Coppa Italia, ecco il Carpi: a Torino arriva il peggiore attacco della Serie B

Gli emiliani sono noni a -6 dalla capolista, ma hanno segnato appena 13 gol in 16 partite di campionato: capocannoniere, l’ex “dilettante” Malcore

di Redazione Toro News

E’ già giorno di vigilia in casa Toro: archiviato il pareggio 0-0 contro il Milan a San Siro, per i granata è il momento di pensare alla Coppa Italia. Domani, infatti, al Grande Torino arriva il Carpi per affrontare i granata nella gara secca valida per il quarto turno di Coppa Italia: chi vince, vola agli ottavi. Il Carpi arriva alla sfida dopo il positivo 2-1 rifilato al Parma, e con una classifica che dice 9° posto (a 23 punti), a -6 lunghezze dal Bari capolista.

LEGGI: Toro, chi gioca contro il Carpi? Pronti Milinkovic e Bonifazi

Il vero problema di questa squadra, però, sono i gol: in un campionato dove si segna tantissimo come la Serie B, il Carpi risulta essere il peggior attacco del campionato, con appena 13 gol segnati in 16 partite. Pochissimo davvero. Capocannoniere della squadra, la novità Giancarlo Malcore (5 gol), seguito dall’ormai bandiera M’Bakogu, a quota 4. Dopo i playoff dello scorso anno, il Carpi ha mantenuto intatta una certa ossatura – cercando, però, come da tradizione, di rinforzarsi attingendo anche dalla leghe minori (qualcuno ricorderà la “favola” di Kevin Lasagna), e in questo senso la storia del tecnico biancorosso Antonio Calabro è emblematica e quasi fiabesca.

CARPI, ITALY - NOVEMBER 25: head coach Nicola Antonio Calabro of FC Carpi looks on before the Serie B match between Carpi FC and Parma Calcio at Stadio Sandro Cabassi on November 25, 2017 in Carpi, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
CARPI, ITALY – NOVEMBER 25: head coach Nicola Antonio Calabro of FC Carpi looks on before the Serie B match between Carpi FC and Parma Calcio at Stadio Sandro Cabassi on November 25, 2017 in Carpi, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il tecnico – dopo tre stagioni alla Virtus Villafranca, presa in Eccellenza e portata in Lega Pro – ha ricevuto nell’ultima estate la chiamata del Carpi, ed è stata chiaramente un’occasione da cogliere al volo. Calabro ha porta il suo 4-4-2 a Carpi, ma non è l’unico ad aver fatto il salto dai dilettanti alla Serie B: anche l’attuale bomber Malcore lo scorso anno era in Serie D col Manfredonia, e nonostante la buona stagione disputata, mai avrebbe pensato di ricevere la chiamata dalla Serie B.

LEGGI: Toro, il tabellone della Coppa Italia: all’orizzonte Roma e poi Juve

Per quanto riguarda la sfida di Torino, anche il Carpi potrebbe cambiare qualcosa: gli emiliani sono infatti attesi sabato dalla sfida contro l’Avellino, e potrebbero optare per un mini-turnover in Coppa Italia. Difficile, vengano forzati gli acciaccati Concas e Jelenic, mentre praticamente certo il forfait di Capela, uscito malconcio dalla sfida contro il Parma.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Grande Torino - 3 anni fa

    Con questi vinciamo finalmente?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy