Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

primavera

Coppa Italia Primavera, Torino-Alessandria 3-2: Garbett risolve una gara folle

Coppa Italia Primavera, Torino-Alessandria 3-2: Garbett risolve una gara folle

I granata volano agli ottavi dopo una gara dominata ma risolta solamente nei minuti finali

Alberto Giulini

Con qualche difficoltà di troppo per quello che è stato il copione della gara, il Toro vola agli ottavi di Coppa Italia Primavera grazie ad una prodezza di Matthew Garbett ad un minuto dal novantesimo. E sarebbe stata una beffa per i granata uscire da Biella senza una vittoria: i ragazzi di Federico Coppitelli hanno dominato in lungo e in largo, concretizzando troppo poco e pagando a caro prezzo le poche scorribande offensive dell'Alessandria.

LE SCELTE - Coppitelli non stravolge eccessivamente la formazione vista nelle ultime settimane, confermando il 4-4-2 con un turnover limitato. Tra i pali spazio dunque a Vismara al posto di Milan, linea a quattro composta da Pagani, Anton, Amadori e Gregori. In mediana riposa capitan Savini: c'è Maugeri (capitano di giornata) con Garbett; sugli esterni Lindkvist e Stenio. Davanti pochi cambi: ci sono Rosa e Baeten.

PRIMO TEMPO - La prima palla gol dell'incontro è per i granata: dopo cinque minuti Stenio premia la sovrapposizione di Lindkvist che va al cross, ma la palla sfila ad un passo dalla porta senza che nessuno riesca a trovare la deviazione vincente. Quindi è ancora l'esterno brasiliano, dopo uno scambio con Garbett, a non inquadrare lo specchio con una conclusione di punta. Al quarto d'ora è nuovamente Stenio a scatenare il panico nell'area dell'Alessandria, non trovando però nessun compagno a centro area. Al 20' è Baeten a mettersi in proprio, con un sinistro a giro dal limite che sfiora il palo. Due minuti più tardi Rosa va ad un passo dal gol: palla a rimorchio di Lindkvist per la punta che calcia ma trova un salvataggio sulla linea di porta. Quindi è ancora l'ex Atalanta ad andare vicino al vantaggio, liberato da uno schema su calcio d'angolo. Il gol del meritato vantaggio arriva al 28' con Baeten, che riceve sul primo palo e di prima intenzione scaglia in rete un cross di Pagani. Ed è ancora il centravanti belga a raddoppiare al 36', ribadendo in rete un pallone rimasto in area dopo un'azione insistita di Stenio. Il Toro continua a macinare gioco e va subito ad un passo dal 3-0, ma la traversa dice no alla conclusione di Rosa.

SECONDO TEMPO - L'avvio di secondo tempo è shock per il Toro, che dopo due minuti subisce subito gol. L'Alessandria scende in campo con maggiore convinzione e Insolito accorcia le distanze raccogliendo un lungo cross sul secondo palo. Al 51' i granata hanno l'occasione per rifarsi con una punizione a due nell'area piccola: pallone a rimorchio per Maugeri che trova la deviazione di un difensore. L'occasione per ristabilire le distanze è sul destro di Baeten, che da posizione defilata centra il palo alla destra di Cordaro. Quindi è ancora il belga a divorarsi il gol della tripletta, mettendo a sedere il portiere ma calciando da ottima posizione sull'esterno della rete. Al 63' Coppitelli si gioca le prime carte dalla panchina cambiando gli esterni: fuori Lindkvist e Stenio, in campo La Marca e Gyimah. Ed è proprio quest'ultimo che, al 67', sfiora il gol con un destro a giro che si spegne di poco a lato. Ma un minuto più tardi arriva la beffa: Ventre castiga il Toro e fa 2-2 con un tap-in. Coppitelli opta quindi per un doppio cambio: fuori Gregori e Baeten per Angori e Akhalaia. Al 79' i granata vanno ad un passo dal vantaggio: cross teso di Angori che colpisce un difensore dell'Alessandria, la palla sfiora il palo e termina in angolo. L'ultima mossa dalla panchina granata è Caccavo, decisivo venerdì contro il Sassuolo ed in campo nel finale al posto di Rosa. A decidere l'incontro è un destro da fuori di Garbett, che si gira al limite e trova l'incrocio dei pali. Il Toro passa dunque meritatamente agli ottavi: ora sulla strada dei granata ci sarà la Sampdoria.

IL TABELLINO

TORINO-ALESSANDRIA 3-2

Marcatori: Baeten 28, Baeten 36', Insolito 47', Ventre 68', Garbett 89'.

TORINO (4-4-2): Vismara; Pagani, Anton, Amadori, Gregori (Angori 72'); Lindkvist (La Marca 63'), Garbett, Maugeri, Zanetti (Gyimah 63'); Rosa (Caccavo 80'), Baeten (Akhalaia 72'). All. Coppitelli. A disposizione: Fiorenza, Akhalaia, Di Marco, Barbieri, Angori, Della Valle, Giorcelli, Antolini, Caccavo, Gheralia.

ALESSANDRIA: Cordaro, Fabrucci, Morando, Castiglione, Cocino (Antolini 63'), Favia, Pellegrini (Licco 46'), Manfrin (Nobile 46'), Piccardo (Filipi 83'), Suppa (Ventre 46'), Insolito. All. Abbate. A disposizione: Marchelli, Cavallieri, Barisone, Gregori, Virelli, Nacci, Mazzucco.

Ammoniti: Pellegrini 40', Castiglione 42', Cordaro 51', Fabbrucci 60', Amadori 86'.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram 

tutte le notizie di