Coronavirus, Hamilton: “Non ho sintomi, lascio i tamponi a chi ne ha più bisogno”

Il messaggio / Così il pilota di Formula 1 sui social network

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Il pilota britannico di Formula 1 Lewis Hamilton ha voluto fare chiarezza sul suo stato di salute attraverso un messaggio sui social network: “Ho letto molte speculazioni sul mio stato di salute, dopo che due persone con cui ho avuto contatti sono risultate positive. Vi voglio far sapere che sto bene. Non ho sintomi e sono passati 17 giorni da quando ho visto Sophie e Idris. Ho parlato con il mio dottore e ho chiesto se dovessi fare il tampone. Ma la verità è che c’è un numero limitato di tamponi e ci sono persone che ne hanno più bisogno di me. Quindi la cosa che ho fatto è di isolarmi e tenere le distanze dalle persone. La cosa più importante che ogni persona può fare è di essere fiduciosi, mantenere le distanze sociali il più possibile, e lavarsi bene le mani regolarmente e per almeno 20 secondi“, questo il suo messaggio.

L’apprensione è nata dal fatto che il pilota aveva avuto contatti recenti con due persone contagiate. Hamilton, che attualmente corre con la Mercedes, ha precisato che, non avendo sintomi, eviterà di sottoporsi al tampone, per evitare che possa sottrarlo a chi ne ha davvero bisogno. A far tirare un sospiro di sollievo sulla salute di Hamilton contribuisce il fatto che i contatti con gli infetti si sono svolti 17 giorni fa, ben oltre il periodo di incubazione del virus.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy