Bilancio Torino 2018, i ricavi da sponsor e diritti tv crescono ancora. E nel 2019…

Bilancio Torino 2018, i ricavi da sponsor e diritti tv crescono ancora. E nel 2019…

Inchiesta TN – Parte 3 / Plusvalenze in calo, ma ricavi al netto della gestione dei calciatori in aumento. E nel 2019 gli introiti derivanti dai diritti tv sono destinati a crescere ancora

di Nicolò Muggianu

L’INCHIESTA

Torino FC v SS Lazio - Serie A

Da ormai 5 anni, qui su Toro News, analizziamo voce per voce il bilancio economico-finanziaro e lo stato patrimoniale del Torino FC, con l’obiettivo di di dare ai nostri lettori una visione che sia il più precisa possibile di quella che è la situazione economica in casa granata. E in questo finale di stagione, conclusosi con il Torino al settimo posto in classifica della Serie A, non saremo da meno: si parte con l’analisi del bilancio dell’anno solare 2018, da poco pubblicato dalla società presieduta da Urbano Cairo. In questa puntata analizzeremo i ricavi al netto della gestione dei calciatori (ovvero escludendo le plusvalenze): quelli generati da diritti tv, sponsor e pubblicità.

LEGGI ANCHE: Bilancio Torino 2018, inversione di tendenza: fatturato in calo e perdita di oltre 12 milioni

LEGGI ANCHE: Bilancio Torino 2018, stop alle plusvalenze da record: 55.9 milioni in meno rispetto al 2017

Ma quanto incidono davvero i diritti tv sul valore della produzione di una squadra di Serie A? Nel caso del Torino circa il 30% del fatturato è da ricondurre ai diritti tv, che nell’esercizio 2018 hanno battuto la cifra record di 50.992 milioni di euro registrata nel 2017; arrivando a toccare i 54.109 milioni di euro. Cifra destinata ad aumentare ulteriormente nel bilancio del prossimo esercizio (2019), che beneficerà del settimo posto conquistato dal Torino nel campionato 2018/2019 più gli eventuali introiti derivanti dai diritti tv legati all’Europa League. Nel caso in cui la società di Urbano Cairo dovesse essere ripescata al posto del Milan; a forte rischio sanzioni dalla Uefa.

CONTINUA A LEGGERE

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13963758 - 6 mesi fa

    alla fine di sti sproloqui, ce li abbiamo 30 milioni (oltre ai riscatti di aina djidji e zaza) per comperare sto terzino e sto centrocampista????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. grulp_420 - 6 mesi fa

    Constatare che il Toro racimoli poco più di una decina di milioni dai vari sponsor da l’esatta distanza tra la nostra realtà e le strisciate…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13967438 - 6 mesi fa

    3.187 mi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. nikynik - 6 mesi fa

    Per quanto riguarda lo sponsor tecnico, a me piacerebbe molto vedere scritto sulle maglie FILA!! (tra l’altro nata in Piemonte)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13967438 - 6 mesi fa

    3.187 milioni è un refuso da malvezzo linguistico.
    Tipo vado in posta o scendo il cane.
    Ziofà, un minimo di italiano in chi scrive…
    La dicitura corretta era 3,187 milioni con la virgola!!!!!
    Altrimenti 3.187 milioni corrispondono a 3.187.000.000 ovvero tre miliardi e spicci.

    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. gianTORO - 6 mesi fa

    …non ho ben capito il discorso “incremento 3.187 milioni pari al +6.1%”…3 miliardi e 187 milioni? redazione o sig Maggianu potete chiarire per favore? il TORO ha un bilancio d 3 mld di euro? o è il totale dei diritti televisivi italia tra Sky e DAZN?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fabio.tesei6_13657766 - 6 mesi fa

    Aumento degli introiti, squadra che ha bisogno solo di pochi acquisti di qualità,aumento dei tifosi allo stadio, entusiasmo in crescita,avversarie che praticamente devono ricominciare da capo, anno degli europei. Direi che ci sono tutte le condizioni per fare un ottimo campionato. Non vedo l’ora che ricominci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy