Favale, il Torino alleva un altro Millico: che prodezze per l’Under 17

Favale, il Torino alleva un altro Millico: che prodezze per l’Under 17

Focus On / Finale di campionato all’ultimo respiro per i granata di Sesia. L’attaccante è la superstar: toccata quota 15 reti

di Redazione Toro News

Il Torino Under 17 si gode l’esplosione di Daniele Favale. L’attaccante esterno classe 2002 sta mantenendo le aspettative di cui vi avevamo parlato mesi fa. E il giorno dopo la sua doppietta che ha trascinato i granata alla vittoria nello scontro diretto con il Genoa, il sospetto si fa sempre più una certezza: il Torino ha un altro talento puro nel suo vivaio, un giocatore che per caratteristiche tecniche e fisiche ricorda molto Vincenzo Millico e che a detta di molti ha le carte in regola per essere aggregato alla Primavera già dalla prossima stagione.

Sì, Favale ricorda Millico: in comune con il crack della Primavera arrivato nella prima squadra di Mazzarri (prima dell’infortunio muscolare che lo sta tenendo ai box) ha il ruolo, attaccante esterno, la qualità tecnica nel tiro (vedere la perla con cui ha segnato uno dei due gol in casa Genoa, un sinistro da quasi trenta metri), il baricentro basso, che lo rende difficilmente gestibile per molti difensori della sua età, e il senso del gol. La differenza è il piede preferito: Millico è un destro, mentre Favale è un mancino puro. Certo occorrerà verificare se il diciassettenne ex Juventus e Pro Vercelli saprà ricalcare le orme di Millico anche nelle prossime stagioni. Intanto ha toccato quota 15 gol nel campionato Under 17 quando mancano due partite al termine della regular season: Vincenzo nella stessa categoria, due anni fa, ne mise a segno 18.

L’apporto di Favale sarà fondamentale per il Torino di Sesia, che a tre giornate dalla fine del girone ha superato il Genoa agganciando il secondo posto (che porterebbe direttamente ai quarti Scudetto) a 41 punti. A pari punti ci sono però Fiorentina ed Empoli, anch’esse vincitrici ieri. Per i playoff basta il quinto posto, occupato al momento dal Genoa a 39 punti, ma la Lazio non si dà ancora per vinta, a 37 punti. I biancocelesti hanno una partita in meno, perché il Torino deve osservare un turno di riposo il prossimo 7 aprile. Dunque i capitolini potrebbero portarsi a un solo punto di distanza, e c’è da considerare che all’ultima giornata ci sarà Lazio-Torino (che prima ospiterà il Sassuolo ormai fuori dei giochi). In gioco c’è ancora la Sampdoria, che ha due partite in meno. Dal secondo posto al sesto, tutto è ancora possibile per i granata: sarà un finale di stagione tutto da seguire.

LA CLASSIFICA DEL CAMPIONATO UNDER 17 DOPO LA GIORNATA 23

Juventus 45, Fiorentina, Empoli e Torino* 41, Genoa 39, Lazio 37, Sassuolo* 35, Sampdoria** 34, Parma** 20, Cremonese 18, Livorno 14, Carpi e Spezia* 11

(*22 partite giocate, **20 partite giocate, nessun asterisco 21 partite giocate)

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata - 5 mesi fa

    “Scartato” dagli strisciati per il fisico. Loro, gli altri, hanno griglie di valutazione tipo, età peso altezza, se stai dentro bene , altrimenti sei fuori. Cioè un tanto al kilo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 5 mesi fa

      Qui sopra un excursus, dal punto di vista tecnico , mi permetto di scrivere che, rispetto a Millico ha un tocco di palla migliore ed una frequenza di passo maggiore. Millico invece a favore ha il tempo di esecuzione che spessissimo mette fuori tempo i difensori. Ecco perché si può permettere di ripetere la giocata,(rientrare dall’esterno e tirare) perché il difensore non capisce quando partirà il tiro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy