De Silvestri, stagione finita: gli esami hanno evidenziato una lussazione alla spalla

News / Il terzino dovrà stare due settimane a riposo con il tutore

di Redazione Toro News

Per Lorenzo De Silvestri la sua stagione è finita al settimo minuto di Torino-Hellas Verona, a comunicarlo è stata la società. Il terzino – come anticipato ieri sera – si è lussato la spalla. Il giocatore è stato sottoposto oggi a esami strumentali che hanno evidenziato una lussazione acromion claveare di secondo grado. Il professor Castagna ha prescritto due settimane di riposo con tutore. Brutte notizie dunque per Longo che ora si trova per le ultime gare solamente due esterni di ruolo, Ansaldi e Ola Aina, oltre al giovane Singo. Intanto il tecnico ha ritrovato Izzo, che ha svolto l’ultimo allenamento con il gruppo, avendo smaltito il dolore al ginocchio.

IL COMUNICATO DEL TORINO

Gli accertamenti strumentali cui è stato sottoposto in data odierna Lorenzo De Silvestri, post contusione alla spalla destra di ieri sera nella partita contro l’Hellas Verona, hanno evidenziato una lussazione acromion claveare di secondo grado. Dopo la valutazione collegiale e il consulto con il professor Alessandro Castagna, medico ortopedico specialista nella chirurgia della spalla, lo staff medico granata ha prescritto al terzino due settimane di riposo, con tutore

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Dr Bobetti - 3 mesi fa

    Lollo il suo lo ha fatto e l’impegno non è mai mancato. Finisce così e va bene per tutti.
    Andrà a Bologna ritrovando Sinisa che lo vuole per avere esperienza in una difesa spesso in difficoltà (mascherata dal bel gioco offensivo della squadra).
    In bocca al lupo a Lollo!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 3 mesi fa

    1) intanto, per una volta, “forza Juve”, così teniamo l’Udinese indietro di due punti!
    Ma i “cugini” a quanto pare non ce la fanno.. Pareggiano, e rischiano pure di prenderle!!

    2) mi spiace tanto, tantissimo per De Silvestri, al quale faccio i migliori auguri di pronta guarigione!
    Io, l’ho detto e ripetuto, lo stimo molto e speravo rimanesse al Toro fino a fine carriera, diventando ovviamente, col passare del tempo, riserva di
    lusso.
    “Usato sicuro”, come si suol dire.
    Non me ne voglia De Silvestri per l’espressione colorita: è solo stima nei suoi confronti!
    Se, come dice “ToroNews” se ne va, se ne va un Uomo con la U maiuscola: uno serio, che ha sempre dato il massimo, che non si è mai tirato indietro, che ha sempre fatto con abnegazione ciò che ” le giovani promesse” manco si sognano!
    De Sivestri ha giocato e tifato per il Toro, il suo cuore è tinto di granata!
    Onore a lui: singolare, molto singolare che uno che il Toro sta “facendo fuori” si sia prestato a giocare tutte le partite del post-covid, mettendo l’anima in campo e “lasciandoci” anche una spalla!
    Quelli che pensano di andarsene non si danno certo così tanto da fare, né mettono in gioco la loro incolumità, anzi..
    “Non se la sentono”, di giocare, come Nkoulou un anno fa, quando “sognava di andare alla Roma al seguito del Grande Petrachi”!!!
    Non se la sentono e non vogliono giocare. Se obbligati giocano malvolentieri, dando il peggio di se stessi!!!
    De Silvestri, no: lui ci ha messo l’anima e tutto il suo impegno fino all’ultimo..
    Stanchissimo, giocando sempre al massimo ed ogni tre giorni,
    si è fatto male!
    Anzi, “gli” hanno fatto male, perché il fallo del giocatore del Verona, neppure sanzionato da quella vergogna di arbitro, è stato brutto, cattivo, forse intenzionale (tanto per pensare bene…!!!).
    Ed ora tanti dei co-tifosi saranno contenti: i numerosi suoi detrattori, che ogni partita chiedevano che venisse allontanato, saranno soddisfatti, sereni e soddisfatti..
    Ora il destino del Toro sarà nelle mani di Ansaldi, che purtroppo non sempre ce la fa per 95 minuti, ma che in compenso è sempre a rischio infortuni, e di Aina.
    Aina, sì, che gioca bene, non come De Silvestri..
    Corre veloce come una scheggia, non si distrae mai, è sempre millimetrico nei passaggi, attacca con precisione e difende con forza: una sicurezza, insomma..
    E poi? Poi, grazie alla panchina corta, 0 (zero) terzini!
    E poi, se i risultati non saranno buoni, basterà prendersela con Longo, che non sa fare il suo mestiere e non vince tutte le partite!
    E prendersela pure con il ragazzino che, giocoforza, sarà “buttato in campo”!
    Amaramente, e rimpiangendolo fin da ora,
    “Grazie ed Auguri a De Silvestri”!
    Auguri tanti e belli e meritati a
    Lorenzo De Silvestri.

    E intanto la Juve le ha prese dall’Udinese…
    Sarà per non fare un piacere a noi del Toro che hanno perso?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Roberto - 3 mesi fa

    E ti pareva………l’unica volta che non doveva perdere…..
    Però vederla perdere c’è sempre soddisfazione…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Roberto - 3 mesi fa

    Dimenticavo…. Se non riescono a segnare…. Ci sarà il solito rigore………. O forse no… Perché andrebbe a nostro favore…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Roberto - 3 mesi fa

    Non mi sembra una grande perdita…… E comunque… Sto guardando il secondo tempo delle merde… L’Udinese la prima palla verso il portiere al 62’….. E le mettono in difficoltà……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. gm - 3 mesi fa

    Il nostro difensore subentra pronto a scommettere… sulla nostra salvezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Héctor Belascoarán - 3 mesi fa

    Auguri a Lollo, forse la sua ultima partita in granata.

    A perte questo evidenziamo la barzelletta: due esterni soli in rosa (risata isterica) e un giovanissimo centrale senza esperienza adattato a quel ruolo (ancora risata isterica).
    Non si può gestire una squadra professionistica così (magone).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 mesi fa

      …assurdo lasciar andare a gennaio uno di gamba e velocità come Laxalt!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 3 mesi fa

        La cessione di Laxalt è stata una brillante idea del nostro presidente per risparmiare dei dindi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 3 mesi fa

          Mi scusi, Maxx, ma
          non riesco a seguirla!
          Ragioniamo:
          uno spende decine e decine di milioni per comprare Verdi, Izzo, Aina, Meité, Zaza, ecc..
          Lo stesso ne rifiuta 60? 80? di milioni “solo” per non dare via Belotti, e poi non “fa cassa”, e non vende nessuno dei “pezzi pregiati”, così come i tifosi gli chiedono. Quindi “paga” mensilmente tutti gli stipendi più alti.
          Bene, secondo lei, costui dà via Laxalt (+ gli altri 3 fuoriusciti di gennaio) solo per risparmiare e non pagar loro lo stipendio??
          Tra l’altro credo anche stipendi tra i più modesti, forse a parte Iago Falque.
          Il nostro Presidente sarà anche avaro, ha fatto sicuramente errori e scelte sbagliate nella gestione del Toro,ma non è, con rispetto parlando, né uno stupido, né uno sprovveduto!
          Esempio:
          Una gran signora, molto benestante, assume maggiordomo, autista, giardiniere, bambinaia ed un paio di cameriere, pagando fior di stipendi, e poi non compro i detersivi alka servitù per risparmiate??
          A lei sembra ragionevole??

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Rimbaud - 3 mesi fa

            Madama è quello che è successo quindi sembra ragionevole. Anche ipotizzando che per qualsiasi motivo LAxalt dovesse andare via il mondo è pieno di terzini che avrebbero potuto sostituirlo

            Mi piace Non mi piace
    2. Madama_granata - 3 mesi fa

      A chi i nostri più sentiti ringraziamenti??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 3 mesi fa

        Madama mettiamoci una pietra sopra..così come ho rimosso dagli incubi l’ultimo anno di Ventura cosi ho fatto anche x l’ultimo anno di Mazzarri..tutti e due furia francese e ritirata spagnola..non siamo fortunati con gli allenatori..ma non può essere sempre nera..fvcg

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 3 mesi fa

          Amico Eurotoro:
          non è che io non voglia dimenticare
          e passare oltre, anzi, non aspetterei altro..
          Ma non riesco a digerire il fatto che, ancor oggi, si paghi così a caro prezzo le folli scelte di un allenatore veramente “nel pallone”, a cui una dirigenza disattenta ha permesso di decimare la squadra e farne scempio fino all’ultimo giorno, prima di essere rimosso!!
          Il mercato di gennaio lo ha ancora “condotto lui”, purtroppo!!
          E con la nostra fortuna poi, proprio nell’anno del “covid” doveva succedere..
          In un anno normale: pazienza, può capitare, errori se ne fanno tanti.. Poi ci si riorganizza, si trovano nuovi stimoli, e si cerca di rimediare!
          Cambi allenatore e, anche con una squadra sotto organico, trovi il tempo per provare ad inserire dei giovani, e cerchi di arrabattarti fino a fine campionato!
          Ma tre mesi di sosta forzata, il non potersi allenare, amalgamare ed adattare al nuovo Mister, e poi, di colpo, in piena estate, il dover giocare una partita ogni tre giorni, senza mai avere il tempo di lavorare per ricostruirsi e riorganizzarsi in settimana..
          Beh, mi sembra veramente troppo!
          Anno disgraziato per motivi ben più seri del calcio, certo! Pandemia che ha portato, e sta tuttora portando, malattia, morte e miseria in tutto il mondo. Il nostro Paese tra i primi ad essere colpito duramente.
          Ma decidono di riprendere a giocare a calcio: bisogna cercare di andare oltre..
          Quindi: campionato difficile ed anomalo per tutti, ma per il Toro difficile ed anomalo al cubo!!
          La famigerata sfortuna del Toro questo anno ha superato tutti i limiti..
          E i tifosi (compresa me) che, sull’onda dell’emotività, si lamentano ancora perché i risultati sono deludenti!
          Raggiungiamo questa benedetta salvezza, e poi cercherò di non vederla più così nera!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy