Bonifazi, via all’Europeo Under 21: per il difensore è un’altra vetrina

Bonifazi, via all’Europeo Under 21: per il difensore è un’altra vetrina

Focus on / Molti gli occhi puntati sul marcatore reatino: il Torino dovrà scegliere se tenerselo stretto

di Redazione Toro News
Kevin Bonifazi

Domani sera l’Italia U21 affronterà a Bologna la Spagna nell’esordio all’Europeo 2019. Tra i protagonisti della gara ci sarà, probabilmente con una maglia da titolare, l’osservato speciale Kevin Bonifazi: attualmente sono il destino del difensore classe 1996 è tutto da decifrare e tra i vari club che hanno puntato gli occhi sul giocatore, dopo l’ottimo campionato giocato con la Spal, spiccano Atalanta, Roma e Milan.

TENTATIVO SPAL – In questo quadro si inserisce la società estense, la quale gode del diritto di riscatto: il presidente Mattioli, come raccontato ieri, ha già detto di voler provare a trattenere Bonifazi. Il club di Ferrara ha un diritto di riscatto, ma è altrettanto chiaro che il Torino mantiene il controllo sul suo cartellino, avendo un contro-diritto che molto probabilmente sarebbe esercitato. Il Toro si trova pertanto dinnanzi a un bivio che metterà alla prova la lungimiranza dei dirigenti granata. Bisognerà infatti scegliere se vendere Bonifazi quest’estate, ottenendo una plusvalenza più che significativa (arrivò al Torino Primavera nel 2014 a costo zero e oggi la base d’asta parte da ben 10 milioni), utilizzarlo come pedina di scambio per trattative future (ed in caso di cessione si segue la pista Bogdan) oppure se tenerlo e dargli spazio, puntando così su un giovane di talento che ha dato prova di più che buona qualità e che può moltiplicare ulteriormente il suo valore.

CHE VETRINA – Al momento il Toro sembra intenzionato a portare Bonifazi al ritiro estivo ma ancora non possono esserci certezze in tal senso. Il difensore ha dichiarato che il suo pensiero ora è solo all’Europeo e ciò che è certo è che proprio l’Europeo, a partire dalla partita di domani sera, potrà rappresentare un punto di svolta decisivo. L’Italia parte subito con sfide importnati: domani l’attende la Spagna, poi la Polonia ed infine il Belgio: le gare del girone saranno una vetrina importante per tutti gli azzurri e, di conseguenza, anche per Bonifazi. Gli Azzurri dovranno vincere da subito: la formula della competizione prevede infatti che a passare siano le prime più la migliore seconda. Iniziare subito con una vittoria permetterebbe alla Nazionale di affrontare le gare successive con maggiore tranquillità.

Sara Russo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy