Primavera, Toro-Milan: i granata cercano la prima vittoria, Covid permettendo

Verso il match / Cottafava ha potuto lavorare per due settimane, con l’intoppo di una positività al Coronavirus: è ancora incerto il regolare svolgimento del match

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Torino Primavera

Dopo la sosta torna anche il campionato Primavera, con la quarta giornata in programma questo weekend: domani alle 13 la Primavera del Torino dovrebbe sfidare il Milan a Volpiano. In seguito alla positività di un giocatore della Primavera granata, questa mattina sono stati effettuati dei tamponi a tutto il gruppo, quindi è ancora in dubbio il regolare svolgimento del match. Nel caso in cui si dovesse giocare regolarmente, il Torino si troverà di fronte una squadra di alto livello, che si preannuncia come una delle favorite per la qualificazione alle fasi finali per aggiudicarsi il titolo di campioni d’Italia sebbene l’inizio della stagione non sia stato dei più felici per i rossoneri (tre punti in tre partite). Ancora peggio ha fatto il Torino, che di punti ne ha solo uno, quello raccolto all’ultimo secondo in casa della Spal. L’obiettivo è dunque chiaro, quello di conquistare il primo successo della stagione.

LEGGI ANCHE: Torino, ancora un positivo al Covid: è un giocatore della Primavera

LAVORO – Marcello Cottafava ha comunque dei motivi di ottimismo. Innanzitutto la squadra arriva da due settimane di lavoro con l’organico al completo. Cosa che fin qui non era mai successa. I vari rinforzi sono arrivati alla spicciolata man mano che si avviava il campionato e il tecnico non ha mai avuto molto tempo per inserirli. In particolare Horvath e Kryeziu, i due rinforzi arrivati dalla Spal, hanno giocato con pochissimi allenamenti sulle spalle con la squadra. E per la sfida di domani è pronto a fare il proprio esordio Karamoko, probabilmente il più importante colpo del mercato estivo. Il centrocampista è arrivato dal Chievo in cambio di Manuel De Luca e ha iniziato gli allenamenti a fine calciomercato.

LEGGI ANCHE: Torino Primavera, sorpresa Lovaglio: ecco chi è il protagonista di inizio stagione

MILAN – I rossoneri, malgrado abbiano conquistato solamente tre punti e collezionato due sconfitte, hanno fornito ottime prestazioni. Le partite perse contro Atalanta e Juventus (entrambe per 1-0) sono figlie dell’imprecisione sotto porta dei ragazzi di Giunti. Il tecnico del Milan può comunque contare su un organico di qualità. I rossoneri hanno anche recuperato Roback, attaccante svedese che si contenderà la maglia da titolare con Capone, che insieme a Olzer compone una batteria di trequartisti bravi tecnicamente ai quali il Torino dovrà prestare molta attenzione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy