Toro, il comunicato della Maratona: “Vogliono spettatori-burattini, disertiamo la curva”

Toro, il comunicato della Maratona: “Vogliono spettatori-burattini, disertiamo la curva”

Toro News / Il comunicato che circola sul web in queste ore: “Mascherine, distanziamento e posti limitati non sono compatibili con il nostro modo di vivere il calcio”

di Redazione Toro News

Lasciamo la curva vuota!”. Comincia così il comunicato a firma della Curva Maratona, che in queste ore sta facendo il giro del web. Un comunicato rivolto ai tanti internauti granata, nel quale si chiede a gran voce di disertare la curva non appena sarà possibile tornare ad accedere agli stadi (anche in misura contingentata). La ragione è semplice: “Non intendiamo piegarci alle attuali normative [anti Covid ndr] – si legge – che vorrebbero trasformare il mondo del tifo in un mondo di spettatori-burattini: posizionati su seggiolini e sorvegliati a vista per ogni spostamento giustificato. Mascherine, distanziamento e posti limitati non sono compatibili con il nostro modo di vivere il calcio. I gruppi organizzati, per le suddette ragioni, si discostano da questo sistema e comunicano che non entreranno allo stadio nè in casa nè in trasferta fino a che la situazione non tornerò a concederci di esprimere la nostra passione come abbiamo sempre fatto”.

IL COMUNICATO DELLA CURVA MARATONA: 

89 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gianTORO - 2 settimane fa

    non mi sono mai riconosciuto in nessun gruppo di tifosi “organizzati” perché penso con la mia testa e faccio quello che ritengo giusto. Il militare l’ho fatto anni fa…chi nn accetta stia a casa ma non cerchi di trascinare altri oltre a quelli che già si faranno trascinare.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Certo, infatti anche il tifo formato belle statuine festanti americane ha poi di genuino, tutti belli seduti composti come al cinema…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

    Rileggendo il comunicato forse ho capito che si tratta semplicemente di un messaggio scritto in maniera non tanto chiara.
    Se, come intendo e desidero capire, gli Ultras invitano a non recarsi allo stadio finché l’emergenza non cesserà, allora concordo con loro al 100%.
    Se invece si trattava di una polemica riguardo le restrizioni eventuali allo stadio in questo periodo, allora non sono d’accordo.
    Andremo a tifare il Toro quando potremo farlo stando tutti uniti in curva come un unico muro urlante. Quindi il prossimo anno forse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gabemorett_449 - 2 settimane fa

    Non sapevo che gli ultras del Toro sono degli imbecilli che vivono fuori dalla realta`. Gente muore ogni giorno e loro si credono al di sopra del COVID. Bene facciamoli entrare e tifare come al solito, cosi potremo liberarci in modo finale di alcuni di loro. Purtroppo a spese dello stato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Infatti non serve andare allo stadio a ridere, almeno con queste modalità

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Rimbaud - 2 settimane fa

    Ripeto, qui molti scrivono come se si stesse chiedendo di andare allo stadio senza mascherina, semplicemente si afferma che in questo modo non è la stessa cosa ed è meglio non andare. Problema prettamente di comunicazione. Mi viene da pensare che probabilmente i comunicati stampa glieli scrive Pipicella..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 2 settimane fa

      E diventa chiaro quando si dice “fino a che la situazione non tornerà a concederci…”. La situazione, non il governo, non la lega serie a , non la società Torino Fc. E’ inutile fare polemica, personalmente in ogni caso sia curva o tribuna non trovo saggio aprire uno stadio, considerato che è anche appurato che “Atalanta-Valencia” è stata definita dal primario di Bergamo “Come una Bomba”, “La partita zero” e sappiamo tutti cosa è successo. E’ chi vuole riaprire gli stadi che non ha rispetto per i morti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gra67 - 2 settimane fa

        Posizione legittima e che può avere un senso, il tifo in questo modo perde fascino e passione, il problema però è che queste norme, semplicemente, vogliono evitare che le persone si ammalino.
        Quindi più che spettatori-burattini l’intento sia quello di garantire spettatori-sani!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. gior_425 - 2 settimane fa

          A mio parere è un tentativo di garantire un introito alle società, soprattutto a quelle più indebitate… Non a caso cirio voleva aprire il merda-stadium di venaria

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. marikus - 2 settimane fa

      Perdonami me è proprio quello che dicono “non intendiamo piegarci alle attuali normative” quello che viene detto tramite questo comunicato dice espressamente che l’unico loro problema è accedere al quel modo non che da un punto di vista di ragionevolezza sarebbe meglio non aprire gli stadi per evitare altri contagi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Robs - 2 settimane fa

      Invitiamo tutti a disertare… Sai come viene lasciato libero il settore centrale della curva quando si contesta? Pensi che tutti siano d’accordo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. ddavide69 - 2 settimane fa

      Sono d accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 2 settimane fa

    Perfetto. Meno stipendiati vanno allo stadio, più forte si sentiranno le pernacchie per il presiniente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 27766fvcg - 2 settimane fa

    Ma questi in che mondo vivono???
    PER IL COVID SI MUORE!!!!!
    Ve lo dice uno che purtroppo ha perso 2 persone care in questo periodo….
    DISERTANO LA Curva?????? E CHISSENEFREGA!!!!!
    È la volta buona che le curve saranno riempite da bambini e genitori che hanno solo voglia di andare a vedere una partita di calcio….
    Anche sto modo arrogante e schifoso di proporsi… COME SE FOSSERO I PADRONI DELLO STADIO!!!
    Mi dissocio totalmente e Nn mi sento più rappresentato da questi pezzenti pseudo-tifosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Il Giaguaro - 2 settimane fa

    State tranquillamente a casa, di cretini in giro ce ne sono già persino troppi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Jume Verda - 2 settimane fa

    È come protestare perchè esistono i semafori agli incroci

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. marikus - 2 settimane fa

    Mascherine, distanziamento e posti limitati non sono compatibili con il modo di fare la spesa! Disertiamo i supermercati!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Beh non siamo obbligati ad andare allo stadio, invece a fare la spesa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marikus - 2 settimane fa

        No infatti l’unico obbligo che c’è (da diversi mesi ormai) è di indossare mascherine ove non sia possibile evitare il distanziamento sociale… allo stadio come al supermercato… il resto è fuffa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Vecchiotifoso - 2 settimane fa

    La maratona è di tutti i tifosi del toro, non solo di chi se ne crede il padrone.
    Contrari alle disposizioni anti covid?
    Ormai in Italia ci sono 60.000.000 di zangrillo convinti di avere l’unica vera verità in tasca.

    Diserterete la curva?

    Ce ne faremo una ragione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 2 settimane fa

      Sì, fidiamoci di Burioni, lui sì che ne sa XD

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vecchiotifoso - 2 settimane fa

        Polemica sterile!
        Ne io ne te, ne tantomeno zangrillo siamo virologji.
        Burioni lo è di professione.
        Non ho idea se quest’ultimo abbia o non abbia l’unica verità.
        Ma non avendo io mai fatto studi specifici sul Covid19 sono grato che lo stato si prenda in carico la responsabilità della salute di tutto un popolo.
        E ammesso che si siano commessi errori, sono infinitamente meno gravi di quelli che avrei potuto commettere io o te o zangrillo.
        Ergo non ho altra scelta ( e per senso di responsabilità ) che fidarmi dello stato.
        Quindi se andrò allo stadio, così come altrove, lo farò nel rispetto delle norme prescritte.
        Se non sono disposto a rinunciare al contatto promiscuo sugli spalti ma ciò non è permesso, mi astengo dall’andare ma non faccio comunicati

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Robs - 2 settimane fa

          Post totalmente intelligente… Soprattutto la logica se ti va bene vai, se no fatti tuoi…che convido visto che io non andrei. Ma anche in questo rispetto per la situazione, in questo momento cose più importanti di saltare in curva!!! basta che poi non picchettino le entrate o entrino a un certo punto a fare casino.. Se no voglio vedere chi manterrà l’ordine. Io spero non aprano!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bloodyhell - 2 settimane fa

      a leggere i commenti sotto quest’articolo sembrerebbe che i tuoi 60.000.000 di italiani la penserebbero come te, invece che come zangrillo. al quale aggiugerei bassetti, tarro e altri(l’elenco di virologi e infettivologi che non la pensano come il comitato tecnico/scientifico del governo conte sarebbe lungo un chilometro). da come parli sei tu a mostrare di avere la verità in tasca. tu e altri che hanno commentato,senza avere il minimo rispetto per chi la pensa diversamente e, ogni volta, sbattendo davanti, a chi prefigurerebbe regole un pò diverse per riprendere la vita di ogni giorno, questa faccenda dei morti. come se foste solo voi avere avuto decessi in famiglia o in rapporti amicali. ho avuto il covid e ho rischiato anche di morire(c’è stato un giorno che per me era quasi finita), ma non per questo sottoscrivo un modo di agire del governo che sta letteralmente uccidendo una nazione, dopo averlo riempito di paura ogni sera dal tg1. sono arrivati persino ad inventarsi il termine “negazionista” per apostrofare malignamente e volgarmente tutti quelli che si pongono interrogativi su questa faccenda. Avendo, come ho detto, avuto il covid non nego un bel niente, e francamente non ho interesse di appoggiare o meno quelli della maratona.ma gli ultras stanno comunque ponendo un problema, su cui si potrebbe e dovrebbe provare a discutere in modo civile.Ma dai commenti che leggo sembra davvero una cosa impossibile. Lo stato di cui tanto ti fidi, ha fatto il possibile per tenere secretati i documenti del comtitato teccio/scientifico, e dopo rimostranze veementi delle opposizioni in parlamento ha dovuto consentire di farne visionare qualcuno. Risparmio cosa si è evinto da questa lettura, perchè chi vuole può andare a leggerseli a sua volta.La cosa che dovrebbe far riflettere tutti è un governo che ha messo il segreto su documenti che interessavano la salute pubblica, documenti su cui poi sono stati presi provvedimenti a dir poco discutibili. Porsi il problema della vita che deve andare avanti non è non aver rispetto dei morti, è esattamente il contrario. ma capisco come ormai la retorica abbia preso completamente il sopravvento su ogni cosa. E che qualcuno, in diversi commenti, si sia augurato un prendersi il covid e abbia paventato persino la morte, rammaricandosi che eventualemente sarebbe tutto a spese dello stato, di alcuni di questi che hanno pubblicato il manifesto della maratona, mostra chiaramente lo stato mentale alterato in cui parte dell’opinione pubblica al momento versa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. nonnogranata - 2 settimane fa

    “Spettatori burattini” lo trovo assolutamente fuori luogo : qui si tratta di osservare delle precauzioni, sempre che si possano riaprire gli stadi al pubblico, imposte da una situazione di rischio reale e oggettivo, con buona pace dei negazionisti.
    Lo sappiamo tutti che sarebbe bello tornare a tifare tutti stretti ed entusiasti, per questo il “comunicato” mi pare del tutto inutile, vorrei dire alla “Catalano” se non fosse che non c’è niente da scherzare.
    Per favore non dimentichiamoci di migliaia di morti, aggiungiamone il meno possibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianTORO - 2 settimane fa

      C’è sempre chi si crede più tifoso di un altro, spesso chi nn la pensa come lui viene insultato. Il mix tra tifo (dove la passione puó dare alla testa) e l’anonimato su web in generale è spesso virtualmente lobotomizzante.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Bischero - 2 settimane fa

    Lo stadio dovrebbe essere vuoto. Ma non per il covid le mascherine o altre scusanti simili. Dovrebbe essere vuoto per dare uno schiaffo morale a quel cazzaro di presidente che ci ritroviamo. – 8 e squadra fatta a metà. Che pagliaccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. rogerfederer - 2 settimane fa

    Che idiozia e che comunicato sgangherato e da analfabeti.
    Bastava dire una semplice cosa: noi in curva concepiamo andare allo stadio solo se si puó stare vicini e abbracciarci quando il Toro segna e vince…quindi fintanto che a causa della pandemia saranno in vigore le norme sul distanziamento Noi non ci andremo. Punto e finito.
    Sarebbe poi interessante sapere quanti di questi del comunicato si sono assembrati nei bar ,in vacanza o nelle discoteche finchè erano aperte….oppure se qualcuno di questi ha figli in età scolare ed è preoccupato per la situazione prossima nelle scuole….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Esatto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mimmo75 - 2 settimane fa

    TOROPERDUTO, provo ad essere più chiaro: se il problema è solo e soltanto l’impossibilità a tifare come si fa normalmente a causa delle restrizioni sanitarie si può emettere un comunicato nel quale si spiega che non ha senso frequentare lo stadio fin quando la situazione non tornerà alla normalità. Scelta legittima, insindacabile, al massimo non condivisibile ma comunque comprensibile e rispettabilissima. Ma questo comunicato esordisce in maniera nettissima e va contro un presunto sistema che utilizzerebbe ad hoc le norme anticovid per controllare gli ultrà. Che senso ha scrivere “Non intendiamo piegarci alle attuali normative che vorrebbero trasformare il mondo del tifo in un mondo di spettatori-burattini…”? Qui non si tratta di leggere o interpretare ciò che ci piace ma semplicemente prendere atto che la maratona non riconosce e non intende piegarsi a una normativa dello Stato concepita per salvare vite e non certo per condizionare il tifo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 2 settimane fa

      E lo fa in maniera del tutto legittima, pacifica, rispettosa della legge, ovvero non entrando allo stadio. Non hanno minacciato guerriglia, non hanno minacciato di entrare ugualmente allo stadio senza mascherine, non hanno minacciato di non rispettare i posti a sedere o il distanziamento. E’ una polemica costruita sul nulla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 2 settimane fa

        Infatti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. maxx72 - 2 settimane fa

    Non ho capito cosa vuol dire “lasciamo la curva vuota”. La curva DEVE essere vuota, giusto o sbagliato che sia lo sarà ancora per moltissimo tempo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

      Tu stai buono che quando parli tu succede sempre un casino 😀

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 2 settimane fa

        Hai ragione, ma cavolo dovevo proprio beccare il fiorentino permaloso? Sto pensando di ritirarmi per un po’.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-13967438 - 2 settimane fa

    Comunicato che suona male come quando si stona una nota.
    Il concetto è paradossalmente semplice, ma espresso in maniera pessima.
    Il gruppi organizzati per ora staranno fuori.
    Come penso staranno fuori le persone di buon senso.
    Anche dovessero essere riaperti gli spalti a scacchiera con le distanze e quant’altro, io non avrei la benché minima voglia di andare in un luogo con un fattore di rischio che non è accettabile.
    In questo meno male che l’unico gesto di buon senso è arrivato per tempo dal governo che ha deciso che fino al 30 settembre di persone in uno stadio non se ne parla neanche.
    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. drino-san - 2 settimane fa

    Io non ho capito il senso del comunicato. Che cosa si vuole chiedere? Di tenere chiusi gli stadi fino a cessata emergenza? O di lasciare l’accesso libero senza limitazioni? Perché altrimenti non capisco il senso di rendere pubblica la propria scelta spontanea di non entrare allo stadio. Se non vuoi entrare non entrare, chissenefotte. Anzi meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Athletic - 2 settimane fa

    Anche io trovo il comunicato degli ultras assolutamente legittimo e sensato. La curva, gli ultras con le mascherine e il distanziamento sociale sono incompatibili, è un dato di fatto, non si tratta di opinioni e loro giustamente hanno deciso di non entrare allo stadio. Il comportamento irresponsabile sarebbe stato quello di entrare e poi fregarsene delle misure di sicurezza, non mettere le mascherine, non rispettare il distanziamento, minacciare gli steward. Detto questo, per quanto mi riguarda, e questa sì è una mia opinione personale, mascherine e distanziamento non sono nemmeno compatibili con il normale tifoso come me che va a vedere le partite con figlio e parenti vari nei distinti. A queste condizioni nemmeno io andrò più allo stadio, con dispiacere enorme. E tutto questo per un virus al quale ancora in molti sono positivi, ma quasi esclusivamente asintomatici. E per degli asintomatici continuiamo a mettere una nazione in ginocchio. Non moriremo di virus, moriremo di economia. Ma in totale sicurezza e ben distanziati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 2 settimane fa

      Ma il comunicato non ha senso. Cosa vogliono comunicare e a chi? se questo è l’unico modo con il quale si potrà entrare allo stadio di chi è colpa? Se non è compatibile con il concetto di curva/tifo, aspettino che si ritorni alla normalità. Quindi?!?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 2 settimane fa

        E’ un comunicato, non è una dichiarazione di guerra, è da leggere per quello che è. Vogliono far sapere che le attuali disposizioni anticovid sono incompatibili con il tifare allo stadio e quindi comunicano che la Maratona resterà senza tifo organizzato. Se non avessero detto nulla e la Maratona fosse stata vuota tutti ci saremmo chiesti il perchè, invece lo hanno detto, non mi sembra ci sia nulla di strano.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 2 settimane fa

          La penso esattamente come te

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gra67 - 2 settimane fa

      Purtroppo queste cose qualcuno le diceva già in primavera e abbiamo visto cosa è successo.
      Ora non sappiamo cosa accadrà in autunno, quindi e meglio essere prudenti e attendere. Qualcuno a Bergamo avrebbe voluto le norme anti covid per la partita Atalanta Valencia prima di ammalarsi. Non dimentichiamoci sempre tutto così presto.
      Queste norme non sono contro nessuno e nemmeno a favore di qualcun altro. Vogliono solo evitare il peggio.
      Fvcg

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Rimbaud - 2 settimane fa

    La penso come TOROPERDUTO. Comunicato coerente. Si afferma che fin quando la situazione sarà questa non ha senso parlare di tifo organizzato. Ma io direi, nemmeno di stadio. O credete che due seggiolini di spazio vi possano salvare da un contagio? O che non vi sai affollamento alle vie di ingresso? E si dovrebbe rischiare tutto questo..per? Far guadagnare qualche spicciolo in più alle società di calcio per partite che possono essere benissimo essere guardate in TV? Che poi sappiamo essere una la squadra che ha grossi introiti dallo stadio, le altre raccolgono briciole. E se ravvedete della polemica nel parlare di “tifosi-burattino” avete già dimenticato di cosa è successo in primavera? Personaggi scomodi allontanati, denunce e daspo col pretesto di non rispettare i seggiolini assegnati?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. ddavide69 - 2 settimane fa

    Mi sembra il minimo .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

    Il problema – temo – non si porrà, perché gli stadi resteranno vuoti ancora a lungo.
    Che poi il coronavirus sia una “scusa” delle élite per controllare e sottomettere ancor di più le persone, questo è un altro discorso e lo scopriremo forse tra qualche anno.
    Ma se esiste una pandemia, naturale o creata in laboratorio, allora le precauzioni vanno prese e la polemica della Maratona in questo contesto non ha molto senso, con tutto il dispiacere che provo a guardare una partita di calcio senza tifosi.
    Ricordate solo una cosa importante:
    Di covid non muore mai soltanto chi ha facile accesso a tutte le cure, a prescindere dall’età.
    Per tutti gli altri un rischio c’è. E in caso di ospedali pieni aumenterà proporzionalmente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Certo ma allora tanto vale guardare le partite a casa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

      Si Davide @, meglio guardarle da casa che in 4 gatti contingentati. Non avrebbe molto senso e concordo su questo. Non sulla polemica però.
      Per quanto mi riguarda il campionato non dovrebbe nemmeno iniziare perché così sarà falsato, però c’è da tenere in piedi un indotto economico importante, e allora ci sorbiremo questo schifo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 2 settimane fa

        Il post di Daniele è assolutamente cristallino. Più chiaro di così..bravo bravo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 2 settimane fa

        Appunto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

    Dinnanzi a questo comunicato ci possono essere due commenti.

    Il primo è di quelli che leggono quello che vogliono e li accusano di inciviltà di vivere fuori dal mondo ecc ecc ecc

    Il secondo è quello invece che forse forse è un comunicato coerente come forse mai in passato c’è stato.
    Perché leggo che gli date degli irresponsabili????
    Avete letto cosa scrivono o commentate per partito preso?
    Hanno scritto che vivono lo stadio in un certo modo che non è compatibile con le norme anticovid per cui allo stadio non ci andranno.
    Irresponsabili??
    No responsabilissimi invece.
    Irresponsabili sono tutti quelli che in questa estate si sono ammassati ovunque non quelli che hanno emesso questo comunicato.

    Ho sempre detto che la maratona ormai è morta e lo ribadisco ma altrettanto ribadisco che non è un comunicato di irresponsabili bensì l’opposto.
    Poi se si vuole attaccare gli ultras su altro sono il primo.

    In ogni caso il problema non si pone perché tanto gli stadi non riapriranno per cui.

    Comunque meglio loro di tanti altri finti perbenisti che magari si scandalizzano per questo comunicato e poi vanno in giro senza rispettare le norme

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 2 settimane fa

      Motivare la diserzione scrivendo “vogliono spettatori burattini” è un’accusa bella e buona, non è dire che non si va allo stadio perché le GIUSTE norme anticovid tolgono calore. Questo comunicato, in altre parole, dice che le norme anticovid sono una scusa per addomesticare e controllare il tifo organizzato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 2 settimane fa

        Per me se vai allo stadio devi essere libero di tifare , fi urlare, di abbracciarti dopo un gol o una Vittoria. Già ci hanno tolto striscioni e la maggior parte dell essenza del tifo in senso stretto, facendoci allineare alla modalità americana di e la partita allo stadio è quasi solo un evento commerciale. A questo punto tanto vale guardare la partita a casa finché non ci sarà la possibilità di tornare almeno come prima.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Clarabella - 2 settimane fa

          L’oggetto della discussione non è come ci si comporta normalmente allo stadio ma è piuttosto come ci si comporta allo stadio durante una pandemia.

          Cercare soluzioni TEMPORANEE in sicurezza non significa tradire i valori con i quali uno è cresciuto. Finita la pandemia ognuno tornerà a comportarsi come meglio crede.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

        Boh tu leggici quello che vuoi io leggo il contenuto

        “Mascherine, distanziamento e posti limitati non sono compatibili con il nostro modo di vivere il calcio.”

        La dietrologia la lascio a te

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 2 settimane fa

          Io non associo il tifo della maratona agli ultras e basta a differenza di quello che fanno in molti. Non mi piacciono gli estremismi. In questo caso mi sento di dire che non hanno torto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Clarabella - 2 settimane fa

          Scusate se mi intrometto. Il commento di @mimmo era circostanziato, non lo puoi accusare di fare dietrologia. Oltre a quello che ha detto lui a me non piace nemmeno l’ultima riga “invitiamo tutti i tifosi a disertare la Maratona”. Se un frangia organizzata della curva non la vuole frequentare, e in questo caso hanno pure ragione, ciò non implica automaticamente che altri “liberi” tifosi della Maratona non possano recarsi in curva col bavaglino e distanziati di 2/3 seggiolini. Questà è una presa di posizione legittima, palesemente politica e niente affatto dietrologica. Vedrai, se apriranno parzialmente gli stadi quei poveri cristi che vogliono tornare allo stadio in sicurezza verrano tacciati di “prezzolatismo”. La generalizzazione è sempre una brutta bestia.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

            No non era circostanziato era piuttosto categorico nel leggere l’unica parte che gli interessava per arrivare ad accusarli di negazionismo.
            E non è oggettivo come sempre quando parla della maratona

            Mi piace Non mi piace
          2. Clarabella - 2 settimane fa

            @TOROPERDUO ti rispondo qui perchè non riesco a rispondere al tuo post. Premesso che non era mia intenzione difendere l’altro utente e premesso che non sono al corrente delle dinamiche precedenti, ti invito ad usare la stessa severità di giudizio anche nei tuoi confronti. Scoprirai che avete ragione o torto entrambi perchè il comunicato contiene entrambe le informazioni. Infine, per le poco nozione di cui dispongo, mi piace ricordare in primis a me stessa che le comunicazione non sono mai oggetti ma sempre soggettive …. con l’aggravvante che vengono elaborate col vissuto e lo stato d’animo di chi le legge per cui il più delle volte (dicono l’80%) la forma è ahimé sostanza. Il tutto a discapito dell’informazione base che con il messaggio si voleva veicolare. Ciao, alla px.

            Mi piace Non mi piace
          3. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

            Appunto,
            Un comunicato va preso per la concretezza del messaggio che è a queste condizioni non andremo allo stadio.
            Stop il resto sono seghe mentali per fare polemica su tutto.
            Sinceramente mi preoccuperei e sconcerterei di più su frasi ed atteggiamenti di politici che tutti ci si ostina a continuare a votare.
            Ma so che è più comodo giudicare a modo proprio un comunicato degli ultras

            Mi piace Non mi piace
    2. Jume Verda - 2 settimane fa

      @TOROPERDUTO: perchè allora invitare tutti i tifosi a disertare lo stadio? (cosa che avrebbe invece senso nei confronti di di cairo se rimcon dovesse essere il nostro nuovo regista)?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Jume Verda - 2 settimane fa

        Chiedo scusa per gli errori ortografici

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Andreas - 2 settimane fa

    Con tutto il rispetto (solo quando è necessario) x ciò che gli ultras hanno fatto e fanno x il Toro, continuo a pensare che il Toro non è di Cairo ma neanche di questa gente. Non ci sarete? Bene! Cercherò nel mio piccolo di andare qualche volta in più allo stadio a colmare i vs posti vuoti, felice che esistano delle regole che mai comunque potranno soffocare, in nessun modo, la mia passione granata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Mimmo75 - 2 settimane fa

    Ma dai, non è vero! Non può essere vero! Ma chi l’ha partorita sta roba?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. VM70 - 2 settimane fa

    E con questo ridicolo e incommentabile comunicato si palesa il livello culturale, civico ed intellettivo degli ultras della Maratona.
    Io sono in Maratona e ci tornero’. Tra l’altro sarà molto più agevole una volta autoeliminatisi questi pericolosi soggetti.
    Bravi, grazie per la vostra iniziativa, spero teniate fede alle vostre dichiarazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. LeoJunior - 2 settimane fa

    Difficile fare commenti. O si sono persi gli ultimi 8 mesi di vita e quanto accaduto oppure sono dotati di cervello non più grande di quello di un criceto.
    Se queste sono le curve ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. AtomAnt - 2 settimane fa

    sta volta si è persa l’occasione di tacere preferendo fare vedere la propria scarsa civiltà.
    come già detto grandi tifosi (probabilmente) ma pessimi cittadini. vanno di pari passo con quelli che ancora negano l’esistenza del virus e l’uso delle mascherine (non mi sembra il caso di tirare in ballo i negazionisti dell’olocausto).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Mi sembra che tu stia mettendo insieme cosa che non c entrano nulla fra loro. Se devo tifare devo essere libero di farlo , altrimenti meglio stare a casa. In questo momento è giusto rispettare le norme anti covid, benissimo. Chi vede il tifo come aggregazione è coerente e corretto che si astenga dal partecipare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. DaveLeg - 2 settimane fa

    …sì, sì, stiano pure a casa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. pupi - 2 settimane fa

    Che dire? Questi sono semplicemente fuori di cotenna, punto e basta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Messere Granata - 2 settimane fa

    Mai come in questo momento difficile i commenti, i pensieri e le azioni, appaiono così altamente divisive. Non credo che questo continuo “tutti contro tutti” possa contribuire in qualche modo a riportare un po’ di serenità intorno al Torino. Se le intenzioni sono quelle di fomentare il “gioco allo sfascio”, allora mi chiamo fuori. Gridando sempre e solo Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jume Verda - 2 settimane fa

      Quuale tutti contro tutti?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Scifo-68 - 2 settimane fa

    Che tristezza! Quoziente intellettivo = 0 ! Con questo comunicato assurdo hanno perso ogni credibilità e qualsiasi possibilità di essere presi sul serio per richieste future più sensate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. myriam.patty_10554218 - 2 settimane fa

    Mi spiace dirlo da tifoso del toro ma e proprio vero che il buon senso a questi signori difetta perché quando ai avuto perdite importanti x questo dannato virus magari capirete che un po di buon senso e soprattutto un rispetto anche x le persone che ai accanto xche tifare e un diritto x tutti .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. zaccarelli - 2 settimane fa

    Purtroppo/Per fortuna il nostro sistema sanitario prevede che TUTTI debbano essere curati.

    Direi a questi signori ok, andate, assembratevi, sputatevi addosso, fate il ca** che vi pare, ma firmate una liberatoria, comunicate i vostri dati e se vi ammalerete; le spese di cura saranno TUTTE a vostro carico.
    Se vengo contagiato da te che sei piciu, ti chiederò i danni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 2 settimane fa

      Bravissimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. granata doc 50 - 2 settimane fa

    La passione è passione, il tifo è viscerale (non per nulla deriva il suo nome da una malattia), la stupidità è un’altra cosa. In un periodo assurdo come questo, pensare di abbandonare la propria squadra e di non farle sentire la nostra vicinanza solo perché determinate regole, imposte dall’emergenza, pongono dei limiti, peraltro del tutto ragionevoli, etichetta i “firmatari” del comunicato non come tifosi ma come persone che frequentano lo stadio solo per fare casino. Si può urlare, cantare, criticare, sventolare bandiere, gioire o piangere anche con la mascherina. Nello stesso modo ci si può alzare in piedi, senza abbandonare il posto, manifestando soddisfazione o disappunto anche con il distanziamento. L’importante, per un tifoso, è non lasciare mai la squadra da sola, nel bene e nel male finché morte non ci separi. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. maxlamas1980 - 2 settimane fa

    Per me possono stare tutti tranquillamente a casa.
    I posti andrebbero assegnati all’inglese con sanzioni all’inglese. Niente spazio a ignoranti e delinquenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Rimbaud - 2 settimane fa

    Curva e Covid non sono compatibili, c’è poco da dire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. user-13797744 - 2 settimane fa

    Abbiamo uno stadio che si possa chiamare stadio ?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 2 settimane fa

      E questo cosa c’entra?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. user-14125506 - 2 settimane fa

    IANN65
    DI PERSONE CON POCCO BUON SENSO NE FACCIAMO A MENO. FVCG .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. MimmoBG - 2 settimane fa

    Pretendere di tornare allo stadio come prima in questa fase è assurdo. Bisogna avere la pazienza di attendere tempi migliori. Se uno vuole fare l’ultras a prescindere meglio che non vada allo stadio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 2 settimane fa

      Infatti è quello che faranno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. AtomAnt - 2 settimane fa

        ce ne faremo una ragione. bello lo stadio colorato di granata e stracolmo di passione…ma ora non si può.se lor signori non l’hanno ancora capito mi spiace per loro che dimostrano di essere grandi ultras ma pessimi cittadini.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. Bastone e Carota - 2 settimane fa

    Forse vogliono fare un regalo al presidente 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. leggendagranata - 2 settimane fa

    Poco male, ce ne faremo una ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. Tommyy - 2 settimane fa

    Delle volte mi vergogno di essere del toro. I veri tifosi sono quelli che non vedono l’ora di ritornare allo stadio. Capisco che con le norme attuali sia tutto più difficile rispetto a prima, ma siamo obbligati a seguirle altrimenti i contagi diventano incontrollabili

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Donato - 2 settimane fa

      Se c’era bisogno di un altro argomento per capire cosa è diventata la maratona, questo comunicato è perfetto!!!
      Siate di parola, state a casa, ne gioverànno in molti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. user-13657940 - 2 settimane fa

    Fate bene a non andare lasciate il posto ha chi ha buon senso

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy