Primavera, Sesia post Torino-Bologna: “Felice debutto al Fila. Con Mazzarri c’è confronto”

Primavera, Sesia post Torino-Bologna: “Felice debutto al Fila. Con Mazzarri c’è confronto”

Le parole / Il tecnico granata ha parlato così al termine della gara

di Alberto Giulini, @albigiulini

LA GARA

Ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della gara tra il suo Torino ed il Bologna Primavera da parte di Sesia, tecnico granata, che ha parlato della prestazione e del momento dei suoi.

Ecco le sue parole: “C’è stato un felice debutto contro una squadra che ha investito molto nella categoria prendendo Cangiano dalla Roma e Juwara dal Chievo. L’episodio è stato determinante per noi, a differenza di Genova. Sono contento perché abbimao fatto una brutta settimana da un punto di vista morale. La società è stata molto vicina ai ragazzi: la Primavera del Toro è di tradizione, io conosco questa storia. Bisogna lavorare bene a prescindere dalle posizioni che faremo. Eravamo ultimi in classifica, per questo la vittoria di oggi vale ancora di più: oltre ad una grande prestazione tecnica c’è stata una grandissima prova caratteriale”.

Sui prossimi obiettivi: “Noi dobbiamo essere attenti a valutare bene la prestazione. Oggi prendiamoci gli elogi ma le antenne sono per il Chievo che ieri ha vinto contro la Lazio“.

Primavera, Torino-Bologna 5-1: il Filadelfia porta bene ai granata

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 11 mesi fa

    Speriamo che sia l’inizio della ripresa/ risalita, almeno x la Primavera!
    Al signor Sesia consiglierei modestente di “non confrontarsi troppo con Mazzarri”, e soprattutto di non prendere esempio da lui!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. michelebrillada@gmail.com - 11 mesi fa

    sarà meglio rivedere l’illuminazione del fila perchè cosi come è fa schifo ci sono tante zone d’ombra esistono degli strumenti per regolare i fari ma bisogna pagarli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. al_aksa_831 - 11 mesi fa

    Rauti ha sofferto la “retrocessione” e ci credo. Eppure gli hanno detto che deve rimanere, da fuoriquota. E’ necessario a Sesia.
    Comunque ero molto curioso di sapere cosa ne pensasse il mister di questa vittoria e sono contento che abbia tenuto basso profilo, nonostante l’avversario fosse molto pericoloso e la partita vinta convincente.
    I giovani hanno per definizione un rendimento non costante, bisogna fare si che questo alto rimanga alto e non torni basso.
    Mai esaltarsi e mai deprimersi, lavorare seriamente e con convinzione.
    Una rondine non fa primavera, vediamo come andrà in trasferta e speriamo di non vedere vecchi difetti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 11 mesi fa

    “Mazzarri lo apprezza tantissimo”: perché allora non gioca in prima squadra magari in coppia con Millico dato che insieme hanno fatto sfracelli nel campionato primavera?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 11 mesi fa

      Perché Mazzarri i ragazzi
      Ex-Primavera li
      “apprezza solo tantissimo”.
      E basta!
      Quando si parla di farli giocare è tutto un altro paio di maniche!
      1) Sono osservati speciali
      2) Li apprezza tantissimo
      3) Li tiene un anno in
      panchina
      4) Li fa giocare poco e male, sempre e solo per qualche minuto, quando la partita è ormai persa!
      Sempre e solo in situazioni sfavorevoli e negative.
      5) Se per caso il risultato è già a favore del Toro, non si sogna neanche di metterli in campo!
      Mai in situazioni favorevoli e positive.
      6) Aspetta il primo errore, magari dopo settimane, se non mesi di panca, x bocciarli senza rimedio.
      7) Al secondo errore: fuori squadra per sempre, senza appello.
      8) Non li fa vendere né mandare in prestito.
      9) Il secondo anno li fa sedere x qualche gara in panchina, rigorosamente senza mai farli giocare neppure un minuto.
      10) Dopo un ragionevole numero di panchine:
      “non li convoca nemmeno più”!
      Manco in tribuna!
      A casa devono stare!
      Buoni, zitti, tranquilli ed ubbidienti!
      11) Se uno “protesta”: apriti cielo! Multe e bastonate.
      Quello rimane a casa per sempre!
      12) Se uno “non protesta”: Mazzarri “lo apprezza tantissimo”!
      Però anche lui rimane a casa x sempre!

      Il più fortunato, il meno umiliato è ancora Rauti!
      Lasciamolo come fuoriquota in Primavera fino attorno ai 38/40 anni, poi andrà
      “in pensione”!
      Però, badate bene:
      “Apprezzato tantissimo da Mazzarri”!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy