Primavera Toro, Butic sogna il colpo dell’ex: con l’Inter per la rivincita personale

Giovanili / Scaricato in estate, sabato torna a Milano da trascinatore dei granata: i 10 gol in cassa ancora non bastano

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Karlo Butic è un fiume in piena. Si pensava che il momento del croato non potesse essere più positivo di così, con 7 reti segnate in 7 partite, ma l’attaccante principe della Primavera di Coppitelli ha dimostrato di poter alzare ulteriormente l’asticella: la tripletta sensazionale con cui ha trascinato i suoi compagni al successo sull’Udinese (match vinto 7-1 dai granata) ne è l’esempio.

Destro, sinistro, rigore: il nuovo arrivo in casa Toro ha mostrato qualità imprescindibili unite a caratteristiche fisiche da grandissima promessa. E infatti il nome di Butic non è nuovo nel panorama italiano. L’anno scorso, all’Inter, giocò da titolare il torneo di Viareggio chiudendolo da capocannoniere con 6 reti – nonostante la sua squadra si sia fermata soltanto ai quarti di finale.

FC Internazionale v Cagliari Calcio - Viareggio Juvenile Tournament

Ma per Butic l’Inter non è solo il passato, ma anche il presente, da avversario: sabato prossimo, infatti, il Torino di Coppitelli andrà a far visita ai nerazzurri per la 10a giornata di campionato. Un appuntamento cruciale per l’intero campionato, visto che si tratta della squadra più in forma del torneo ospite della seconda in classifica. Butic ci sarà, al centro dell’attacco – a meno di clamorose brutte sorprese – e per lui non sarà una partita come le altre. Di fronte, infatti, troverà la squadra che non ha voluto puntare su di lui, lasciandolo andare via a parametro zero.

Un occasione su cui non poteva che fiondarsi il responsabile del settore giovanile Massimo Bava, che ha portato in dono il regalo più gradito a Coppitelli, un crack assoluto per il campionato che sta mettendo in chiaro di avere colpi di categoria superiore. E in un momento in cui la prima squadra fatica a trovare un’alternativa credibile ad Andrea Belotti, la Primavera si gode il suo goleador e quello score da 10 reti in 8 gare (13 in 10 match, contando anche la Coppa Italia) che fa sognare una squadra e – perché no – una società intera. Butic, tra l’altro, non sarà l’unico ex della partita: gli ottimi rapporti sussistenti tra Inter e Torino a livello di Settore Giovanile hanno portato all’arrivo in granata di Enrico Celeghin, centrocampista centrale classe 1999 che attualmente non è la prima scelta di Coppitelli ma anche sarà pervaso anch’esso da una grande voglia di rivincita: non è stato confermato dai nerazzurri dopo aver vinto lo Scudetto Berretti. Agli ex compagni nerazzurri ha già segnato, quest’estate al Memorial “Mamma Cairo”. Chissà che il tecnico granata non possa puntare proprio su di lui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy