Toro-Roma, una partita scontata

L’Analisi di Gino Strippoli / Granata senza obiettivi, invece la Roma punta al 5° posto in classifica

di Gino Strippoli
Verrebbe da dire e scrivere che Torino-Roma è una partita dall’esito scontato. I granata  salvi matematicamente non hanno più obiettivi da raggiungere se non quelli personali legati a Belotti che sicuramente vorrebbe incrementare le sue marcature, o magari per Moreno Longo che non direbbe sicuramente no ad una bella vittoria che porterebbe il suo Toro in una posizione di classifica meno vergognosa. La Roma invece un obiettivo c’è l’ha eccome, una squadra motivata dalla classifica che dice che il suo quinto posto in classifica non è ancora al sicuro mentre con una vittoria sul Torino diverrebbe certezza così come la partecipazione alla prossima Europa League.
Non c’è molto da aggiungere a questa partita, con i giallorossi che si trovano in uno stato di forma fisica e mentale ottimale ed un Torino che raggiunta l’agognata salvezza si trova invece a fare i conti con una contestazione continua contro la presidenza Cairo. Tra l’altro le attenzioni più che a questa sera saranno rivolte a questa mattina alle 11 quando si terrà la conferenza stampa da parte della “Console and Partners” (uno degli advisor) per l’offerta di acquisizione del Torino F.C.  con la presentazione del progetto Taurinorum, dove saranno presentati i dettagli per il rilancio del Toro.
Vedremo cosa succederà. Già in passato i tifosi granata si sono dovuti scontrare con crude  realtà di fantasmagorici imprenditori che volevano rilevare il Toro. Sono tanti gli esempio da Ciucariello, a Tesoro a Proto, tanta fumosità e poca concretezza per dirlo gentilmente, visto che i tre per varie ragioni hanno avuto guai con la Giustizia.
C’è da dite che il presidente Urbano Cairo ha già detto che  lui non cederà la Società dopo la disastrosa stagione, anche se ha lasciato una porta aperta dichiarando che non sarà presidente a vita e che anche Moratti e Berlusconi alla fine hanno ceduto le rispettive squadre.
Se la proposta dei nuovi imprenditori sarà effettivamente seria Cairo dovrà in un modo o in un altro prenderla in considerazione, anche perché ad oggi nessun tifoso ha più la fiducia nelle sue parole e nel suo rilancio del Toro. Se poi come sembra i primi nomi  del nuovo Toro sembrano essere Fares e Strefezza più che un rilancio granata sembra un Toro al ribasso che punterà miseramente a salvarsi nella prossima stagione.
I tifosi hanno perso la pazienza e sicuramente nella prossima stagione si prospetterà una contestazione continua che avrà sicuramente conseguenze anche sull’andamento della squadra.  Quindi o si fa un mercato in grado di creare un Toro competitivo subito per conquistare l’Europa League o nessun altro progetto tecnico sarà approvato da tutti i tifosi granata in tutta Italia. Oggi non c’è un tifoso o mille tifosi delusi, oggi ci sono tutti i tifosi delusi in tutt’Italia e in Europa.
4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. generale grievous - 3 mesi fa

    D’accordo sull’analisi della partita.
    Molto mento sull’analisi, se così si può dire, dei due eventuali acquisti. Fares è un ottimo giocatore, fermato quest’anno da un grave infortunio. Strefezza anche è un giocatore di estrema qualità e non lo dico io ma gli addetti ai lavori. Fanno parte si, di una formazione retrocessa ma non è indice univoco di scarsezza di mezzi. Ricordo a chi ha scritto che immobile venne acquistato dal Genoa che quell’anno arrivando 17° si salvò per il rotto della cuffia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ezio 76 - 3 mesi fa

    In primis necessita trovare un allenatore esperto e capace, poi si spera che con Vagnati la presenza della società il prossimo anno sia più forte sui giocatori, da cui bisogna pretendere il massimo come impegno e concentrazione perchè in campo vanno loro.
    Qualcuno andrà via ( Izzo, Lollo, Edera, Millico, forse Aina, spero no Nicolas) con il ricavato e i soldi di Bonifazi e qualche altro migliorare fortemente il centrocampo e gli esterni. Non necessariamente servono nomi importanti, Verdi insegna, ma giocatori con le caratteristiche caratteriali e tecniche giuste.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Hur Ban Al Kair - 3 mesi fa

    Il prossimo anno ci divertiremo. Squadra difficile da migliorare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. eurotoro - 3 mesi fa

    il mercato di rafforzamento si fa’ soprattutto a campionato in corso e quindi mi sarei già aspettato l’arrivo del miglior svincolato possibile..ma niente..le premesse non sono buone

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy