Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

toro

Fiorentina, l’attacco riparte dalle antiche certezze: Iachini sceglie Ribery e Kouamé

FLORENCE, ITALY - JULY 19: Franck Ribery of ACF Fiorentina in action during the Serie A match between ACF Fiorentina and  Torino FC at Stadio Artemio Franchi on July 19, 2020 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Verso il match / Iachini riparte dallo zoccolo duro che ha terminato la scorsa stagione. In attacco la coppia dovrebbe essere formata da Ribery e Kouamé

Silvio Luciani

"La strada della continuità: nella prima giornata della nuova Serie A, Beppe Iachini dovrebbe confermare il blocco che ha ben figurato nel finale dello scorso campionato. E questo, ovviamente, ha riflessi anche sull’attacco, il reparto dei viola su cui ci focalizzeremo in questa sede. Iachini sta costruendo la sua Fiorentina con un 3-5-2 mobile e abbastanza asimmetrico: Chiesa esterno destro, Castrovilli e Bonaventura mezze ali pronte a buttarsi nello spazio e soprattutto due attaccanti tutt’altro che statici, Ribery e Kouamé.

"IL REPARTO OFFENSIVO - Quella composta dall’ex Bayern e dal giovane ex Genoa, è una coppia che ha già fatto male al Toro non troppo tempo fa, nel finale dello scorso campionato. I granata dovranno stare molto attenti sia ai rapidi inserimenti nello spazio di Kouamé, che a Ribery a cui Iachini dà la licenza di muoversi per tutto il terreno di gioco in modo da essere il vero regista offensivo della squadra. Indietro nelle gerarchie, ma non meno pericolosi, Vlahovic e Cutrone che vogliono insidiare il posto di Kouamé trovando goal decisivi sin dall’inizio della stagione.

"CERCASI GOAL - Anche perché sono proprio i goal ad essere mancati nell’ultima stagione. Il lungo infortunio di Ribery e la sterilità offensiva aveva convinto Commisso e Pradè ad investire nel mercato di gennaio. Così sono arrivati Cutrone e Kouamé (all’epoca ancora infortunato) ma il problema non è stato risolto, almeno nell’immediato. Chiesa è l’unico giocatore viola ad essere arrivato in doppia cifra, seguito da Pulgar (7 gol). Per trovare il primo  attaccante tra i migliori marcatori viola della scorsa Serie A dobbiamo arrivare a Vlahovic, che ne ha realizzati sei. Solo quattro reti per Cutrone, tre per Ribery (a lungo infortunato però) e uno solo per Kouamé (in sette presenze). Il Torino è avvertito: la Fiorentina ha fame ed è in cerca di goal.

Potresti esserti perso