marsiglia collezionando 200 presenze in 5 anni.
      Solo l’ultimo anno a Lione è stato Travagliato a causa degli infortuni e del cattivo rapporto con il allenatore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. paviagranata - 7 mesi fa

    Seconda giornata di campionato e siamo già alla frutta, eliminati dalla EL ancora prima di giocarla, rosa non rinforzata ma indebolita con già diversi infortunati e Nkoulou in meno, trattative di una dirigenza a dir poco ridicola solo per giocatori fuori da progetti importanti o scommesse, il NS Toro serve solo per far arricchire Cairo senza ambizioni ne passione. Cairo vattene via… Tu e tuo seguito di……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Paul67 - 7 mesi fa

    Si deve risalire più a monte per l’eleminazione EL, nn sono i mancati acquisti di quest’ anno ma la precisa volontà di nn provarci negl’anni passati a costruire una rosa competitiva.
    Nel ranking UEFA navighiamo tra il 95° e 105° posto da anni ed è chiaro che quando devi affrontare un sorteggio puoi solo pregare.
    Se siamo al 100° la responsabilità di chi è di Ventura? Di Sinisa? Di Mazzarri? Oppure è lo stato che ci ha abbandonato? Ho pensato anche al riscaldamento globale ma nn riesco a trovarne una relazione.La responsabilità va cercata nella persona proprietaria della società, che fa affari d’oro e il pieno di notorietà sulla nostra pelle. I denari delle plusvalenze passate dove sono finiti? Forse nei seggiolini del FILA? Per pagare Ansaldi?……. Le domande che dovremmo porci sono tantissime, chi nn ha l’ anello al naso lo fa, critica il Ciarlatano e viene marcato come un gobbo di merda dai fratelli di fede.
    Fino a che nn verrà contestato duramente, in modo compatto e continuato il Presiniente continuerà con le sue balle da venditore di pentole. Purtroppo siamo lontanissimi da una contestazione.
    Chi nn si pone domande vivrà sempre nella superficialità e verrà costantemente ingannato dal furbetto di turno e le ciliegine si trasformeranno in enormi supposte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. aguilera - 7 mesi fa

      totalmente daccordo…stai attento pero’ che ti bannano…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Paul67 - 7 mesi fa

        No nn mi bannano, ma quest’ articolo sparirà presto dalla Home page, fanno così spesso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. fabrizio - 7 mesi fa

    articolo che puo’ essere solo condivisibile e che riassume il pensioero della maggior parte della gente che ha a cuore il toro e non la cairese. le seconde sono quelle che mettono meno a tutti i commenti “non slurp”. MA da come si vede sono sempre meno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Mik - 7 mesi fa

    Un articolo che non fa una piega. E direi finalmente! Perché arriva adesso quando molti tifosi andavano già dicendolo da anni!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 7 mesi fa

      Chiarizia ha giá fatto articoli analoghi, magari meno diretti, ma è uno che apprezzo proprio perché va il suo lavoro in maniera professionale (anche se qualche mentecatto che dice che è arrivato qua da poco si permette di criticarlo).

      Purtroppo per Chiarizia piú di tanto non puó dire, ma almeno non fa come altri che ho anche criticato, tipo Sartori che nascondono a tutti i costi la veritá, purtroppo in Italia essere giornalisti non ha nulla a che vedere con avere una etica e la libertá di pensiero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Alè Toro - 7 mesi fa

    L’Europa una priorità? Direi di si… credo che piazzamento in campionato e qualificazione europea sono due facce della stessa medaglia. Anche perché la seconda dipende dalla prima. Noi tutti tifosi vorremmo ma purtroppo non possiamo. È un po come piazzare un motore (tifosi) di grossa cilindrata e potente su una carrozzeria (società) di una utilitaria. Quindi o ridimensioniamo il motore o cambiamo la carrozzeria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. aguilera - 7 mesi fa

    cairo smentisci tutti e prendi chalanoglu!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. aguilera - 7 mesi fa

      scherzo urbanetto… prendi bessa in prestito con diritto di riscatto….(ahahahahahahah)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Immer - 7 mesi fa

    Complimenti per l’articolo quoto in tutto e per tutto.basta essere predi per il culo dal nostro beneamato venda la società e non metta mai più piede a Torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claus - 7 mesi fa

      visto che la grande Ferrero non ci pensa nemmeno ad acquistare la società, perche non chiedete se ci riprende la famosa Ditta torinese della Talmone che ricordo per i grandi successi. ha ha ha, mi fate ridere per non piangere. claudio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 7 mesi fa

        Tu non fai neanche ridere

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Calogero - 7 mesi fa

    Analisi lucidissima: complimenti a Vincenzo Chiarizia, i mali di questo Toro sono da ricercare probabilmente nella progettualità. Sembra una squadra senza ambizioni che non si pone mai traguardi non si capisce come si possa riuscire a centrare un obbiettivo dichiarato da più anni di rimbalzo per demerito altrui, quindi avere l’onore di partecipare a una competizione che sul campo abbiamo miseramente fallito e non sentire la voglia di rinforzare una compagine come la nostra per cercare di vendere cara la pelle: è inaccettabile…Poi esce fuori l’arroganza del signor padrone che colpevolizza Nkoulou e addirittura lo usa come capro espiatorio per annacquare colpe imputabili soltanto a lui.
    Ma non solo si ha addirittura la faccia tosta di chiedere sostegno alla tifoseria che di pazienza dimostrata e risultati ottenuti dalla società vince la sfida almeno 1000 a 1, ci vuole coraggio a vendere il nulla e pretendere riscontro. Poi l’altro male è quella fetta di tifoseria pronta sempre a giustificare i demeriti del signor padrone con una cieca fede illusoria che si pone come unico obbiettivo il prossimo mal di panza. Forse sarebbe il caso di cominciare a contestare questa squadra quando se lo merita per ottenere qualche risultato, visto che domenica scorsa si sono visti i primi striscioni e guarda caso come per incanto è arrivato il primo acquisto. Forse mi sbaglio io ed è il solito contentino stile Torino per deviare il mal contento per la non qualificazione ai gironi di EL, ma non sarebbe arrivato il momento di premiare solo più il merito? Questo non significa non voler bene alla squadra, ma è proprio perché ci si tiene che il mal contento va esternato e non represso, state tranquilli: Cairo è un imprenditore non un opera pia, se il Toro non gli porta beneficio lo avrebbe già scaricato da tempo. Smettiamola di regalare i nostri soldi per ottenere zero, proviamo a dire la nostra serenamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 7 mesi fa

      Beh sul fatto di aver “miseramente fallito” sul campo l’obiettivo è del tutto discutibile…se ti indebiti oltremodo per rinforzare una squadra e poi arrivi sesto (vedi il Milan) è giusto che te ne stai a casa e vada il settimo che si e’ comportato in maniera “onesta”…non credo neanche che il primo acquisto sia frutto della “contestazione” di domenica…credo solo che se ti proponi di tenere tutti e cerchi di prendere innesti mirati, questi possano arrivare in tempistiche non consone ai propri impegni…N’Koulou capro espiatorio? Non ho letto nessun articolo dove si dia la colpa solo a lui…che comunque ha fatto una partita raccappricciante…chi sostiene che sia mobbizzato può riguardare la sua prestazione, magari cambia idea…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Calogero - 7 mesi fa

        Forza Toro: non esiste più sordo di chi non vuol sentir ragione…Nessuno ha mai scritto che questa società si sarebbe dovuta indebitare per comprare chi sa chi, ci mancherebbe, del resto prima di affermare tengo tutti, forse converrebbe anche sentire prima se i calciatori sono d’accordo con le dichiarazioni del numero uno e come puoi vedere da te, almeno per quello che riguarda Nkoulou il ragionamento non è stato condiviso. Questa squadra ovviamente non è il Barcellona, quindi lasciar sfumare le finestre di mercato senza individuare rinforzi economicamente accessibili a mio parere è un lusso che questa società non si può permettere e se non si ha nemmeno la possibilità di cambiare 2 0 3 rinforzi che si rischia di fallire, allora è meglio vendere tutti fare cassa e ricominciare da li senza scuse. Del resto tolto Sirigu, Belotti, Nkoulou, Baselli e Izzo il resto è tutto ampiamente cedibile e sostituibile, se il potere economico del Torino si esaurisce al sol confermare questi 5 titolarissimi con i rispettivi ingaggi probabilmente si trova in una categoria che non gli compete.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ForzaToro - 7 mesi fa

          Ti ringrazio per il sordo, ma non scadiamo in provocazioni personali, stiamo parlando serenamente su un argomento? Bene rimaniamoci dentro…

          Caso N’Koulou: per te è un carpio espiatorio, per qualcuno è stato mobbizzato, per me non si è comportato da professionista…la verità?…boh, se non emergono nuovi elementi difficile capire come siano andati bene le cose, non credi?

          A gennaio nessun rinforzo, Mazzarri aveva chiaramente detto di volere una rosa ristretta…ricordo gente che lodava la Fiorentina e la Sampdoria…ma alla fine dell’anno la prima aveva -20 punti e la seconda -10…poi se devi prendere un Donsah qualsiasi che costava 10 mln (finito tristemente al Cercle Brugge) meglio non prendere nessuno…

          Mai parlato di fallimenti e catastrofi…ripeto la mia idea…si sono individuati 2-3 rinforzi mirati e si sta cercando di prenderli, a costo di arrivare al 2 settmebre…ripeto mia idea…altra mia idea è che mai quest’anno ci sia un’idea chiara di cosa serva…e Laxalt risponde a questo identikit…ingaggio da 1,7 mln e operazione complessiva da 12 mln da quanto sembra (0,5 prestito + riscatto a 11,5)…ripeto: nessun fallimento…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. prawda - 7 mesi fa

    Articolo decisamente condivisibile, davvero e’ demenziale anche solo pensare di voler rinforzare la squadra solo dopo l’eliminazione oppure ritenere che la grana Nkoulou sia scoppiata senza alcuna ragione ed improvvisamente.
    Io sinceramente non mi sarei nemmeno posto la domanda se l’europa e’ una priorita’ o quanto meno un obiettivo per questa societa’; e’ chiaro che non lo sia, non lo e’ oggi e non lo e’ mai stato in passato.
    D’altra parte basta analizzare il comportamento della societa’ nelle due occasioni in cui si e’ qualificata per i preliminari per averne la conferma: con Ventura si torna in Europa e la societa’ vende la coppia d’attacco titolare Cerci/Immobile e li sostituisce con Amauri/Quagliarella, chiara scelta improntata a potenziare la squadra; quest’anno dopo che da tempo e’ evidente quali sono le lacune, dove si debba intervenire, cosa manca, si decide semplicemente di non fare nulla, di non prendere nemmeno il secondo portiere, nemmeno una alternativa a sinistra ad Ansaldi, con il risultato di andare alla partita decisiva con i giocatori contati e con due soli terzini di ruolo, di cui uno con nemmeno 90 minuti nelle gambe.
    Infine dal momento che il lettore Dan ha ritenuto di doverlo evidenziare in numerosi post, ignoravo che per scrivere su TN bisognasse essere dei novelli Montanelli; per cui, giusto per curiosita’, se fosse possibile conoscere quale premio letterario avrebbero vinto Sartori e gli altri autori che scrivono su TN, per avere invece pieno diritto ad avere una rubrica; il lettore Dan lo sapra’ senz’altro, visto che appunti di questo tenore non ne ha mai mossi in altri articoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 7 mesi fa

      Se ci si è posti degli obbiettivi mirati, secondo me è giusto attendere che quei giocatori per un motivo o per l’altro diventino “acquistabili”…e se diventano acquistabili al 29 agosto li acquisti e via…in questa ottica Laxalt è perfetto per il nostro modo di giocare e va a completare un quartetto di esterni molto valido…se solo il mercato si chiudesse prima ci sarebbero molti meno teatrini…e a farli sono un pò tutti, non solo Cairo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 7 mesi fa

        Perdonami ma non e’ cosi’, poi ovviamente se tu sei soddisfatto della gestione di questa societa’ e’ una tua opinione che non condivido ma rispetto.
        Il Torino doveva fare i preliminari e sapeva molto bene che non essendo testa di serie le possibilita’ di pescare qualche squdra ostica al terzo turno c’erano; se il l’obiettivo e’ andare avanti si dovrebbe cercare di partire con l’organico pronto per il ritiro, d’altra parte che mancasse un terzino ed un esterno da far giocare a sinistra era evidente gia’ dallo scorso anno.
        La realta’ e’ che gli obiettivi sportivi non sono chiaramente al primo posto e nemmeno al secondo, per questa societa’ conta unicamente minimizzare i costi e massimizzare la redditivita’ e questo va detto viene perseguito da oltre 14 anni con regolarita’ e precisione svizzera.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ForzaToro - 7 mesi fa

          Il rispetto è reciproco e anch’io lo riservo a chi espone e discute in maniera educata e articolata…sono d’accordo che si sapessero già le lacune con largo anticipo…ma la mia idea è che siano stati indicati degli obiettivi ben precisi…non è una presa in giro per te Prawda ma molti credono che il calcio sia fantacalcio e l’importante sia comprare…bisogna comprare ma bisogna farlo bene…non esiste solo Verdi, ma se ad esempio Mazzarri indica Verdi come suo primo obiettivo, raggiungi un accordo (non credo siano solo fantasie giornalistiche) e poi per qualche motivo salta tutto?…prendi delle alternative…poi la realtà come per il caso N’Koulou non la si saprà mai…la sanno solo i millantori del genere “conosco uno in società”, “lavoro nel settore e mi hanno detto che…”, “mio cugino e’ amico di Comi e gli ha detto che…”…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. prawda - 7 mesi fa

            Io credo che certe vicende resteranno senza delle verita’ sicure anche se magari si potranno intuire, mi viene comunque difficile pensare che un giocatore che per due anni si e’ sempre comportato in modo irreprensibile sia improvvisamente impazzito. Sugli acquisti se io ne ho bisogno per il primo luglio concudo al primo luglio e se con quel giocatore non e’ possibile vado su un altro, anche perche’ non esiste sono Verdi e non credo che Mazzarri abbia indicato un nome ma semmai le caratteristiche che doveva avere.

            Mi piace Non mi piace
    2. Dan - 7 mesi fa

      Scrivo da poco qui sopra, raramente mi sono imbattuto in articoli editoriali, più che altro leggo cronache, interviste, le rare notizie di mercato. Di Carizia è il secondo stucchevole pippone che leggo. Ma non conta se io sono d’accordo o meno, conta che per fare l’editoriale, cioè commentare, bisognerebbe avere un background un po’ diverso, magari almeno lavorare a livello nazionale visto che comunque si parla di una squadra che gioca un campionato nazionale. Magari Carizia è stato sfortunato è avrebbe meritato una carriera ben diversa, ma visto che è specializzato in calcio regionale abruzzese, scriva di quello. Altrimenti diamo editoriali anche ai pescivendoli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. aguilera - 7 mesi fa

        piano con le parole…carissimo dan,tra l’altro mi pare che tu sia in minoranza…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. prawda - 7 mesi fa

        Non ha indicato quali premi abbiano vinto gli altri autori, visto che solo nell’articolo di Chiarizia ha manifestato questo problema.
        Sicuramente quanto meno potra’ indicare quale solido background abbiano gli altri autori che hanno rubriche e scrivono su TN.
        Vede io credo che sia del tutto legittimo esprimere una opinione e quindi anche una critica, pero’ non nel modo in cui l’ha fatto letto lei, decisamente poco educato e con il chiaro intento di delegittimare.
        Chiarizia e’ specializzato in calcio abruzzese, lo scrive lei perche’ io non lo sapevo e tra l’altro non comprendo pienamente il significato di questa affermazione, nel senso che ritengo sia maggiormente corretto affermare forse che segua principalmente le squadre di quella regione perche’ e’ dove risiede, quindi su questa base, secondo lei, non puo’ scrivere del Torino? Sarebbe come fare scrivere un pescivendolo? Mi perdoni ma mi sfugge la logica di tale ragionamento, forse che in Abruzzo giocano con regole diverse? Ancor di piu’ trovo illogico il paragone con un pescivendolo se non per portare un maldestro insulto.
        Io spesso non ho concordato con Chiarizia, come spesso succede negli editoriali del direttore di TN, ma non per questo ritengo che non abbiano diritto di scrivere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Dan - 7 mesi fa

          Allora utente Prawda, poichè lei è molto educato da darmi addirittura del Lei – sarebbe andato benissimo anche il tu – le rispondo più aricolatamente. A parte il fatto – ma ovviamente non ho la pretesa che lei abbia letto tutto quello che ho scritto – che ho criticato anche altri articoli, se non ricordo male di De Rito, io volevo dire semplicemente che ognuno dovrebbe avere competenza in quello che fa, o lei crede per esempio che farsi operare da chirurgo o da un infermiere sia la stessa cosa? Io non penso, anche se entrambi lavorano nello stesso ambito. La mia non voleva essere una critica e nemmeno una presa in giro a Chiarizia: proprio non sapevo chi fosse e allora ho cercato dei dati ulteriori, pensando di trovarmi di fronte a un giornalista di qualche testata nazionale, uno abitutato a seguire la serie A. Ma ho visto che non è così e allora mi sono chiesto perchè ha tutto questo spazio. Potrebbe benissimo commentare in calce altri articoli come facciamo io e lei. Ma addirittura l’editoriale, suvvia. E su quali basi? Allora tanto varrebbe che gli editoriali, ovviamente con idee opposte, li scrivessimo lei e io. Io non conosco chi scrive articoli su questo sito e che background abbia, e a volte non sono d’accordo con quello che leggo, ma credo si tratti quantomeno di persone che seguono quotidianamente le vicende di una squadra di serie A con tutto quelle che ne consegue. In Chiarizia trovo solo le legittime idee di un tifoso – io non sono d’accordo ma ripeto non fa nulla – e nient’altro. Ma allora a questo punto tutti noi che commentiamo e che evidentemente, a parte qualche troll gobbo, siamo tutti tifosi e appassionati di questa squadra avremmo diritto ad avere un editoriale? Io non credo e lei? E conseguentemente non credo che una persona che non segue la serie A per lavoro, ma solo per diletto, come lei, me e altri, abbia una sufficiente credibilità per avere addirittura una rubrica. Semplicemente questo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. turin - 7 mesi fa

            e aggiungo: non credo tocchi a te decidere chi scriva o non scriva su questa testata. C’è un direttore che decide, e decide in base a gradimento e contatti, che sulla rete sono costantemente monitorati. Se carizia, e altri, continuano a scrivere su TN, evidentemente lo meritano. Nessun direttore si tirerebbe la zappa sui piedi. Se poi ti senti tutto sto napoleone della comunicazione, cosa di cui fortemente dubito, candidati a scrivere. Magari a Tn ci cascano, e ti aprono le porte. Altrimenti hai un altro metodo, non leggere i suoi articoli e comprati il tuo tanto amato quotidiano nazionale, dove troverai tanti fuoriclasse che scrivono. Ma suppongo tu non farai la seconda scelta, ti piace più venire qui a rompere i maroni sentendoti un novello socrate. Ma roba da matti

            Mi piace Non mi piace
        2. Granat....iere di Sardegna - 7 mesi fa

          A me sembra piuttosto che l’analisi vada fatta sulla base dei contenuti di un articolo o di un editoriale. Chiarizia ha fatto un’analisi che può essere condivisibile o meno ma non vedo perché dovrebbe essere meno credibile di analisi di segno diametralmente opposto fatte ad esempio dal direttore…poi certo si potrebbe essere portati a dare maggior credito alle analisi che potrebbe fare un giornalista più titolato ma dove sta scritto che quello più titolato fa analisi migliori di quelle di un presunto pescivendolo o infermiere che sia? Tra l’altro ciò che scrive Chiarizia non lo ha scritto solo lui ma, per alcuni aspetti, è stato ripreso anche da diversi quotidiani nazionali. Insomma io direi che è giusto valutare articoli ed editoriali in base all’analisi ed al contributo che portano alla discussione, a prescindere dai titoli nobiliari di chi lo scrive. E’ vero che ci si farebbe operare da un chirurgo ma in sala operatoria io voglio anche bravi infermieri. Venendo al merito secondo me il Chiarizia fa un’analisi corretta, anche senza essere Gianni Brera, che condivido e che ha molti elementi di difficile controvertibilità, poi giustamente ognuno ha la sua opinione che, esposta in modo civile, aggiunge elementi al dibattito.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. turin - 7 mesi fa

            granatiere e prawda sono due brave persone, mi affido ai loro commenti equilibrati e corretti. a questo losco figuro non ho più intenzione di rispondere. ho già sbagliato a farlo.

            Mi piace Non mi piace
      3. turin - 7 mesi fa

        c’è da restare basiti di fronte ad un commento del genere, tra il denigratorio e l’offensivo. qui di stile pescivendolo c’è solo il tuo, e non vorrei davvero offendere i pescivendoli. ma chi cavolo credi di essere? Spari parole tra il casereccio(pippone) e l’inglese(background), che hanno il compito di mantenere il tuo imperioso e presuntuoso giudizio sul generale. ahimè ce ne sono molti come te, e lo specchio dell’ italia di questi tempi: diamo la tastiera a qualcuno, e subito lo vedi diventare da coniglio a leone. Mai che questi conigli diventati leoni argomentino. Offendono e basta. In questo forum mancava l’aristocratico altezzoso, eccoci serviti. Perdonalo carizia, costui non sa letteralmente né quello che dice, né come lo dice

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Dan - 7 mesi fa

          Turin pensa che scrivi persino tu che avrai come titolo di studio l’asilo… Davvero non c’è limite alla decenza.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. turin - 7 mesi fa

            e ovviamente questo lo dici tu, dall’alto della tua imbecillità conclamata. trovati un bravo terapetua, non esiste solo internet per venire a sfogare i tuoi tristi istinti

            Mi piace Non mi piace
      4. gianni panchieri - 7 mesi fa

        Anche se siamo in minoranza pienamente d’accordo con te Dan,mi hai tolto le parole di bocca.Per quanto riguarda la minoranza,faranno come l’anno scorso:salteranno sul carro dei vincitori a fine campionato.Un abbraccio e SEMPRE FORZA TORO.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Dan - 7 mesi fa

          Ti ringrazio. Del resto so che faccio arrabbiare i tifosi da tastiera e i troll gobbi. Me ne farò una ragione

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. ForzaToro - 7 mesi fa

    Per chi esalta Commisso vorrei evidenziare qualche aspetto…ha venduto Simeone l’unica punta centrale naturale e ora rimane con Vlahovic ottimo prospetto (l’abbiamo visto con la primavera) ma bisogna vedere in serie A…il vagabondo Boateng non lo e’, ma sembra non avere altre collocazioni tattiche nel 4-3-3 di Montella, allenatore che non mi ha mai convinto…Chiesa ha rinnovato, ma scommettete che il prox anno sara’ venduto?…Ribery e’ un incognita, vista l’eta’…centrocampo a parte Pulgar, hanno ripreso Badelj dopo averlo lasciato andare svincolato e Benassi…un po’ pochino a mio avviso per un centrocampo a 3 che deve supportare elementi nel tridente d’attacco puramente offensivi…difesa il punto piu’ debole…Biraghi in prestito con diritto di riscatto in cambio di Dalbert (prestito secco), operazione molto discutibile…ora perche’ investire 30 mln per Politano o De Paul quando hai difesa e centrocampo piu’ deboli…scusatemi ma io ai Viola in questo momento non invidio nulla…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 7 mesi fa

      e per sua stessa ammissione è gobbo fino al midollo! Che pena mi fanno i viola! Hanno accolto il pensionando Ribery come se avessero comprato Messi nel pieno della carriera…poveracci.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ToroMeite - 7 mesi fa

        Come era stato accolto Alvaro Recoba?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mimmo75 - 7 mesi fa

          Quanti anni aveva? Quali prospettive?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ForzaToro - 7 mesi fa

        HO dimenticato il ‘colpo’ Caceres in difesa per i Viola…svincolato, 32 anni…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ToroMeite - 7 mesi fa

      ForzaToro, rispondo a quanto hai scritto sotto:
      “Sulla serietá della nuova presidenza della Fiorentina sará il tempo ad esprimersi…in passato si sono esaltati i Ferrero, i Ghirardi, etc…”.

      Vero che é il tempo a doversi esprimere. Ma intanto il tempo riguardo questa presidenza del Torino FC si é espresso nettamente e lo ha fatto in modo inesorabile: 15 anni di tanti, tanti bassi, cosí come continue, ripetute prese per i fondelli (vedi preliminare EL senza uno straccio di rinforzo), e pochi alti. Io ne ricordo veramente pochi.
      Come ormai si evince dai malumori, alla maggioranza dei tifosi bastano tutte queste stagioni di frustrazione/insoddisfazione anche solo per immaginarsi questo Toro finalmente in nuove e buone mani (possibile che debba andarci storto in eternitá?).
      Sí, vedo proprio che, per la maggioranza dei tifosi, il tempo per questa presidenza é scaduto… Game over.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ForzaToro - 7 mesi fa

        La mia osservazione era sul suo “qualcuno di serio”…anche alla luce della mia opinione sul mercato Viola di quest’estate…poi che la maggioranza sia ostile a Cairo e’ un fatto discutibile legato a molteplici aspetti…ad esempio a Napoli tanti contestano ADL…e’ ragionevole?…qualche anno fa la maggioranza chiedeva una squadra che lottasse con il cuore e che ambisse alla qualificazione ogni anno all’EL…mi sembra che questo punto sia stato raggiunto…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Granat....iere di Sardegna - 7 mesi fa

      Buonasera Forza Toro. Io credo che fare confronti con il mercato degli altri sia un esercizio pieno di variabili. Ogni squadra ha determinate esigenze che cerca di soddisfare nei limiti del possibile ed anche in relazione agli obbiettivi che si da. Fare dunque un confronto con le altre squadre, parere personale ovviamente, è come se io invidiassi un ingegnere che si compra un tavolo da lavoro nuovo ed ultimo grido che a me, per il lavoro che faccio, non servirebbe comunque mai. Detto questo, nel caso specifico del nostro amato Toro, noi siamo fuori concorso, nel senso che non possiamo fare proprio alcun confronto con il mercato altrui semplicemente perché non abbiamo fatto mercato. In questo senso il nostro confronto può farsi tra chi proprio non ha fatto nulla, come il Toro, e chi comunque qualcosa ha fatto. Tornando all’esempio dell’ingegnere, posso non invidiargli il tavolo ma sicuramente posso invidiargli il fatto che lui ha fatto un investimento per migliorarsi mentre io non sono stato abbastanza bravo da prendermi un pc migliore di quello che ho per fare meglio il mio lavoro. Io non invidio il mercato degli altri, invidio casomai il non aver perseguito ciò che gli altri cercano di perseguire col mercato: migliorare la squadra per migliorarne gli obbiettivi e possibilmente raggiungerli, senza per questo mettere a rischio la solidità economica. Non sono mai stato d’accordo con le spese pazze o i nomi altisonanti, però penso che quest’anno la società abbia preso un abbaglio eccezionale che spero non pagheremo nel corso del campionato. Buona serata e FVCG.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ForzaToro - 7 mesi fa

        Granatiere, il confronto è nato dal fatto che si giudica come “serio” l’operato della nuova presidenza Viola…quando invece mi sembra che stiano facendo delle operazioni scriteriate…dare via Biraghi in prestito con diritto e prendere Dalbert in prestito secco…oppure prendere lo svincolato Caceres…oppure vendere Simeone e rimpiazzarlo con un giovane della primavera o con Boateng (12 trasferimenti in 12 anni) da noi come sarebbero state giudicate?…non sto facendo confronti, sto solo dicendo che il detto “l’erba del vicino è sempre più verde” (come riportato da un altro utente sotto) ben si addice a tanti commenti…buona serata anche a te! e ovviamente Forza Toro!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granat....iere di Sardegna - 7 mesi fa

          Se l’erba del vicino sarà più verde lo dirà il campionato…noi purtroppo partiamo da un giardino in terra battuta…poi sai la natura fa i miracoli e magari da questo giardino viene fuori un prato totalmente Granata e bellissimo, sicuramente molto meglio del prato verde del vicino…il problema è che non ho visto il fattore seminare e tantomeno concimare il nostro giardino in terra battuta…magari l’ha fatto di notte e a fari spenti, staremo a vedere…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Granat....iere di Sardegna - 7 mesi fa

    Sottoscrivo in toto l articolo…speriamo se lo legga anche il direttore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Dan - 7 mesi fa

    Mi immagino il terrore di Cairo di fronte all’articolo che lo distrugge da parte di un giornalista conosciuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Dario61 - 7 mesi fa

    Discorso senza una grinza specialmente ” Il problema è in seno alla presidenza che ammazza i sogni dei tifosi, stronca le ambizioni dei calciatori che con noi non cresceranno mai e non giocheranno mai in palcoscenici importanti con il granata addosso”..io lo dico da tempo ma qui vedi solo mettere dei meno da parte dei cairoti che hanno fette di salame sugli occhi solo a capaci a dire ricordati del 2005 chi salvò il Toro…l’ ha salvato si ma sarebbe l’ora di cederlo perché tanto nn si ha voglia (anche se la possibilità c’è) di migliorarsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Baveno granata - 7 mesi fa

    Stracondivido tutto quanto scritto,grande Vincenzo Chiarizia, una delle poche voci fuori dal coro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Dai cazzo! - 7 mesi fa

    La el non conviene finanziariamente quindi, conoscendo il nostro presidente, ovviamente, non ha fatto nulla per starci. Se viene è per caso, come è accaduto due volte in 14 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 7 mesi fa

      Per quale motivo non conviene “finanziariamente”?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dai cazzo! - 7 mesi fa

        In tutto, ammesso che si arriva agli ottavi, nostra massima aspirazione attuale, se gli astri ci sono favorevoli, c’è un ricavo di 3/4 milioni, non di più.
        Il resto viene da se…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ForzaToro - 7 mesi fa

          Ne prendemmo 6,5 nel 2015 ora sarebbe stato il doppio in caso di ottavi di finale…per il resto cosa intendi?…sotto un post che non c’entra nulla, lo volevo mettere sopra 🙂

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ForzaToro - 7 mesi fa

      Per chi esalta Commisso vorrei evidenziare qualche aspetto…ha venduto Simeone l’unica punta centrale naturale e ora rimane con Vlahovic ottimo prospetto (l’abbiamo visto con la primavera) ma bisogna vedere in serie A…il vagabondo Boateng non lo e’, ma sembra non avere altre collocazioni tattiche nel 4-3-3 di Montella, allenatore che non mi ha mai convinto…Chiesa ha rinnovato, ma scommettete che il prox anno sara’ venduto?…Ribery e’ un incognita, vista l’eta’…centrocampo a parte Pulgar, hanno ripreso Badelj dopo averlo lasciato andare svincolato e Benassi…un po’ pochino a mio avviso per un centrocampo a 3 che deve supportare elementi nel tridente d’attacco puramente offensivi…difesa il punto piu’ debole…Biraghi in prestito con diritto di riscatto in cambio di Dalbert (prestito secco), operazione molto discutibile…ora perche’ investire 30 mln per Politano o De Paul quando hai difesa e centrocampo piu’ deboli…scusatemi ma io ai Viola in questo momento non invidio nulla…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 7 mesi fa

        Non hanno preso Muriel?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ForzaToro - 7 mesi fa

        Muriel hanno deciso di non riscattarlo…altra decisione discutibile…Muriel e’ stato acquistato dall’Atalanta…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 7 mesi fa

          Grazie, ho seguito poco il calciomercato delle altre

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. ForzaToro - 7 mesi fa

          Figurati 🙂

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ForzaToro - 7 mesi fa

            Vorrei sapere chi sia il genio del pollice sul mio cortese “Figurati”…magari non piaceva l’emoticon…

            Mi piace Non mi piace
    3. aguilera - 7 mesi fa

      cosa stai dicendo williss??????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. user-14003131 - 7 mesi fa

    Bah, d’accordo su alcuni punti su altri e’ la solita storia dell’erba del vicino. Perché i casi Nkolou ce li abbiamo solo noi? Dai…. cerchiamo di essere seri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Andrea63 - 7 mesi fa

    Analisi perfetta, purtroppo il pesce puzza sempre dalla testa, adesso non voglio sbilanciarmi perché ancora sta lungaggine di mercato non è finito vediamo cosa succede, però posso dire cosa non è successo da giugno fino a ieri,Laxalt a me va bene ma se vuoi crescere ci vogliono altri innesti i problemi si conoscono e sono noti a tutti,solo Cairo fa finta di non conoscerli, almeno ci risparmi i proclami e dopo 14 anni la smetta di raccontarci storielle che ormai solo i bonzi credono!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Il_Principe_della_Zolla - 7 mesi fa

    Bravo Chiarizia, come non essere d’accordo. Le cause della mediocrità in cui si stagna da lustri è tutta e solo ascrivibile alla desistenza presidenziale dall’idea e dallo spirito del Toro. Il resto è una conseguenza. Se ne andrà, e sarà sempre troppo tardi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. WGranata76 - 7 mesi fa

    Articolo pienamente condivisibile che non racconta nulla di nuovo. L’evidenza dei fatti è che la proprietà non avesse come priorità l’europa e non parlo genericamente di società, perché nello staff ci sono tanti bravi professionisti, che fanno quel che si puó con ciò che si ha a disposizione.
    Il problema N’Koulou è assolutamentevero che, aldilà dei dettagli che nessuno di noi sa, é solo l’ennesimo caso di malagestione dei giocatori che, forse per coincidenza, alla fine finiscono per andare via fine mercato (Maksi, Darmian, Zappacosta, Immobile).
    Il mercato fatto in precedenza sarebbe stato più caro? Sicuramente, ma il rientro era garantito una volta ai gironi, però per il presidente questo era un rischio che, in 14 anni, ha sempre dimostrato di non volersi prendere.
    Dicendo che i giocatori dell’anno scorso meritavano di essere i protagonisti dell’Europa, discorso assurdo per una società sportiva, ha solo voluto nascondere il ragionamento da imprenditore, che sperava in un sorteggio facile per non dover far mercato subito a costi superiori e vincere così introiti dei gironi europei e sconti di fine mercato insieme. Minimo investimento, minimo rischio e massimo rendimento possibile, ragionamento validissimo per una sana società commerciale, ma molto meno per una società sportiva che ambisce ai “fasti di un tempo” o “al posto che merita per la sua storia” per citare il presidente.
    È evidente che l’ambizione sportiva di questa proprietà sia bassa o meglio, sia quella di non rischiare nulla e rimanere nella linea di galleggiamento, che garantisce adeguata visibilità, un discreto ritorno economico e una certa credibilità imprenditoriale.
    Proprio per questi motivi reputo improbabile che una vendita sia possibile, perché il presidente non ha intenzione di perdere una macchina ben strutturata che rende molto e quindi o la macchina diventa “scomoda” e rende meno (perdita di abbonamenti, diritti Tv e introiti vari) o arriva qualcuno che offre il doppio del valore della società e allora potrebbe esserci una vendita, sempre che il presidente non consideri il Toro il proprio salvagente economico, dato che è suo di proprietà e non del gruppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. alrom4_8385196 - 7 mesi fa

    Pure Chiarizia un gobbastro infiltrato ? Oppure è solo uno che guarda la luna invece del dito che la indica ? Al Toro c’è un unico proprietario ed un unico factotum ma i mancati traguardi degli ultimi 2 lustri sono sempre colpa delle congiunzioni astrali negative.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dan - 7 mesi fa

      Gobbo infiltrato non credo. Penso uno dei tanti che parla di cose di cui sa poco o niente, ed esprime un parere legittimo, per carita’,da tifoso. Ma non capisco perché debba avere addirittura avere una rubrica, non è autorevole, è uno sconosciuto qualsiasi come chiunque di noi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Nitrotoni - 7 mesi fa

    Quindi sign. Chariza mi spieghi l’Europa non era una priorità , la coppa Italia non sarà una priorità del campionato non ne parliamo … Quindi dobbiamo ambire ad una salvezza tranquilla e basta ? .. mai ambizioni mai soddisfazioni ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dan - 7 mesi fa

      Ma cosa chiedi a uno che segue il calcio dilettantistico abruzzese? Che vuoi che ne capisca di calcio professionistico italiano ed europeo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Nitrotoni - 7 mesi fa

        Hai ragione chiedo venia ma quando sento questi argomenti disfattisti sul toro mi sale il fumo agli occhi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Dan - 7 mesi fa

          Purtroppo ogni tifoseria ha una minima parte di gente fatta così bisogna avere pazienza e sopportarlo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. alrom4_8385196 - 7 mesi fa

        Si può seguire il calcio dilettantistico abruzzese e capire nelle stesso tempo molto chiaramente cosa succede in casa Toro.Non mi è chiaro dove sia il problema , è forse una questione di latitudine ? Un mio carissimo amico abruzzese mi ripete spesso ( mi scuso per eventuali errori ) : “lu monn’ è bello perché cagn’ di cervell”. Traduco : nel mondo esistono diversi modi di vedere le cose e c’è spazio per tutti, pensa che noia se tutti la pensassero come te o come me .

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Dan - 7 mesi fa

          Su questo sono d accordo infatti non discuto quasi mai con chi non la pensa come me, va bene il pensiero di tutti. Semplicemente non capisco perché debba avere una rubrica un perfetto sconosciuto, ma lo direi pure se scrivesse tutto il contrario esaltando Cairo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 7 mesi fa

            C’è l’ha Sartori che x vedergli scrivere un articolo contro la società dobbiamo retrocedere e non la può avere Chiarizia?

            Mi piace Non mi piace
    2. alrom4_8385196 - 7 mesi fa

      Evviva !!Benvenuto tra coloro che dicono ‘ste cose da anni. Hai fotografato gli obiettivi degli ultimi 10-12 anni del Toro e forse anche dei prossimi anni….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Dai cazzo! - 7 mesi fa

      Le priorità per la nostra società sono:
      Bilancio sotto controllo cin tutto quello che ne consegue.
      Il sesto posto per evitare playoff, diversamente, quando durante il campionato, ci si accorge che non è più raggiungibile, si molla le briglie.
      La Coppa Italia la metto io, ma deve ancora lavorarci parecchio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Dan - 7 mesi fa

    Ah ho letto, segue il calcio dillettantistco abruzzese. Mecojoni, autorevolissimo… pronto per il Pulitzer.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 7 mesi fa

      Già più di quello che seguono Bava e Comi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dan - 7 mesi fa

        Ok il prossimo editoriale facciamolo scrivere al macellaio sotto casa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Mimmo75 - 7 mesi fa

    Sono d’accordo con Chiarizia su tutta la linea. Mi permetto solo di puntualizzare che non ci sono stati nuovi arrivi, fino a quello di Laxalt, ma che denari sono stati investiti per i riscatti. Trovo anche giusto riconoscere a Cairo di aver tenuto tutti i big (se non sbraca all’ultimo). Detto questo, per rispondere alla domanda che pone l’articolo sulla priorità data all’EL credo che più chiaro del presidente non c’è stato nessuno nel dire che la programmazione del mercato sarebbe stata legata all’esito dei preliminari. Quindi, l’EL era semplicemente una speranza e non un obiettivo da raggiungere dando il massimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. ToroToroToro! - 7 mesi fa

    Ergo Signor Chiarizia?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Luciano gem - 7 mesi fa

    Egregio Signor Obiettivo, ringrazio il Cielo che il Nostro Toro non è gestito da FENOMENI come Lei ed alcuni suoi simili.
    Quanto a Chiariza ( o come cavolo si chiama) ogni tanto commetto lerrore di leggerlo!
    FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano gem - 7 mesi fa

      l’errore, scusate.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Ardi - 7 mesi fa

    Finalmente qualcuno che scrive con coraggio. Comunque, benvenuto a Laxalt, ora come prima, servono; un secondo portiere, un centrocampista di qualità che faccia le due fasi, e un trequartista oppure seconda punta veloce. Poi o n’koulou torna convinto e con tante scuse, o visto il ruolo basilare che ricopre e la sua bravura nel farlo, bisogna trovare un sostituto all’altezza, ma credo ormai sia impossibile, quindi almeno uno capace di organizzare la manovra difensiva

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. @lupostyle - 7 mesi fa

    L’ Europa league, era una possibilità. Se fosse stata una priorità, il sig. Cairo avrebbe investito nei modi e nei tempi giusti. Cioè a luglio e spendendo un bel 50mln di € per rinforzare la squadra. Invece hanno puntato sulla fortuna, con lo slogan: “vediamo che cosa succede”… Sappiamo tutti poi, che cosa è successo l’altro giorno… Quindi laxalt in prestito.
    Non era una priorità sicuramente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 7 mesi fa

      Per laxalt prestito con diritto di riscatto…sono formule utilizzate da tutti….anche da noi…vedi Aina, Zaza, Djidji, etc…tutti riscattati…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. @lupostyle - 7 mesi fa

        Laxalt in prestito, non vuole essere una critica. È un dato di fatto riportato. Forza toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Dan - 7 mesi fa

    Ma soprattutto chi è Carizia?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Baveno granata - 7 mesi fa

      Carizia è l’unico giornalista di questa testata che con obiettività descrive la realtà dei fatti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dan - 7 mesi fa

        Mo me lo segno. Poi giornalista di che testata?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. marione - 7 mesi fa

      La stessa domanda che si sono fatti all’Unione Industriale la sera dell’acquisto (si fa per dire) di Cairo: Chi cazzo è questo qua? Chi fosse si è poi scoperto dopo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dan - 7 mesi fa

        Stessa carriera in effetti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. marione - 7 mesi fa

          Quindi? Tifo Juve perchè la Fam. Agnelli ha fatto più soldi del mandrogno e ne dirige le mosse?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Dan - 7 mesi fa

            Ah tifi Juve? Ah ok tutto chiaro.

            Mi piace Non mi piace
  37. eurotoro - 7 mesi fa

    …intanto rosiko x il mercato delle altre!..tutti acquisti che ci avrebbero fatto andare ai gironi…darmian..zappacosta..naingolan…medel..muriel..Lazzari…Ribery…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ardi - 7 mesi fa

      L’ho già detto e ridetto, manca la volontà

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ForzaToro - 7 mesi fa

      L’unico della sua lista che condivido e’ Muriel…reduce dalla coppa America…di questi cmq per una ragione o per l’altra nessuno avrebbe potuto essere pronto per fine agosto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. microbios - 7 mesi fa

    Secondo me, il caso N’Koulou si può vedere in altro modo: gli è stato detto che sarebbe stato ceduto, ma lui non voleva. Si è chiamato fuori ed ha subito le ritorsioni di Cairo.
    Per me, N’Koulou è la vittima, Cairo il carnefice seriale, visti gli infiniti precedenti.
    Dio voglia che arrivi un compratore per rilevare il Toro. Un compratore con soldi veri ed ambizioni sportive: ormai sono 30 anni che noi tifosi dobbiamo subire presidenti che ci truffano, ci fanno fallire o ci condannano nella mediocrità perenne.
    Personalmente ne ho i coglioni pieni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 7 mesi fa

      Le parole degli stessi giocatori e dell’allenatore non confermano la sua ipotesi, anzi…poi la verita’, come per tante cose, non la sapremo mai…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. microbios - 7 mesi fa

        In ogni azienda i colleghi ed i superiori prendono le distanze dai colleghi “mobbizzati”. Petrachia ha denunciato il comportamento di Cairo solo dopo essersene andato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ForzaToro - 7 mesi fa

          Beh anche Icardi vuole fare causa all’Inter per mobbing…il mondo e’ strano…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ToroMeite - 7 mesi fa

      “Dio voglia che arrivi un compratore per rilevare il Toro. Un compratore con soldi veri ed ambizioni sportive: ormai sono 30 anni che noi tifosi dobbiamo subire presidenti che ci truffano, ci fanno fallire o ci condannano nella mediocrità perenne.
      Personalmente ne ho i coglioni pieni.”:
      Bravo! Parole sante!
      Io ormai mi dico, se arriva qualcuno di serio a rilevare la Fiorentina, deve poter succedere anche col Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ForzaToro - 7 mesi fa

        Sulla serieta’ della nuova presidenza della Fiorentina sara’ il tempo ad esprimersi…in passato si sono esaltati i Ferrero, i Ghirardi, etc…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. marione - 7 mesi fa

          Tutta gente che ha vinto più di bracciamozze. Azz dimenticavo i famosi scudetti del bilancio e tutte le partite dominate

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. ForzaToro - 7 mesi fa

          Mi sfugge cosa abbiano vinto Ferrero e Ghirardi, ma va bene lo stesso…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. ForzaToro - 7 mesi fa

    …i giocatori o chiedono di essere ceduti o si impegnano di meno?…sia in EL che contro il Sassuolo ho visto una squadra che ha lottato con il cuore fino all’ultimo secondo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. galvano - 7 mesi fa

    l’unica consolazione che mi rimane è la splendida e irripetibile e direi anche ultima soddisfazione europea: l’aver sbancato il San Mamés… e io c’ero, cazzo se c’ero!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. ForzaToro - 7 mesi fa

    Botti improvvisati?…se si chiudesse il mercato al 10 agosto, sarebbero risolti tanti problemi…e’ logico che se a luglio ti sparano 20 mln per un giocatore, aspetti fine mercato per risparmiarne 4-5 mln…Chiarizia scrive ma credo che nella sua vita (come in quella di tutti noi) abbia trattato al max l’acquisto della propria casa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. Fb - 7 mesi fa

    Sentite…

    Cairo e’ quello che ha imparato molto e ci ha portati a 63pt, Play-off di EL (piu Bilbao) con bilanci saldi. Prendere o lasciare…

    A me, un Saputo, Commisso o Pallotta che spende per 2-3 anni e poi non sai come finisce, farebbe paura

    E per ora nessun colosso e’ interessato a noi, quindi avanti con quelli che siamo. Perche’ noi siamo il Toro, loro no!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. microbios - 7 mesi fa

      Il Toro saremo noi se ci mettiamo anche noi i soldi. Come il Barcellona o come l’Union Berlin.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Baveno granata - 7 mesi fa

      Non c’è bisogno di nessun colosso,ci serve una società competente con un presidente tifoso ed ambizioso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. GlennGould - 7 mesi fa

    Eh bravo Chiarizia.
    Quindi, riassunto in breve, Nkoulou ha messo nella merda la società, e di conseguenza compagni e tifosi, per manifesta scontentezza. Per Lei questo potrebbe essere il motivo.
    Adesso allora spieghi perché Sirigu,Izzo, Belotti, ad esempio, non l’hanno fatto.
    Non l’ha fatto nessuno, tranne Nkoulou.
    Spieghi questo. Grazie.
    Perché se siamo fuori dall’Europa è ANCHE colpa di Nkoulou. Non certo solo sua, per carità, ma di certo anche sua.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tifoso Obiettivo - 7 mesi fa

      O hai la licenza media o non sai leggere.

      Non ha detto che nkolou non c’entra niente.

      Si è chiesto come è possibile che nessuno si sia accorto di niente e che di punto in bianco sia successo un casino.
      Societa dilettantistica. E ha ragione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 7 mesi fa

        Io ho una laurea, un diploma al conservatorio ed una carica dirigenziale.
        Lei?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tifoso Obiettivo - 7 mesi fa

          E nonostante tutto non sai leggere.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. GlennGould - 7 mesi fa

            Lei è davvero troppo volgare per dialogare col sottoscritto.
            Per cui, ciò che è presso che impossibile, per svariate ragioni,nella vita reale,
            da ora lo sarà anche qui.

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 7 mesi fa

            Ciao Glenn, mi fa piacere che tu abbia conosciuto il Subtifosocomanteobiettivo…Non è una bella personcina? Per lui sono tutti fascisti, titolari della 104 e quelli come me che hanno le 150 ore sono solo da internet e. Proprio un bel personaggio ma io gli voglio bene lo stesso e gli mando tanti bacioni!

            Mi piace Non mi piace
          3. maxx72 - 7 mesi fa

            Internare…smartphone non PC oggi!

            Mi piace Non mi piace
        2. Dan - 7 mesi fa

          Lui ha la patente di troll gobbo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. Mozart - 7 mesi fa

          cazzate…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        4. prawda - 7 mesi fa

          Lei avra’ magari anche una laurea e sara’ forse un dirigente ma si esprime in un pessimo italiano ed ha delle oggettive difficolta’ di comprensione del pensiero altrui stante quello che scrive.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Luciano gem - 7 mesi fa

        Oltre a odiare Cairo Lei odia anche quelli che hanno’solo’ la licenza media?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 7 mesi fa

          E scusa se è poco caro Luciano!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. microbios - 7 mesi fa

      Perchè lo faranno il prossimo anno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. IlGrandePolicano - 7 mesi fa

    No. Per il nostro mentitore seriale lo sarebbe ma solo a parole.
    Nella realtà guai se noi andiamo in Europa. Gli Agnelli lo triterebbero.
    Cairo, vai via…e visto che non arrivi alla maniglia, lascia pure la porta aperta che la chiudiamo noi.
    Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. Simone - 7 mesi fa

    Ancor più paradossale è l’acquisto di laxalt il GIORNO DOPO l’eliminazione.
    X la serie “La EL è solo un costo”.
    Ora che c’è “solo” il campionato via libera al mercato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. galvano - 7 mesi fa

      sai che mercato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 7 mesi fa

        Vedrai quando arriva Pione! 😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. marione - 7 mesi fa

      Quale acquisto? Vuoi fallire? E’ in prestito!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. Torello_621 - 7 mesi fa

    Il caso N’Koulu è ovviamente mediatico, come Cerci ai suoi tempi e Maksimovic, per coprire la necessità di vendere per poter fare qualche acquisto. Come giustamente dice e, per le conseguenze, sottointende Chiarizia, è impossibile che in una società, pur sottile e poco organizzata come il Torino fc, la situazione dei giocatori non sia costantemente monitorata e non si conoscano intenzioni e motivazioni di giocatori e procuratori.
    Poi in Europa, non per piangere, ma la solita sfiga ci ha messo lo zampino. Il Wolverhampton era la squadra più forte dei playoff e persino il girone, se vogliamo prenderlo a metro di paragone, è più facile della partita che abbiamo dovuto disputare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  47. galvano - 7 mesi fa

    fate pena! tutto il campionato a pompare ‘sta squadretta a centrare il massimo obiettivo raggiungibile, l’europa appunto, poi appena si esce dai confini e si rimediano figure di merda come la doppia (nn dimentichiamo: DOPPIA) sconfitta contro un avversario alla portata ci si chiede se ne valeva la pena. ma noi, che cazzo tifiamo a fare, per arrivare 12°?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  48. Dan - 7 mesi fa

    Il solito mare di fesserie di Chiarizia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. turin - 7 mesi fa

      e quale fesserie avrebbe detto? Ah già, probabilmente per quelli come te nkolou è uscito matto all’improvviso, stupendo società e allenatore che, poverini, di nulla si erano accorti. Siamo andati a cercare di fare un’impresa in Inghilterra senza i nostri tre giocatori più tecnici, di cui uno era il regista della nostra difesa. Fesseria anche questa? Mercato totalmente assente, con un presidente ad asserire in modo surreale che la coppa se la dovevano giocare chi se l’era conquistata sul campo. Fesseria anche questa? La cosa più evidente che è risaltata davanti agl’occhi di noi tifosi, è che i fatti hanno dimostrato come alla società di questa coppa non importava un granchè. Abbiamo operato, contro i wolwes, un assalto negli ultimi quindici minuti con un ragazzo, seppur di grandi prospettive, della primavera. minuti Ma per te probabilmente sarà una fesseria anche questa. Il tuo commento dimostra una sola cosa: o ce l’hai con chiarizia o hai qualche motivo che non so per fare una critica così assurda e irrispettosa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dan - 7 mesi fa

        Non ce l’ho con lui. Penso scriva delle fesserie, semplice. Per esempio tanta scena sul discorso Nkoulou come se fossero robe che capitano solo da noi proprio nel giorno in cui per esempio Icardi fa causa all’Inter. Mi sembrano cose scritte in malafefe perciò fesserie.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Ardi - 7 mesi fa

        Io è da quando si è fatto in coppa il giro di campo che penso che n’koulou sapesse già di essere venduto. Poi forse è successo un problema col compratore, ad esempio non si sono messi d’accordo sul prezzo ed ora non è più sicuro che sia acquistato. In ogni caso abbiamo un grosso problema

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  49. ddavide69 - 7 mesi fa

    No Vincenzo, l Europa non era la priorità. Anzi credo che abbia creato anche qualche problema di comunicazione al presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  50. microbios - 7 mesi fa

    Se non era una priorità, perchè iscrivere la squadra al campionato?
    Per la coppa salvezza?
    Articolo imbarazzante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. microbios - 7 mesi fa

      Mi correggo. Quoto in toto Chiarizia.
      Imbarazzante è questo presidente ormai alla frutta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy