Fiorentina, a centrocampo il pericolo numero uno è Castrovilli

Fiorentina, a centrocampo il pericolo numero uno è Castrovilli

La prossima avversaria – Il centrocampo / Il numero 8 viola in campionato ha già fatto 3 gol 2 assist e non ha nessuna intenzione di fermarsi

di Luca Sardo

Si avvicina la quindicesima giornata di campionato. Domenica 8 dicembre alle ore 15 allo stadio Olimpico Grande Torino i granata di Walter Mazzarri sfideranno la Fiorentina di Vincenzo Montella. Entrambe le squadre non stanno attraversando un buon momento, considerati anche i punti e la posizione in classifica. Il Torino è al decimo posto con 17 punti, la Fiorentina è un punto di distanza dai granata al tredicesimo posto, a quota 16. Come ogni settimana, passiamo in rassegna la squadra avversaria reparto per reparto e, dopo la difesa, ora analizziamo il centrocampo della squadra viola.

Rampanti: “L’esclusione di Zaza? Mi meraviglio che qualcuno si stupisca”

LE SCELTE – Prima della gara di sabato contro il Torino, la Fiorentina questa sera sarà impegnata all’Artemio Franchi alle 21 dove affronterà il Cittadella in Coppa Italia. Montella contro la squadra veneta potrebbe optare per il 4-3-3 – modulo innovativo per la Viola – facendo ovviamente turnover. Se la Fiorentina dovesse fare bene con questo nuovo modulo, il tecnico potrebbe riproporlo con il Torino in campionato, in caso contrario tornerebbe al 3-5-2. Tenendo in considerazione il 3-5-2, il centrocampo della Fiorentina dovrebbe essere composto da Pulgar, Badelj e Castrovilli in mezzo al campo. Badelj nel ruolo di mediano davanti alla difesa con Pulgar e Castrovilli ad agire ai fianchi del croato. Sugli esterni dovrebbero esserci Lirola a destra e Dalbert a sinistra. Dunque l’ex di questa partita Marco Benassi partirebbe dalla panchina.

CASTROVILLI – A centrocampo il pericolo numero uno è sicuramente Gaetano Castrovilli. Il numero 8 della Fiorentina in questo inizio di campionato ha fatto a vedere tutti le sue ottime doti balistiche, tant’è che il CT dell’Italia Roberto Mancini lo scorso 8 novembre 2019 ha deciso di convocarlo per la prima volta con la Nazionale maggiore per le sfide contro Bosnia ed Erzegovina e Armenia. Il centrocampista viola ha esordito il 15 novembre prendendo il posto di Insigne nel finale di partita di Bosnia-Italia 0-3. In queste prime quattordici partite di campionato, Castrovilli ha già segnato 3 gol (contro Milan, Sassuolo e Parma) e ha fatto 2 assist. La difesa del Torino dunque dovrà prestare molta attenzione alle qualità e alle capacità di inserimento del numero 8 viola che sta attraversando un periodo di forma eccezionale. 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

    Gran giocatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. toro52anni - 2 settimane fa

    È il Baselli della viola.Peccato che ha più piede più corsa più intraprendenza più Tiro più dribbling più fiato più tutto del nostro.
    Ma il nostro Baselli che caz…..di giocatore è che ancora non l’ho capito…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy