De Silvestri: “Spero di vedere ancora lo stadio pieno. Ho un legame forte con Torino”

Le parole / Il giocatore granata: “Sono qui da quattro anni e c’è un ambiente sano. Spero di invitare presto i sanitari alle nostre partite”

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il difensore del Torino Lorenzo De Silvestri ha parlato ai microfoni di Sky Sport in merito al problema attuale del Coronavirus, legandosi anche alla materia di ricerca. Infatti la sua fidanzata Carlotta è proprio una ricercatrice. Ecco le sue parole.”Spero di rivedere lo stadio pieno, con la possibilità di condividere la gioia di stare insieme. Spero anche di poter invitare i sanitari allo stadio per ringraziarli dal vivo. C’è un legame forte con Torino e tutto l’ambiente, sono qui da quattro anni e c’è un ambiente sano“.

In più De Silvestri ha aggiunto un messaggio per gli studenti: “Serve un po’ di buona volontà, l’insegnamento online è complesso ma in questo momento serve spirito d’adattamento. Ai ragazzi dico di non trascurare gli studi, anzi di portarli avanti perché la cultura è un patrimonio da portare sempre con sé.”

Serie A, Cairo chiede lo stop: il partito si rafforza, ma lo scontro è aperto

Sulla sua quarantena ha detto: “Come tutti gli italiani sto vivendo questo momento con preoccupazioneÈ un momento drammatico, tragico e inedito. Cerco di informarmi e di rispettare le regole il più possibile per chi adesso è in prima linea e si sta facendo in quattro per noi. Sono in contatto ogni giorno con la mia famiglia.”

Per concludere, ha parlato del tema della ricerca al fianco della sua Carlotta: “Lei è il mio orgoglioIn questo momento si stanno accorgendo tutti dell’importanza della ricerca, speriamo se ne ricordino anche quando tutto questo passerà. La ricerca va supportata, ricercatori come lei sono degli eroi in questo momento storico”. 

LEGGI: Ansaldi e De Silvestri, idea Torino a vita per i due laterali

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy