Torino: aspettando Torreira, contro la Fiorentina le chiavi del centrocampo a Rincon

Torino: aspettando Torreira, contro la Fiorentina le chiavi del centrocampo a Rincon

Focus on / El General dribbla le voci di mercato, ma il suo futuro è ancora da decifrare

di Silvio Luciani, @silvioluciani_
rincon

Vera? Torreira? Per ora ‘solo’ Tomas Rincon, unico mediano a disposizione di Marco Giampaolo in vista del primo impegno in campionato contro la Fiorentina di Beppe Iachini. Il Genoa ha bussato alla sua porta, ma el General si è ritrovato bloccato nel bel mezzo dell’impasse per quanto riguarda l’acquisto di un regista. E allora, nonostante il suo futuro sia del tutto da decifrare, sostanzialmente Rincon sarà il regista titolare del Torino, almeno nella prima giornata contro la Fiorentina. La situazione del capitano della nazionale venezuelana è, quindi, in bilico tra campo e mercato.

LEGGI ANCHE: Torino, Rincon prova ad allontanare il mercato…

IN REGIA – L’ottantotto granata ha coperto la lacuna della rosa granata nelle amichevoli pre-campionato contro Novara, Pro Patria e Pro Vercelli ma Cairo è stato chiaro sulla necessità di intervenire in quel ruolo: “Giampaolo è molto contento di Rincon ma se trovassimo un giovane potrebbe essere la cosa migliore”. Lui, al contrario, ha ribadito con forza di essere pronto a ricoprire anche il ruolo di playmaker: “Mi è capitato di fare il regista in Germania e sono pronto a rifarlo se dovesse servire”. E a Firenze sarà così: se il regista non arriva dal mercato, servirà Rincon in quel ruolo. E per lui sarà l’opportunità di dimostrare di poter davvero dire la sua in quel ruolo sulla carta non adatto alle sue caratteristiche.

LEGAME – Rincon, come noto, è centrocampista più da interdizione che da costruzione. E dunque chi è scettico per quanto riguarda le sue possibilità di poter disimpegnarsi da metronomo di centrocampo ha sicuramente dei solidi argomenti. Tuttavia, il capitano del Venezuela si sente legato al Torino, ha in testa solo la partita contro la Fiorentina. In tre anni di Torino è sempre stato un grande protagonista, ora è arrivato un tecnico che chiede un calcio diverso ma lui sta facendo di tutto per adattarsi. A dare i primi verdetti sulla sua adattabilità al ruolo di perno basso nel rombo di Giampaolo sarà il campo. In attesa del mercato.

85 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Faustoro - 1 settimana fa

    Io spero che Rincon e compagni facciano una gran partita, la cosa che mi stupisce che a 3giorni dall inizio del campionato,non abbiamo ancora una rosa completa,visto che non dobbiamo comprare Messi,Suarez o qualche altro Top player…
    Di chi è la colpa? Boh?.. vedremo….
    Buona serata a tutti i fratelli e sorelle granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 1 settimana fa

    Allora sto torreira? Qualcuno ha provato a sentirlo? Viene? Non viene? Io devo buttare giù la pasta… che faccio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

      È indisposto, attacco di diarrea…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pedro - 1 settimana fa

      Torreira Pereira joao pedro piatek praet
      Secondo me arrivano tutti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 1 settimana fa

    Ma si, aspettiamo ancora per il regista.
    In fondo è solo da Vincenzino Scifo che ne attendiamo uno con la R maiuscola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Orson - 1 settimana fa

    Agghiacciante!!!! Rincon regista? E’ come chiedere a Sirigu di fare il terzino. Non è il suo. A Rincon possiamo chiedere grinta, leadership, corsa, carattere, moto perpetuo ma regìa no, non lo sa fare. Per quello servono altre caratteristiche. quindi i casi sono: 1. Va venduto bene e allora va fatto giocare. 2. Viene messo davanti alla difesa, ma non a fare il regista e allora sono invenzioni giornalistiche. 3. Viene messo davvero a fare il regista e allora Giampaolo parte molto molto male, almeno per me.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 settimana fa

      Beh dai è un grande professionista, potrebbe riuscire bene a fare il terzino

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. marione - 1 settimana fa

      Sono tutti in vendita (quasi tutti) il problema è che per la cifra che chiedono non li vuole nessuno, un attimo dopo sono basilari per GP. Scarsi nel loro ruolo, diventano bravi in un ruolo non loro, adattati da uno che ha solo rovinato calciatori ed è stato messo alla porta. Peccato per i risultati, perchè fosse per le parole la squadra sarebbe fortissima

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. bloodyhell - 1 settimana fa

      cosa c’è,nella lingua italiana, che non si capisce su uno che dichiara “se dovesse servire”? A me pare una forma grammaticale dubitativa o ipotetica, quindi se dovesse accadere è chiaro che ci si troverebbe di fronte ad una soluzione temporanea. a meno che proprio non lo si voglia capire nemmeno con i disegnini, il toro un regista sta provando a prenderlo e personalmente sono convinto che prima della fine del mercato lo prenderà. fino a quel giorno ci si dovrà arrangiare con giocatori adattati al ruolo. anche la juve partirà in campionato senza aver preso l’attaccante che gli serve e l’inter senza il centrocampista rihciesto da antonio conte, il mercato post-covid di quest’anno è così. ci sono pochi soldi e tutti stanno cercando di capire come portare in porto gli affari che servono. quindi inutile fare i tecnici improvvisati e gli spiritosi,aspettiamo prima di criticare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 settimana fa

        Il problema e6che per come siamo messi a centrocampo e con il gioco dell attuale allenatore, il regista non dobbiamo cercare di prenderlo , ma dobbiamo prenderlo per forza, anzi era da prendere per primo. Invece qua forse lo prendiamo per ultimo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

        Scusa ma il sostituto?
        No perché ci dovrebbe essere anche il sostituto in una squadra di serie a che sia di ruolo e non adattato all’occorrenza.
        Parliamo anche di questo se no si tratta sempre di giustificare l ingiustificabile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Maroso - 1 settimana fa

    Ma che aspettando Torreira …… non vedete che Roma e fiorentina ce lo stanno soffiando? Prima la roma blocca i fondi di Izzo facendoci perdere tempo, poi la Fiorentina finge disinteresse e ora che il Torino ha aperto gli inglesi al prestito, ecco che se ne saltano fuori tutte e due. E cairo viene fuori con un offerta complicata da innumerevoli bonus. Mi sbaglierò ma la vedo grigia. Qual è che il Torino la smetterà di voler comprare delle chimere?
    Un triste saluto a tutti.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 settimana fa

      Allora la verità è una sola. Serve il regista? È basilare direi per questa squadra, quindi vai lì con 25 milioni cash e te ne ne vai con torreira. Punto e basta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. microbios - 1 settimana fa

    Si continua a fare confusione tra mediani e registi.
    Pirlo è un regista.
    Torreira e Rincon sono mediani.
    Ovvio che in mancanza di Torreira giochi Rincon.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. MASSIMO64 - 1 settimana fa

    Altro giorno andato:boh!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. granataLondinese - 1 settimana fa

    Massi’ dai puntiamo a rosicare un punto mettiamo rincon a difendere, ma di cosa stiamo parlando dai, primo punto importante salvezza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granatasky - 1 settimana fa

    Torino, Cairo: “Torreira? Vediamo. Per il momento abbiamo adattato Rincon”

    Tifosi di poca fede, avete visto che il mandrogno mantiene sempre le sue promesse ???? 😛 😛 😛

    P.S.: sarebbe come chiedere ad un fabbro ferraio di creare una statuetta di Swarovski.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Ardi - 1 settimana fa

    Non perché rincon non sia un bravo professionista, ma è utile per altre cose e se comunque almeno alla prima farà il regista la colpa non è sicuramente sua, ma della società che non ha ancora preso il giocatore più importante per Giampaolo. Senza parlare del trequartista e della seconda punta e che si dovrebbero vendere almeno due difensori per sostituirli con altri più adatti, oltre che sfoltire i diversamente utili per arrivare ai giocatori sopracitati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ALELUX777 - 1 settimana fa

    Sarà la prima partita del campionato, un campionato strano che riparte molto ravvicinato al precedente e con pochissime amichevoli nelle gambe. Di certo ci fosse già Torreira si intravedirebbe già un’idea di ciò che potrebbe essere il toro in questa stagione, ma rimane la prima di campionato quindi non darà grandi indicazioni se non il livello di preparazione che sarà ancora basso e la voglia di lottare che si spera sarà già alto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Ardi - 1 settimana fa

    Direi bene, in questi anni eravamo già abituati a mettere giocatori fuori ruolo, ma rincon regista, neanche nella mia fantasia lo credevo possibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 settimana fa

      ci potrebbe essere anche milinkovic a tirare i rigori e le punizioni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. granatasky - 1 settimana fa

      Il mandrogno ha inventato cose che voi, comuni mortali, nemmeno immaginate….!!!

      Quando si tratta di non spendere la sua fantasia va al di la di ogni aspettativa.

      Neverending story.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ddavide69 - 1 settimana fa

    Io non so… sono anni che abbiamo un centrovampo scarsissimo e qui si continua a parlare e a prendere difensori e gli interpreti in mezzo sono sempre gli stessi.

    E di sicuro l ‘uomo della svolta non sarà Lynetty , in centrocampo era da rifondare pesantemente e non si è fatto quasi nulla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Garnet Bull - 1 settimana fa

    Le soluzioni sono 2
    La prima consiste in uno tra lukic e segre che hanno nelle corde quel ruolo, la seconda è la peggiore (a causa della lentezza nel prendere il regista) e consiste appunto in rincon che più che altro riempirà lo spazio cercando di limitare il gioco del centrocampo tecnico e dinamico della viola, l’impostazione non sarà ovviamente lasciata a lui (non è capace, è lento e non ha proprio la mentalità) ma a Meité probabilmente, tutto ok? Direi di no perché così perdiamo un incursore, la mezzala d’inserimento di giampaolo… Ovviamente non abbiamo già perso ma come già scritto da altri partiamo con un handicap (sveglia cairo)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 settimana fa

      meitè mezz’ala di inserimento … di sicuro mezza … perchè poi non copre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pedro - 1 settimana fa

        Più mezza sega di inserimento

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Bacigalupo1967 - 1 settimana fa

    Speriamo che le chiavi non si trasformino in chiaviche del centrocampo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. paulinStantun - 1 settimana fa

    Io come regista metterei tutti (magazziniere compreso) ma non Rincon!
    Credo sia il centrocampista della serie A che fa più passaggi indietro.
    Forse l’unico che potrebbe farlo (fino all’arrivo di uno di ruolo) è Meitè, a patto che sia determinato come alla fine dello scorso campionato.
    In seconda battuta Lukic che è più affidabile come rendimento (anche se meno tecnico).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Leojunior - 1 settimana fa

    Ragazzi, mi spiace contraddirvi, ma Rincon non è forte nell’interdizione, per nulla, lui gioca solo agli autoscontri spesso facendo falli, ma non è neppure un rubapalloni. Rincon è decente solo nel posizionamento per chiudere le linee di passaggio, tipico del centrocampo a due, come Gazzi. E’ decente alle volte negli inserimenti e, se ha la possibilità ,sa un po tirare di potenza. Per dire, uno forte nell’interdizione era Gattuso. A proposito di Ringhio in un’intervista che ho visto parlava di Allegri che al Milan gli chiedeva di inserirsi. Lui gli rispose “Mister mi faccia fare quello che so fare”. Ecco la differenza tra un campione, seppure senza piedi buoni, e un giocatore mediocre e velleitario che racconta di quando giocava regista 10 anni fa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paulinStantun - 1 settimana fa

      La penso come te sul discorso dell’interdizione.
      Non definirei però velleitario Rincon, credo che a livello caratteriale non ci sia nulla da dire.
      Certo che se l’allenatore ha accennato che doveva farlo lui il regista non è che va a dire “impossibile che io giochi li, è l’allenatore che è un somaro”, da li il fatto che abbia detto che lo può fare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 1 settimana fa

      Il “giocatore mediocre e velleitario” è titolare inamovibile oltre che capitano della sua nazionale da anni… e non credo ci sia solo lui che giochi a calcio in Venezuela! La ggiuve aveva necessità di un giocatore con le sue caratteristiche hanno scelto rincon, non uno simile. Ho amici del genoa che mi hanno sempre detto che l unico giocatore veramente forte che hanno avuto negli ultimi anni è stato rincon. Da noi ha sempre fatto bene, a parte l ultimo anno dove tutti hanno fatto cagare, ma almeno si è sempre impegnato dando il massimo, anche quando era palesemente fuori forma. Ora o tu sei un talent scout incompreso, oppure ci sono fior di addetti ai lavori che continuano a pagare milioni per averlo in squadra. Se si smettesse di giudicare rincon sulla base di volergli far fare il regista e si tornasse a pensare che a centrocampo serve anche gente che la gamba la mette magari lo si aiuterebbe diversamente no? Altrimenti anche sirigu è un brocco…perche non mette un cross che sia uno!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. luizmuller - 1 settimana fa

        Il Venezuela è l’unica squadra nazionale del Sud America a non essersi mai, neppure un’unica volta, qualificata alla fase finale dei Mondiali di calcio. Poi, è anche una delle due che non hanno mai vinto la Copa America, l’altra essendo l’Ecuador (che però ha avuto accesso ben tre volte alla fase finale dei Mondiali, tutte negli anni 2000, e una volta ha passato anche il primo turno). Insomma, il Venezuela è la più debole fra tutte le squadre nazionali sudamericane, e non lo dico io, ma qualsiasi sito online specializzato. Ergo, il signor Rincon è un discreto prodotto di una scuola calcistica assai mediocre.
        Credo che alcuni suoi critici su questo forum, in particolare Leojunior, abbiano del tutto ragione. Fra l‘altro, il nostro si intasca 1.4 milioni all’anno, e fra un anno andrà in scadenza (se non sbaglio), quindi o si vende ora, anche per 2-3 milioni – magari… – o non si prenderà un soldo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 1 settimana fa

          Capisco… allora anche Ronaldo non è che un mediocre attaccante, visto che il Portogallo è una delle nazionali europee che ha vinto meno in assoluto… complimenti! Prendiamoci il caffe va!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 1 settimana fa

            In ogni caso dimmi il nome di qualche venezuelano di alto livello che è arrivato a giocare in squadre di vertice.

            Mi piace Non mi piace
          2. luizmuller - 1 settimana fa

            Il Portogallo è una grande scuola calcistica, non è neppure lontanamente paragonabile al Venezuela. Suggerisco di prenderlo doppio, il caffè.

            Mi piace Non mi piace
          3. bloodyhell - 1 settimana fa

            ora giampaolo, per decidere in emergenza se far giocare o meno rincon come regista, deve mettersi a studiare se la scuola calcistica venezuelana sia superiore alla scuola calcistia portoghese, o viceversa. il povero abatta ha semplicemente ricordato come rincon sia uno stimato professionista del calcio da anni. venisse anche dalla giamaica, la cosa non farebbe differenza. ma sono certo come qualcuno sarebbe pronto a dire, con piglio professorale, come dalla giamaica siano sempre arrivati solo sprinter.

            Mi piace Non mi piace
    3. bloodyhell - 1 settimana fa

      velleitario e chi critica un giocatore, “colpevole” solo di esseresi messo a disposizione dell’allenatore, qualora le necessità della squadra gli richiedessero di giocare in un ruolo non suo. cosa avrebbe dovuto dire rincon? io non sono capace di giocare regista, chiamate leojunior di toronews per avere una soluzione? cercando di non partecipare al solito gioco dello sfascio e della paura che ormai in italia impera, ha solo cercato di guardare il bicchiere mezzo pieno. al momento, secondo Giampaolo e non secondo il solito grande esperto da forum e tastiera che acchiappa random sulla rete aneddoti di Gattuso, il Toro non ha altre alternative a Rincon per quel ruolo, e lui non ha fatto il gioco del tirarsi indietro, si è messo semplicemente a disposizione delle esigenze della squadra. avessimo Torreira o Vera il problema non esisterebbe e, volendo rassicurare i dolori del giovane leojunior, sicuramente Rincon potrebbe facilmente fare come Gattuso e dire al suo allenatore di fargli fare quel che sa fare. ma al momento non abbiamo nè Torreira, nè Vera, e non è offendendo un nostro giocatore che si troverà la soluzione al problema. I direi di ringraziare Rincon per la sua disponibilità, così giusto per far vedere che ogni tanto sappiamo anche sostenere chi veste la maglia granata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 settimana fa

        veramente lui ha detto : ‘è titolare inamovibile oltre che capitano della sua nazionale da anni… e non credo ci sia solo lui che giochi a calcio in Venezuela ‘i

        Quindi le cose anche tu devi leggerle tutte.

        Se Rincon è titolare inamovibile del Venezuela nonostante ci siano tanti giocatori che possano fare bene , per lui vuol dire che Rincon è emerso . Quindi è un alto profilo.

        Purtroppo pero’ è emerso solo in Venezuela. Da noi è stato alla juvemerda e dopo un anno lo hanno dato a noi. Quindi non è che abbia fatto un carrierone in squadre cosiddette TOP.

        Oltretutto posso dire che se messo nel ruolo giusto fà anche bene , ma non è che basta essere dei professionisti per emergere in tutti i ruoli .

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Gianluca - 1 settimana fa

    Io fossi in Giampaolo in vista di Fiorentina e Atalanta (squadre rodate, anche se i bergamaschi saranno alla prima partita) metterei da parte le novità tattiche – così poi da avere il tempo per lavorarci e non essere esonerato a novembre. Bisogna ripartire dalla squadra che perse 2 trasferte su 19 due stagioni fa. Mi schiererei, sulla falsariga di Mazzarri, ma con difesa a 4, così: Sirigu in porta; Ansaldi a destra e Murru a sinistra (o Vojvoda/Ansaldi); Bremer e NK centrali; poi Rincon davanti alla difesa, senza fronzoli. Con lui Linetty e Lukic/Segre. Quindi Meitè trequartista a pressare alto. Infine Berenguer ad affiancare Belotti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gianluca - 1 settimana fa

      A subentrare Vojvoda/Murru, Zaza, Lukic/Segre, Falque e Izzo. Giocando umili e concentrati possiamo strappare due punti (uno a Firenze e uno in casa che sarebbero preziosi). Poi potremo cominciare, si spera con qualche acquisto, a giocare a calcio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 1 settimana fa

      …eh ma quelli abbiamo, mica altri! Tatticamente idem… la disposizione in campo è il vero cambiamento, quindi a tuo dire sarebbe un azzardo! Ma l azzardo più grande sarebbe ansaldi che corre dietro a Ribery!! Speriamo che il francese non abbia gamba, altrimenti il nostro ansaldi rischia di essere tolto dopo 20min!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gianluca - 1 settimana fa

        No, ci sono anche Verdi e Zaza. Per fare gli sbruffoni a Firenze o contro l’Atalanta

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Emilianozapata - 1 settimana fa

    Non abbiamo un giocatore che sappia fare lanci superiori ai cinque metri; non abbiamo un “regista davanti alla difesa” dotato di quel minimo di tecnica che servirebbe a non farsi fregare la palla ad esempio da Ribery senza fare fallo; non abbiamo un giocatore che, come si dice, “detti i ritmi di gioco”. Il giorno in cui Belotti si stancherà di doversi andare a prendere il pallone dietro la linea di centrocampo, lanciarsi, triangolare con se stesso, sperare in un rimpallo e comunque arrivare sfinito in area che cosa succederà? Il regista era la prima cosa da prendere, con tutto il rispetto (massimo) per chi è già arrivato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Blasphemous !Sentenza.3! - 1 settimana fa

    Rincon mastro di chiavi, Sirigu guardia di porta, non ci resta che attendere l’avvento di Gozer-torreira, che fonti certe mi dicono abbia già trovato casa zona Barauda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. iugen - 1 settimana fa

    Iniziamo bene… ma provare Lukic invece? In pagna aveva giocato regista se non sbaglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rolandinho9 - 1 settimana fa

      Ma infatti perché Rincón? Per me L unico in rosa anzi sarebbe Ansaldi. Lui ha piedi buoni, se devo fare esperimenti meglio con uno coi piedi buoni,no? Alla fine L anno scorso il gioco passava dai suoi piedi, relegarlo a fare il terzino basso ci farà perdere tantissima fantasia e imprevedibilità davanti, e allora perché non regista davanti alla difesa in attesa di torreira? Provarci Rincón sarebbe come provarci Zaza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 settimana fa

        La penserei come te… pero’ il problema in quella zona del campo è la velocità e il recupero .Ansaldi dopo i primi 20 minuti lo devi sostituire.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Il_Principe_della_Zolla - 1 settimana fa

    Aspetta e spera
    Che poi si avvera
    Che a Firenze non sarà così nera
    Noi siamo tutti felici e contenti
    Noi siamo un popolo che si accontenta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Granata - 1 settimana fa

    Già scritto, Rincon davanti alla difesa con compiti di rottura ( di cui è molto capace ) ed un movimento a cambiare posizione per favorire NKoulou o Meitè ad impostare in attesa di un eventuale arrivo di Torreira. Quello che mi da da pensare è la velocità di Kouamè che si troverà davanti Izzo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bastone e Carota - 1 settimana fa

      Spero anch’io che sia così, si sfrutterebbero la capacità di interdizione di rincon e quella di impostazione di n’koulou.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 1 settimana fa

      @Bastone, la mossa che ho descritto funziona se ci si conosce bene e la si è provata a fondo. Espone a molti rischi se si hanno avversari che giocano fra le linee.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 1 settimana fa

        Pensare ad un Bremer a uomo su Kuoame è una cavolata?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata - 1 settimana fa

          Ciao @Bacigalupo, si perché Kouamè parte dalla sua sinistra e spesso si accentra. Bremer dovrebbe cambiare posizione e spesso verrebbe portato fuori. In velocità non ce n’è. Bisogna anticiparlo, fargli arrivare palloni sporchi sennò son guai.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bacigalupo1967 - 1 settimana fa

            Ok grazie vedi perché ho sempre giocato in porta. 🙂

            Mi piace Non mi piace
    3. Leojunior - 1 settimana fa

      Ragazzi, mi spiace contraddirvi, ma Rincon non è forte nell’interdizione, per nulla, lui gioca solo agli autoscontri spesso facendo falli, ma non è neppure un rubapalloni. Rincon è decente solo nel posizionamento per chiudere le linee di passaggio, tipico del centrocampo a due, come Gazzi. E’ decente alle volte negli inserimenti e, se ha la possibilità ,sa un po tirare di potenza. Per dire, uno forte nell’interdizione era Gattuso. A proposito di Ringhio in un’intervista che ho visto parlava di Allegri che al Milan gli chiedeva di inserirsi. Lui gli rispose “Mister mi faccia fare quello che so fare”. Ecco la differenza tra un campione, seppure senza piedi buoni, e un giocatore mediocre e velleitario che racconta di quando giocava regista 10 anni fa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 1 settimana fa

        Non voglio scendere troppo nei particolari ma l’anno del record di punti, con Mazzarri, il Toro a fine campionato ebbe il primato di palle recuperate con più di 7000 recuperi davanti all’Atalanta con 6900 circa. I due interditori erano Rincon e Baselli. Se non ti piace ci sta ma su Rincon hai sbagliato tutto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. luizmuller - 1 settimana fa

          Belli questi giochetti con le cifre. A seguirli pari pari, si dovrebbe dividere per due, fifty/fifty, metà a Rincon e metà a Baselli. Eh già, e tutti gli altri, dov’erano? Già negli spogliatoi? Era tutta la squadra a fare un certo gioco, istruita dal tecnico di allora, non soltanto quei due. Comunque sono passati due anni, sono tanti, c’è anche un nuovo tecnico, completamente diverso da Mazzarri, ma guarda. Leojunior ha sostanzialmente ragione su Rincon: Gazzi e Vives erano più forti di lui, e prendevano, al massimo, un terzo del suo stipendio. Che è veramente spropositato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granata - 1 settimana fa

            A quanto sembra, le idee degli altri non contano. I numeri nemmeno. Conta solo il tuo pensiero ?

            Mi piace Non mi piace
      2. abatta68 - 1 settimana fa

        Guarda che “il posizionamento per chiudere le linee di passaggio” è l interdizione!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

    Il grosso problema non è neanche far fare a rincon il mediano basso davanti alla difesa il fatto è che non hai neanche il trequartista e hai due attaccanti che non danno del tu al pallone che dovrebbero giocare insieme più una serie di ali.
    Come potremo essere collegati gli uni agli altri proprio non lo so.
    Ma non è una o due partite che mi spaventa ma il fatto che ad oggi ancora non sappiamo con chi affronteremo la stagione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Alè Toro - 1 settimana fa

    Mi auguro che l’esperienza di Rincon e la sua personalità possano bastare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Messere Granata - 1 settimana fa

    Sembra che, giocando con Rincon, il Torino abbia già perso la partita di Firenze. Viceversa, se ci fosse Torreira, l’avremmo già vinta. Facciamo così. Torreira l’abbiamo preso ma è infortunato come Rodriguez. Riusciamo, ogni tanto, a non essere così disfattisti? Nichilisti all’ennesima potenza? Certo che mi piacerebbe un Mecenate alla guida del Torino, ma farei anche volentieri a meno di tanti, troppi pseudo-tifosi “rompi coglioni”. Dai Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 1 settimana fa

      Se Torreira fosse infortunato in una squadra di calcio giocherebbe il suo sostituto, non uno fuori ruolo che già nel suo è talmente bravo da essere messo in vendita. Allora perchè non far giocare un tifoso? O un passante? O Comi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 1 settimana fa

      Ah ma se basta “fare così” allora facciamo che abbiamo vinto lo scudetto e andiamo tutti a festeggiare. Ma che ragionamento è, scusa? Stiamo alla realtà dei fatti: non abbiamo nè il titolare, nè la riserva nel ruolo più importante dell’impianto di gioco. Poi ognuno è libero di illudersi come vuole!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Leojunior - 1 settimana fa

      Ma no non la abbiamo già persa, però partiamo gia ad Handicap. Tremo nel pensare Rincon palla al piede davanti all’area che cerca disperatamente di non farsela togliere (vedi Derby 2017 primo gol di Dybala). Spero se non altro che gli abbiano detto…”ciccio se non sai cosa fare, non cincischiare rinvia”. Perchè il vero problema di Rincon, oltre ovviamente al fatto che è scarso, è che è un presuntuoso che pensa di essere in grado di costruire gioco. Mi ricorda in questo molto De Ascentis, che ogni tanto pensava di essere Rivera e si avventurava in lanci lunghi in orizzontale. Poi oh felice di essere smentito, ma speriamo davvero che lo abbiano indottrinato per giocare facile, non prendere rischi, fare il compitino. non farà gioco ma almeno non fa danni…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. FORZA TORO - 1 settimana fa

      come l’anno scorso “siamo usciti dalla coppa perchè non abbiamo preso Verdi in tempo”abbiamo poi visto il rendimento di Vedri quale è stato,forse sarebbe pure andata peggio in quelle partite,e niente,si deve sempre è comunque trovare da dire

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 1 settimana fa

        Il problema non è stato Verdi ma i mancato arrivo di 4 rinforzi chiesti esplicitamente da Mazzarri, l’addio di un DS non adeguatamente sostituito, la gestione dei rapporti con i calciatori e, come sempre, la peggior tifoseria d’Italia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

        L’anno scorso siamo usciti dalla coppa perché loro erano forti e noi no e Verdi non serviva a una mazza

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 1 settimana fa

          appunto

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. ddavide69 - 1 settimana fa

        Verdi non dovevamo proprio prenderlo e al posto suo dovevamo prendere depaul e fofana al posto di meite. E di certo avremmo fatto un altro campionato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Messere Granata - 1 settimana fa

      Sembra che il Mondo finirà a Firenze. Rincon come Godzilla, “solo” contro tutti. Giocheremo in undici, ma se perderemo sarà per colpa di Rincon. Mi sembra esagerato. Il Calciomercato non è finito e il Toro, come molte altre Squadre, è in costruzione. Vagnati sta lavorando e ha già dato buone prove di sé. La situazione generale, inutile ripeterne i motivi, è complicata per tutti. Un po’ di ottimismo farebbe male? O è meglio insistere con la “depressione” generale? Così da poter dire “io l’avevo detto”? Anch’io voglio “sbilanciarmi” in una profezia. A Firenze potremo perdere, pareggiare o vincere. Non dite poi che non ve l’avevo detto. Forza Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FORZA TORO - 1 settimana fa

        bene è quello che si vuole sottolineare,certo sarebbe meglio essere già a posto almeno come uomini,indipendentemente da come potrebbero poi finire le partite,ma questo è il calciomercato,anche più difficile del solito,sembra che andare a prendere Torreira dall’Arsenal a certe condizioni sia una cosa semplice,a firenze sarà dura uscire con punti,ma lo sarebbe stato comunque

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Leojunior - 1 settimana fa

    Ahahah rilancio la domanda di Bastone e Carota, chi porta il pallone?
    Rincon “grande protagonista delle ultime 3 stagioni”, certo anche Djidji è stato un grande protagonista dell’ultimo Derby.

    Che roba ragazzi, pensare di far fare il regista a Rincon è più o meno come far fare il portiere a Millico… meglio Dejan Danza. Ora se arriva Torreira ok, ma insomma penso che anche un centrocampista normale potrebbe essere meglio di Rincon in regia.. Credete a me El General va bene solo in un centrocampo a due, dove eventualmente può interrompere le linee di passaggio, ruolo peraltro dove Gazzi era molto meglio di lui perchè non perdeva palle stupide e non era presuntuoso come El General che si sente Pirlo ma è molto peggio di Vives.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 settimana fa

      Ma non capisco…tu dai la colpa arincon per questi?guarda che c’è un allenatore che è pagato anche per dire dove gioca o meno rincon! Secondo te i calciatori, per avere un posto in squadra, sottoscrivono autocertificazioni rispetto al ruolo in cui si sentono in grado di giocare?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Casagrande - 1 settimana fa

    abbiamo bisogno di Torreira che tra l’altro oltre che di ruolo regista è anche un ottimo calciatore,dinamico e intelligente.Rincon riadattato non serve a nulla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 settimana fa

      Rincon serve sempre… proprio perché è uno dei pochi che su sacrifica.. guardate che sbagliate a pensare a sottovalutare questa caratteristica. In ogni squadra che si rispetti questi giocatori esistono e vengono reinventati all occorrenza. Il toro fi cairo è un eterno cantiere come la Salerno-rc che un tempo prometteva di diventare un’autostrada, oggi nemmeno più quello! Qui si continua a ragionare su un toro ipotetico e idealizzato, quando invece cairo ha detto chiaramente cos è il toro per lui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. eurotoro - 1 settimana fa

    daje general picchia x noi che ce ne’ sempre bisogno! vamossss!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. abatta68 - 1 settimana fa

    Purtroppo anche quest anno batteremo via il primo quarto di campionato nel tentativo di dare continuità agli allenamenti, recuperare gli infortunati e provare in qualche modo a completare la rosa da dare ad un allenatore che non ha ancora iniziato nulla del suo lavoro. Spero che per novembre si inizi a vedere qualcosa, oltre che a mettere punti in classifica giocando a calcio, perché questo si vorrebbe vedere. Per le prime 4-5 partite tappiamoci il naso e cerchiamo di fare qualche punticino, come viene viene…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pavl73 - 1 settimana fa

      Si
      Effettivamente mi sa che cominceremo così
      Io continuo a sostenere che meglio un giocatore come petriccione che niente
      Lui sarebbe arrivato con poco ed era già a disposizione del mister. E nn penso avrebbe fatto storie se arriva torreira.
      Ci sarà spazio x tutti
      Vedremo se il cambio modulo gioverà e a Firenze porteremo via qualcosa di buono.
      Già solo contro gli inglesi nella finale di accesso ai gironi di Europa league ci fosse stato farias… E dico farias.
      Avremmo fatto una partita diversa.
      Ora ripetiamo l’errore mi raccomando

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

        Petriccione più torreira?
        Tu sei pazzo, ma dove si è mai vista una cosa così funzionale 😀

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. FORZA TORO - 1 settimana fa

      sono d’accordo,anche se le partite che servono a GP per proporre il suo gioco,sempre che ci riesca,saranno di più

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. ALESSANDRO 69 - 1 settimana fa

    È ovvio anche ai muri che Rincon è un giocatore da interdizione più che da costruzione ma se in questo momento il materiale è questo occorre far fuoco con la legna che abbiamo. Comunque Rincon è un professionista che fino a oggi non ha lesinato impegno e ardore, sono convinto che si impegnerà al massimo per rendersi utile anche in un ruolo non suo…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Bastone e Carota - 1 settimana fa

    Le chiavi a Rincon, speriamo che non le perda. Chi porta il pallone?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

      In genere gli arbitri…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Mimmo75 - 1 settimana fa

    Ennesima partenza ad handicap, aggravata dal poco tempo a disposizione per il mister causa covid, con un ritiro a ostacoli tra impegni con le nazionali e amichevoli saltate. Giampaolo aveva chiesto espressamente di poter avere subito i nuovi acquisti o, in alternativa, con più calma, gente che ha già allenato. E’ stato accontentato a metà. Benissimo gli arrivi lampo di Vojvoda, Linetty e Rodriguez, malissimo che alla prima di campionato non avrà nè un nuovo volante, nè uno già allenato. Avrà Rincon: un signor fabbro che ha costruito la sua carriera su ardore e intensità, cattiveria agonistica e corsa. Peccato che in quel ruolo servano soprattutto cervello fino e velocità di esecuzione, tecnica superiore e capacità di palleggio, bravura nel corto e nel lungo. Non ci siamo. Era il primo ruolo sul quale intervenire, se non subito almeno in tempo per l’inizio del torneo con un calciatore già allenato dal mister. Invece niente. Ancora una volta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy