Shakhtyor Soligorsk-Torino, i bielorussi in avanti? Un gol in contropiede per chiuderla

Shakhtyor Soligorsk-Torino, i bielorussi in avanti? Un gol in contropiede per chiuderla

Lavagna tattica / Questa potrebbe essere un’ottima occasione per mettere minuti nelle gambe di chi è arrivato a ritiro inoltrato

di Lello Vernacchia

Quando si vince come ha fatto il Torino con lo Shakhtyor Soligorsk la scorsa settimana, fa sempre piacere. Inoltre c’è aggiungere che questo sarà l’anno di un ritrovato Belotti, secondo me. Prima i granata devono terminare il compito contro i bielorussi, poi si penserà al Wolverhampton, che può essere più avanti di condizione, ma io credo che il lavoro di Mazzarri abbia dato i suoi frutti, con i ragazzi che hanno risposto bene e quindi saranno gli inglesi che dovranno mettercela tutta per creare difficoltà a questo Torino.

Tashuyev pre Shakhtyor-Torino: “Vogliamo vincere, torneremo al nostro gioco offensivo”

COME ARRIVA LA SQUADRA – La squadra non è stata rinnovata e quindi Mazzarri ha un gruppo con un anno di lavoro alle spalle. Stiamo parlando di una squadra che ha fatto bene l’anno scorso e ha la possibilità di affrontare queste partite con un base consolidata. Ora viene il bello, perché i giocatori hanno grande qualità e potrebbe essere importante l’arrivo di Verdi – che è nelle corde del Torino – visto che con Zaza e Belotti il reparto offensivo diventerebbe veramente di spessore. Il capitolo preparazione è importante. Non essendo stato un ritiro pesante, ma finalizzata a queste partite, la squadra è già pronta. Ora andiamo più nel dettaglio sulla gara di oggi.

Mazzarri, la crescita passa da qui: mentalità da “grandi” e nessun turnover contro lo Shakhtyor

GESTIONE DELLE FORZE – Il 5-0 mette al riparo il Toro, magari ci sarà l’occasione per far riposare alcuni giocatori. Questa è sicuramente una possibilità, così come quella di far giocare chi non è stato molto impegnato. Si deve dare uno sguardo a tutto quanto: dagli aspetti fisici a quelli mentali, perché chi va in campo deve voler vincere. Giusto far riposare qualcuno che possa così smaltire fisicamente le fatiche. Mister e staff hanno sicuramente guardato la situazione dei giocatori e prenderanno le scelte giuste. Può essere la partita giusta per far giocare qualcuno di più fresco, anche perché in panchina c’è qualità. Lo Shakhtyor giocherà offensivamente, perché a nessuno piace perdere, a maggior ragione in partite come queste. Il Torino, però, in questo modo avrà la possibilità di ritrovarsi il campo aperto e ai granata basta un gol per essere ancora più sicuri del passaggio del turno. Parlavamo di occasioni per alcuni giocatori, ecco un nome che mi viene in mente è Millico, che spero possa giocare. Potrebbe essere l’occasione per recuperare anche Rincon, che la scorsa stagione è stato fondamentale. Dev’essere Mazzarri a visionare le condizioni atletiche, così da risparmiare chi non è al top evitando infortuni inutili, visto che il campionato è alle porte e per un affaticamento si rischia di stare fuori anche 15 giorni. Lukic, Rincon, Ola Aina o gli ex-Primavera anche dal primo possono garantire la giusta qualità.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. PrivilegioGranata - 4 giorni fa

    Mazzarri non guarda in faccia nessuno e schiera i più adatti, questo è ciò che si deduce dalla formazione ufficiale. Minuti per Rincon e Lukic, per il resto tutti i titolari delle precedenti partite, con Bonifazi a tutelare Izzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mimmo75 - 4 giorni fa

    Singo, Lukic, Rincon, Millico. Per me saranno queste le novità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 4 giorni fa

      In effetti, anche a me piacerebbe vedere Singo e Millico titolari. Visto il valore dell’avversario, con tutto il rispetto, e soprattutto il risultato dell’andata, chissà mai che il mister non li schieri entrambi dall’inizio.
      Piccoli granata crescono…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 4 giorni fa

        Se Bonifazi non fosse sul mercato Singo non avrebbe molte possibilità. Ma sarebbe un rischio schierare Kevin in una gara che non ha nulla da dire, se su ha intenzione di cederlo e fare plusvalenza. Poi magari gioca lo stesso eh, soprattutto se la società ha intenzione di darlo via solo in prestito secco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy