Genoa, Iago Falque nemmeno in panchina. In Serie B continua a convincere Buongiorno

Italia Granata / Ancora una prova positiva del centrale classe ’99: solido in difesa e vicinissimo al gol su calcio d’angolo

di Alberto Giulini, @albigiulini

Torna l’appuntamento con Italia Granata, il resoconto sui granata in prestito. Si è giocata nei giorni scorsi la trentaseiesima giornata sia nel campionato di Serie B sia in Serie A.

IAGO FALQUE (Genoa): Sconfitta casalinga per il Genoa, che perde 3-0 contro l’Inter e rimane due punti sotto i granata. Non va nemmeno in panchina Iago Falque, che non ha recuperato nel migliore dei modi dopo le ultime gare. “Ha pagato un po’ di scorie degli ultimi giorni” ha spiegato nel post partita Davide Nicola. Per lo spagnolo la conferma di una condizione che, da quando è ripreso il campionato, non è ancora delle migliori.

SEGRE (Chievo): Fondamentale vittoria per il Chievo, che supera 4-1 il Cittadella e resta in corsa per un piazzamento ai playoff. Ancora una gara da titolare per Jacopo Segre, presente in mezzo al campo ma più spento del solito quando chiamato a spingere o inserirsi. Dopo un campionato da titolarissimo, la stanchezza inizia a farsi sentire. (VOTO: 6)

FIORDALISO (Venezia): Tre punti fondamentali anche per il Venezia, che supera 1-0 la Juve Stabia e blinda la salvezza. Non c’è spazio per Fiordaliso: sugli esterni Dionisi sceglie Lakicevic e Molinaro.

ZACCAGNO, DE LUCA (Entella): Sconfitta casalinga per l’Entella, che cede al Perugia ed ora vede più lontani i plaoff. Non convocato Zaccagno, ancora fermo a zero presenze stagionali. De Luca fa il suo ingresso all’84’, quando la partita è ormai compromessa. Con l’arrivo di Rodriguez nel mercato di riparazione, il centravanti ha trovato meno spazio (VOTO: NG).

LEGGI ANCHE: Serie B: Candellone colpito in testa e fa gol, buona prova di Ferigra

BUONGIORNO (Trapani): Continua a sperare il Trapani, che battendo 1-0 il Pescara rimane in corsa per una difficile salvezza. Tra i granata ancora una conferma per Alessandro Buongiorno, schierato sul centrosinistra nella difesa a tre di Castori. Il classe 1999 è molto bravo in marcatura e va ancora una volta vicino al gol: solamente un miracolo di Fiorillo gli toglie la gioia della rete personale (VOTO: 6,5).

KONE (Cosenza): Rimane in panchina Ben Kone, che non prende parte alla fondamentale vittoria contro il Pisa. I calabresi rimangono così in corsa per la salvezza: i playout distano solamente un punto.

FERIGRA (Ascoli), CANDELLONE (Pordenone): Continua il periodo di flessione del Pordenone, che va sul doppio vantaggio ad Ascoli ma si fa recuperare in quattro minuti a cavallo tra primo e secondo tempo. Candellone entra solamente all’84’ e non ha occasioni per mettersi in mostra (VOTO: NG). Un quarto d’ora di gioco per Ferigra, chiamato ad interventi di ordinaria amministrazione (VOTO: 6).

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

    Segre è il ragazzo che mi sembra più pronto.
    Buongiorno lo manderei ancora in prestito in una squadra di serie B con ambizioni di play off.
    Qualora dovessimo malauguratamente retrocedere potrebbero fare i titolari da noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy