Europa League, il Torino va a Debrecen alla ricerca della sua prima vittoria in Ungheria

Europa League, il Torino va a Debrecen alla ricerca della sua prima vittoria in Ungheria

Il dato / In gare ufficiali, il bilancio dei granata in terra magiara è di due pareggi e due sconfitte

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Quella che si giocherà fra poche ore al Nagyerdei Stadion di Debrecen, per i granata, oltre che per il passaggio del turno in Europa League sarà una gara anche contro la sua storia. In gare ufficiali, infatti, il Torino non ha ancora vinto in Ungheria.

BILANCIO – Il bilancio del Toro in gare ufficiali contro squadre ungheresi è negativo, a fronte di 2 pareggi e 2 sconfitte inflitte dalle 4 avversarie incontrate dagli anni ’30 ad oggi. Il primo confronto contro una squadra magiara in trasferta risale alla stagione ’35/’36, quando nella gara di ritorno del quarto di finale della Coppa dell’Europa Centrale il Torino cedette per 5-0 all’Ujpesti Dosza; per il successivo confronto si dovrà attendere la stagione ’62/’63, quando i granata, nella semifinale di andata della Mitropa Cup, usciranno dal confronto contro il Vasas con il punteggio di 5-1. I due pareggi, più recenti, risalgono invece alle stagioni 1970/1971 (quando, sempre in Mitropa Cup, il Torino venne fermato sull’1-1 nella gara di ritorno degli ottavi di finale dall’MTK) e 1986/1987 (al Gyori Stadion finì 1-1 in rimonta grazie alla rete di Comi contro il Raba Eto, nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Coppa UEFA).

PRIMA VITTORIA – Quello che manca ai granata – perlomeno in trasferta – è solo la vittoria. Contro il Debrecen, già battuto per 3-0 nella gara di andata giocata allo Stadio Moccagatta di Alessandria, il Toro si gioca quindi qualcosa in più del passaggio al turno successivo di UEFA Europa League, e dovrà impegnarsi per scrivere una nuova pagina degli almanacchi calcistici; una sorta di sfida contro il proprio passato, in una gara determinante per il proprio futuro, quantomeno prossimo. Resta il fatto che a differenza delle altre sfide citate, sia per valore degli avversari che del turno da disputarsi (un secondo turno preliminare da iniziare con un vantaggio di 3 reti, di certo differente da un turno della fase finale), questa potrebbe proprio essere l’occasione giusta. Non ci resta che aspettare qualche ora per scoprirlo.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

    Scriviamo una piccola pagina di storia, minore, ma sempre importante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy