Cairo annuncia: “Taglierò gli stipendi”. Cosa rischiano i giocatori del Torino

Le parole / L’annuncio del patron granata in un’intervista a La Stampa. Belotti e compagni rischiano una decurtazione compresa tra il 10% e il 30%

di Nicolò Muggianu
GettyImages-1135228075-min

Il taglio degli stipendi dei giocatori sarà inevitabile“. Queste le parole con cui Urbano Cairo ha annunciato il taglio degli stipendi dei giocatori del Torino in una lunga intervista a La Stampa (LEGGI QUI). Uno scenario che era già stato preannunciato la scorsa settimana, quando la videoconferenza della Lega Calcio aveva fatto emergere tale esigenza da parte della stragrande maggioranza dei club di Serie A. Ma d’altronde la crisi e l’emergenza nazionale valgono per tutti e così anche il mondo del calcio deve fare la sua parte.

I NUMERI – Le cifre relative al taglio degli stipendi potrebbero portare ai club un risparmio sostanzioso. Si parla di una cifra complessiva di almeno 150 milioni di euro, pari al 10% della spesa lorda della Serie A per una singola stagione (1,5 miliardi di euro). Il presidente federale Gravina si è già attivato, chiedendo al Governo il riconoscimento delle cause di forza maggiore; con il decreto legge Cura Italia che ha già riconosciuto lo stato di crisi anche per il mondo dello sport. Per ridiscutere i contratti in essere, però, servirà un ulteriore passo da parte della Figc, che ha già intrapreso stretti contratti con l’Aic per discutere tutte le ipotesi percorribili. La strada più probabile, condivisa dal maggior numero di presidenti di A, sembra essere quella che porta al cosiddetto ‘contributo di solidarietà’. Un taglio degli stipendi pari al 20%-30% dell’ammontare lordo di ciascun giocatore; variabile in base all’ammontare percepito lordo.

Cairo: “Taglio stipendi inevitabile. Longo ha voglia di dimostrare”

IL TORINO – Le prime indiscrezioni parlano di una decurtazione maggiore (tra il 20%-30%, appunto) per tutti quei giocatori che percepiscono almeno un milione e mezzo di euro all’anno. Un provvedimento che, se confermato, nel Torino toccherebbe in maniera preponderante sette giocatori: Nkoulou, Izzo, Zaza, Verdi, Sirigu, e Belotti. Nulla però è stato ancora deciso e, come anticipato nei giorni scorsi, la sensazione è che qualsiasi taglio passerà dapprima tra un accordo diretto tra il presidente Cairo e i giocatori del Torino (LEGGI QUI).

STIPENDI, QUANTO GUADAGNANO I GIOCATORI DEL TORINO:
Stipendi giocatori Torino, fonte: Ansa.
6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 8 mesi fa

    In Germania lo ha già fatto il Bayern Monaco e le altre squadre tedesche sono in procinto di farlo. L’accordo con i calciatori però sarebbe la più giusta soluzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Toronelcuore74 - 8 mesi fa

    Ma nemmeno dopo una tragedia del genere, capirebbero la fortuna che hanno, mercenari…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Andrea Valentino - 8 mesi fa

    Tagliati tu e alza i tacchi da Torino e soprattutto dal Toro… Clown…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. aimo.marc_150 - 8 mesi fa

    Non che sia importante in questo momento, anzi… ma un taglio degli stipendi di questi mercenari inguardabili li farebbe smettere di giocare del tutto. La serie B a questo punto è cosa certa. Speriamo solo in un congelamento del campionato. Ma mi sa che il prossimo sarà identico a questo se continueranno ad esserci tutti questi pagliacci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea Valentino - 8 mesi fa

      Se vai con lo zoppo impari a zoppicare…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Torosempre - 8 mesi fa

    Il calcio viene usato come grimaldello per aprire un baratro: “cause di forza maggiore”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy