Inter-Torino è anche Eriksen contro Verdi: le “ciliegine” della svolta mancata

Il confronto / Dovevano portare al salto di qualità, ma il loro rendimento non ha rispecchiato le aspettative dei club

di Alberto Giulini, @albigiulini

Dovevano essere le “ciliegine”, quei giocatori in grado di garantire il salto di qualità da un punto di vista tecnico. Eppure Simone Verdi e Christian Eriksen non sono riusciti a mettere in mostra tutto il loro potenziale a favore di Inter e Torino, incontrando diverse difficoltà in stagione. Il duello tra i due fantasisti in cerca di riscatto può dunque essere un motivo di interesse in più in vista di Inter-Torino.

LEGGI: Torino, chi gioca contro l’Inter? Senza Zaza, Longo costretto a cambiare

LE ASPETTATIVE – Accomunati anche dal numero ventiquattro sulla maglia, i due trequartisti non sono riusciti ad aiutare i rispettivi club a centrare gli obiettivi stagionali. Verdi è stato il grande acquisto di un Toro che, reduce da una stagione chiusa al settimo posto, doveva portare quel tocco di fantasia in più per centrare un piazzamento europeo. È invece arrivato nel mercato di gennaio Eriksen, un colpo da novanta per dare la caccia ad uno Scudetto che sembrava alla portata.

IL RENDIMENTO – Ma le cose, per entrambi i club, non sono andate secondo i piani. Appena una rete e cinque assist in ventisei gare di campionato per Verdi, un gol e due assist in dieci presenze per il danese. Un rendimento che per entrambi non ha dunque rispettato le aspettative, con i rispettivi club che hanno visto sfumare i loro obiettivi con abbondante anticipo. Ma se per l’Inter in questo finale l’obiettivo sarà limitare il più possibile le figuracce delle ultime uscite, lo stesso non si può dire del Toro. Per i granata c’è infatti in palio il mantenimento della massima serie, obiettivo minimo per non rendere sportivamente tragica una stagione già decisamente negativa.

LEGGI: Inter, gli esami escludono lesioni per Lukaku. Ma contro il Torino partirà dalla panchina

RISCATTO E CONFERME – Passerà anche dalle loro giocate l’esito della gara di lunedì sera. Tra i due quello più in forma è sicuramente Simone Verdi, in forte crescita nelle ultime due uscite. Dopo la prestazione incoraggiante nel derby, il ventiquattro granata è stato decisivo contro il Brescia. Ora Longo si aspetta continuità, per cercare punti importanti sul difficile campo dell’Inter. Cercherà invece il riscatto Eriksen: dopo la brutta gara contro il Bologna, a Verona ha fatto il suo ingresso in campo soltanto all’88’. Una sfida nella sfida, dunque, per dimostrare che il vero valore non è quello visto fino a questo momento.

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. skrunk - 5 mesi fa

    Eriksen ha bisogno di giocare con continuità, se chi l’ha voluto nell’Inter non lo mette in campo o lo mette per qualche spezzone, affari suoi… sto sicuramente meglio se non lo mette in campo stasera…
    Verdi sembra si stia sbloccando, speriamo bene, serve come il pane…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy