Fiorentina-Torino: il duello tra deluse che hanno scacciato l’incubo della Serie B

Verso il match / Ecco i principali temi del match in programma al “Franchi” domani alle 19.30

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Domani sarà il giorno di Fiorentina-Torino, gara importante per i granata, i quali arrivano al match del Franchi dopo la netta vittoria per 3-0 contro il Genoa. Un risultato che può aver dato un po’ di tranquillità agli uomini di Moreno Longo, che adesso si trovano in una posizione moderatamente serena della classifica della Serie A 2019/2020.

LEGGI: LE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO IN VISTA DI FIORENTINA-TORINO

SIMILITUDINI – Per certi versi, le due formazioni si scontrano in un momento (ed all’epilogo di una stagione) condotta in modo simile. Grandi aspettative ad inizio stagione sia per i viola che per i granata, purtroppo ampiamente disattese, con il risultato che adesso entrambe le formazioni si trovano nelle parti basse della classifica. Sostanzialmente scongiurato per entrambe l’incubo retrocessione (con la Fiorentina che ha tuttavia due punti in più e dunque è ancora più tranquilla del Torino), la vera sfida pare giocarsi in panchina. Sia Iachini che Longo, infatti, sono in cerca di una conferma sulle rispettive panchine che comunque appare per entrambi obiettivo difficile da raggiungere. Il tecnico del Torino è deciso ad impressionare Cairo a suon di risultati e, oltre alla salvezza, una serie di buoni risultati contro le avversarie potrebbe gratificarlo.

LEGGI: CHI GIOCA A FIRENZE?

LA GARA – Dal punto di vista della classifica, un aiuto lo dà una delle sfide che si giocherà in contemporanea, Genoa-Lecce: la gara tra le due formazioni immediatamente sotto ai granata, che si toglieranno punti a vicenda, potrebbe far scendere in campo con meno pressione Sirigu e compagni. Vedremo dunque se Moreno Longo sarà in grado di mantenere alta la concentrazione dei suoi. Sicuramente non avrà bisogno di grandi sforzi con Andrea Belotti, che scenderà in campo con un obiettivo personale importante da raggiungere. Se dovesse andare in goal anche contro la Fiorentina raggiungerebbe due diversi record, vale a dire quello di Ossola a quota 8 gare consecutivamente in goal e quello di Gabetto al quarto posto dei marcatori all-time del Toro limitatamente alla Serie A (93 reti). Il Gallo sarà di certo tra gli osservati speciali del “Franchi”.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bischero - 3 mesi fa

    Stagione simile. Prospettive completamente differenti. Loro hanno un futuro tecnico davanti. Noi un reparto geriatrico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Da bravi gemellati ci siamo aiutati a vicenda. Loro hanno vinto a Lecce e noi contro il Genoa. Se disgraziatamente fosse successo il contrario, la sfida di domani sarebbe stata ben diversa. Invece la affronteremo con relativa serenità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FORZA TORO - 3 mesi fa

    scacciato non ancora,ma è stato fatto un enorme passo in avanti SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Héctor Belascoarán - 3 mesi fa

    Nella peggiore delle ipotesi domenica sera ci ritroveremo con un +7 sul Lecce (con il pari tra Genoa-Lecce) con ancora 12 punti disponibili, per la matematica, mancherebbero 5 punti +1, quindi 6 (su 15 disponibili contando anche Firenze) perché siamo in difetto negli scontri diretti.
    Se vince il Genoa rimaniamo a +8 quindi la matematica a 4+1 punti.
    Se invece vince il Lecce andremmo a +7 sul Genoa ma con gli scontri diretti a favore per cui sempre 5 punti per la matematica.
    Naturalmente a Firenze possiamo anche vincere o pareggiare e quindi diminuire i punti necessari per la matematica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. sigfabry - 3 mesi fa

    Magari Rimbau , io mi accontenterei di non aumentare il numero delle sconfitte, 18 mi sembrano già un buon risultato . Vediamo l’Armata Brancaleone che combina domani
    DAJE TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rimbaud - 3 mesi fa

    Diciamo che lo scontro diretto tra genoa e lecce è praticamente uno spareggio e aiuta molto. Bisogna comunque continuare a fare punti per non essere riassorbiti. Pearltro fare 50 punti è ancora matematicamente possibile e sarebbe bello ci provassero per riaddrizzare la stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. policano1967 - 3 mesi fa

      50 punti?mi accontenterei di 40 perke basteranno sicuramente perke le altre si annulleranno tra loro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy