Italia-Moldova: Sirigu verso una maglia da titolare, Belotti dovrebbe partire dalla panchina

Nazionali / Gli azzurri sono impegnati nell’amichevole di stasera a Firenze: dall’altra parte Damascan, che potrebbe giocare dal primo minuto

di Marco De Rito, @marcoderito

Salvatore Sirigu dovrebbe difendere i pali della Nazionale nell’amichevole contro la Moldova, raccogliendo così la sua 25esima presenza con gli azzurri. Il portiere granata, complice la scelta di Roberto Mancini di optare per una formazione sperimentale, dovrebbe vincere il ballottaggio contro Donnarumma e prendersi il posto da titolare. Le sue ottime prestazioni con la maglia granata verranno quindi premiate. Andrea Belotti, l’altro giocatore del Toro convocato per amichevole, invece dovrebbe partire dalla panchina. Il commissario tecnico sta sciogliendo gli ultimi dubbi di formazione in vista del match che si disputerà allo stadio Franchi di Firenze con calcio d’inizio alle 20.45. Schiererà probabilmente un tridente con Caputo terminale offensivo affiancato da El Shaarawy e Berardi. A centrocampo dovrebbero scendere in campo Locatelli, Cristante e Bonaventura. Mentre davanti a Sirigu, la linea difensiva dovrebbe essere composta da Lazzari, Mancini, Acerbi e Biraghi. In panchina ci saranno due vecchie conoscenze granata, ovvero, Ogbonna e D’Ambrosio. Anche tra gli avversari dell’Italia è presente un giocatore che il Torino conosce bene: Vitalie Damascan. Il calciatore è di proprietà dei granata ma è stato ceduto in prestito all’RKC Waalwijk e dovrebbe guidare l’attacco della Moldova.

Leggi anche: Torino, il trasferimento di Gojak: l’obbligo di riscatto scatterà dopo 8 presenze

Nella presentazione del match il CT Mancini ha ribadito l’importanza della gara, anche per il ranking: “Non porta punti, ma è importante per il ranking. Non possiamo compromettere il buon lavoro fatto finora con un’amichevole sbagliata. Abbiamo recuperato molte posizioni, dobbiamo restare in alto per avere vantaggi nel sorteggio mondiale. Mi aspetto una partita come contro la Bosnia: un avversario chiuso che ci aspetta”. Fondamentale che gli azzurri non prendano sotto gamba la partita, in quanto potrebbe compromettere anche il futuro nel sorteggio per i Mondiali come ha ricordato il commissario tecnico. Gli occhi di Marco Giampaolo, intanto, saranno puntati sugli alfieri del Toro.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. filippo67 - 3 settimane fa

    Io invece spero che Belotti non giochi per niente,cosi’ come gli altri nostri nazionali.Ma chissene frega di queste partite inutili.L’unica cosa che conta al momento è non rischiare infortuni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luizmuller - 3 settimane fa

    Non riesco a capire perché la redazione usi Moldova, termine romeno (è la lingua parlata in quel paese) che forse non è neppure un sostantivo, ma un aggettivo. Si è sempre detto Moldavia, cos’è ora questa novità? Allora scrivano France, e non Francia, Deutschland e non Germania, España invece di Spagna, e così via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Andreas - 3 settimane fa

    nelle mie gerarchie granata attuali Andrea il Gallo è lì sull’olimpo, irraggiungibile. Ma sono contento x il ns Salvatore che spero possa continuare con noi e rimanere anche lui nella ns storia, nei ns cuori. Quindi, forza ragazzi! Siete un pezzo di noi !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SiculoGranataSempre - 3 settimane fa

    3 a 2 Italia. Tripletta del Gallo e doppietta di Damascan con Donnarumma in porta. Sirigu al 2tempo para rigore provocato da Chiellini. Et voilà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andreas - 3 settimane fa

      Evvai !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MASSIMO64 - 3 settimane fa

    Forza Salvatore e forza Gallo. In bocca al lupo anche a Damascan.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bertu62 - 3 settimane fa

    Cioè fatemi capire: questa è una partita amichevole, non conta un emerito “ciufolo” ed è inutile che Mancini difenda la UEFA con la menata del “punteggio per il raking”, sappiamo bene che ‘sta Nations League se l’è inventata l’UEFA per tirar su quattrini, che schifo, però in una partita che non conta e che in uno scenario di diffusione del COVID-19 si gioca uguale, e poi vengono a menarla con “la salute dei calciatori ci sta a cuore”, SI VEDE!!!
    Sono contento che almeno i nostri Sirigu e (forse) Belotti giocheranno in amichevole, così da rischiare poco o niente infortuni, ci mancherebbe solo più questo dopo essere gli unici a perdere PER DUE VOLTE gli allenamenti di squadra durante il ritiro pre-campionato ogni volta per 14 giorni, gli unici a dover rinunciare PER DUE VOLTE ad amichevoli già programmate per colpa di UN positivo (dello staff) e così arrivare con ancora meno allenamenti fatti, senza contare che siamo stati finora GLI UNICI a vedersi rimandare e non giocare una partita di campionato!!
    SIAMO GLI UNICI!!!
    FV♥G!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Thor - 3 settimane fa

      Abbiamo dignità, e per questo tifo Toro a testa alta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy