Chirico (7Gold Sport): “Derby, CR7 segna sicuro. Ma quel Singo è proprio forte”

Esclusive / Il collega esperto del mondo bianconero spiega: “Se il Toro rifà la partita di San Siro può dare fastidio, ma la Juve non può non vincere”

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Con Marcello Chirico si può essere d’accordo o meno, ma non è un personaggio banale: difficilmente quel che afferma il giornalista di fede bianconera passa inosservato. In passato ha lavorato per Il Giornale e per Telelombardia e adesso è opinionista per 7Gold Sport e direttore editoriale de “ilbianconero.com”. Come di consueto nella marcia di avvicinamento alle partite del Torino, ci affidiamo a un collega al seguito della squadra avversaria per fornirci un punto di vista differente sulla sfida e stavolta a concedersi a Toro News è Chirico. “Il derby è sempre una partita emozionante – dice -. Sono cresciuto con le stracittadine degli anni Settanta quando vinceva sempre il Toro e ancora adesso per me hanno un sapore speciale”.

Dopo il pareggio contro il Benevento, la Juventus ha battuto 3-0 la Dinamo Kiev. Come analizzare questo momento?

“Vero che con la Dinamo la Juventus ha vinto 3-0, ma le magagne restano. La squadra ha offerto una performance migliore rispetto a quella vista col Benevento. Io però credo che i nodi vengano sempre al pettine. Il centrocampo rimane l’anello debole della squadra. Secondo me non è stata costruita bene questa rosa. Tutto nasce da lì. Manca un cervello a centrocampo. I centrocampisti fanno interdizione, ma non fanno gioco, non ho mai visto una palla in verticale. Anche a livello difensivo contro la Dinamo sono state subite alcune occasioni, perché c’è poco filtro. Pirlo tuttavia vuole molto giocare sugli esterni. Contro la Dinamo sono arrivati buoni segnali da Chiesa e Alex Sandro”.

LEGGI ANCHE: Torino, Giampaolo è negativo: sarà in panchina nel derby

Tornerà Ronaldo, ma non ci sarà Morata. Quale delle due notizie ha più peso?

“L’assenza di Morata sarà pesante e si farà sentire. Vero che ci sarà in campo Dybala, ma quest’anno è assente. Però davanti c’è sempre Ronaldo, che segna sempre e con lui la squadra è più sciolta”.

TURIN, ITALY – DECEMBER 02: Cristiano Ronaldo of Juventus controls the ball during the UEFA Champions League Group G stage match between Juventus and Dynamo Kyiv at Allianz Stadium on December 02, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Filippo Alfero – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

A proposito di Dybala, sta attraversando un momento ‘no’. Quali sono le motivazioni?

“E’ un personaggio che dà sempre origine a discussioni. I tifosi difendono Dybala a spada tratta. Però lui ha sempre problemi. Ogni allenatore ha problemi con Dybala. Pirlo ne ha parlato chiaramente, spiegando che lui gli spiega di fare determinate cose e poi Dybala ne fa altre. Questo mette in difficoltà tutti, perché Dybala non sa far giocare bene la squadra. Vero che ha avuto sia il Covid sia un virus intestinale, ma io sono convinto che se un giocatore non sta bene l’allenatore lo vede e non ti convoca nemmeno. Secondo me Dybala ha problemi di testa. Ha grande talento, ma è immaturo. Se la prende perché non è più titolare. Ronaldo e Morata gli hanno portato via il posto e questo a lui secondo me pesa. Poi penso che la questione del contratto da rinnovare abbia un suo peso. Questa potrebbe essere la sua ultima stagione alla Juve”.

BENEVENTO, ITALY – NOVEMBER 28: Paulo Dybala of Juventus during the Serie A match between Benevento Calcio and Juventus at Stadio Ciro Vigorito on November 28, 2020 in Benevento, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Quest’anno è una Juve molto giovane. Giocatori come Chiesa, Kulusevski e Frabotta sono alla prima esperienza importante. A che punto sono?

“Kulusevski è entrato contro la Dinamo e ha sbagliato tutto. Secondo me perché è molto giovane e come Dybala forse pensa di meritare più spazio. Quest’anno lui ha litigato con il ct della Nazionale svedese, questo mi fa immaginare che ci sia stato qualche problema. Il Toro ha sempre avuto una grande tradizione sui giovani, non così la Juve”.

LEGGI ANCHE: Juventus, problema muscolare per Demiral: salta il derby

Quanto può essere importante questo derby per la Juventus?

“Per noi è fondamentale. Se non si fanno punti in questo derby, la situazione in campionato si complicherebbe. La situazione mi ricorda quella del derby del 2015 risolto da Cuadrado. Da lì partì la rimonta della Juventus. Questa per i bianconeri è l’ultima chiamata. Se la Juventus perde o pareggia si chiude il discorso. Certo, anche il Toro è messo male e non può concedere nulla, questo complica la situazione. Sarà un derby molto delicato per entrambe le squadre”.

Come il Torino potrebbe mettere in difficoltà questa Juventus?

“La Juve ha trovato molta difficoltà contro la squadre che ti aspettano e ripartono in contropiede. Il Toro ha Belotti che in contropiede potrebbe fare male. Contro il Benevento si sono viste chiaramente queste problematiche. Io non mi aspetto un Toro all’attacco, ma più guardingo. A me il Toro è piaciuto tantissimo contro l’Inter, se rifà quella partita farà male alla Juventus”.

TURIN, ITALY – NOVEMBER 30: Wilfried Singo of Torino F.C. (center) battles for possession with Jakub Jankto of U.C. Sampdoria and Valerio Verre of U.C. Sampdoria during the Serie A match between Torino FC and UC Sampdoria at Stadio Olimpico di Torino on November 30, 2020 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Quali potrebbero essere i protagonisti della sfida?

“Secondo me farà una grande partita Singo, lui sarà sicuramente un protagonista. L’ho visto bene sia con l’Inter e con la Samp. Creerà sicuramente problemi ad Alex Sandro. Poi penso Belotti che non aspetti altro che il derby. Lui che incarna il granatismo sarà protagonista. E poi Lukic, dovesse recuperare. Per la Juve niente sorprese, il protagonista sarà Cristiano Ronaldo e posso già dire che segnerà sicuramente”.

Pronostico?

“La Juve deve vincere. Non posso immaginare esito diverso”.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. olivia - 1 mese fa

    Di Chirico non me ne frega niente come non esistesse.Per il derby e’ ovvio che era mille volte meglio Lukic in campo che Giampaolo quello sfigato in panchina.Anzi non fosse in panchina sarebbe meglio.Dybala (Il nanetto palloso)nel derby segnerà e tutti i giornali a osannare il Messia.Noi siamo capaci di far resuscitare i morti .Vedere Candreva.Siamo alla follia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luizmuller - 1 mese fa

    Fa venire ancora più voglia di mettergliela in… ai gobbi. Se fosse, redazione, pubblicate una foto della faccia di questo signore ‘dopo’, per compensazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rivarossi_19 - 1 mese fa

      magari!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. come un pugno chiuso - 1 mese fa

    grazie CairoNews, se proprio c’era qualcuno di cui non si gradiva vedere la faccia e leggere le opinioni era proprio di questo spocchioso zebrato di M,
    davvero complimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rivarossi_19 - 1 mese fa

      sì, potevate tranquillamente evitare questa intervista ad un vero e proprio g.d.m.!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. come un pugno chiuso - 1 mese fa

    grazie CairoNews, se proprio c’era qualcuno di cui non si gradiva vedere la faccia e leggere le opinioni era proprio di questo spocchioso zebrato di M,
    davvero complimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Dr Bobetti - 1 mese fa

    Inqualificabile la foto di un gobbo (perchè è sì giornalista ma oramai di parte totale) su un sito che parla di Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rivarossi_19 - 1 mese fa

      Non è solo gobbo, è un g.d.m. della peggior specie tipo Lippi, Vialli, Cuadrado, Chiesa e compagnia strisciante…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy