Juventus-Torino 4-1, il tabellino: Izzo ammonito, salterà il Brescia

Il resoconto / Dybala, Cuadrado, Belotti, Ronaldo e l’autogol di Djidji decidono il match

di Marco De Rito, @marcoderito

Termina il 200° derby della Mole, il Torino perde contro la Juventus per 4-1. I bianconeri passano subito in vantaggio con Dybala, poi Cuadrado raddoppia. Belotti accorcia le distanze al termine del primo tempo e accende le speranze di rimonta granata. Speranze che vengono spente dalla punizione battuta magistralmente da Cristiano Ronaldo. L’autogol di Djidji è il definitivo 4-1. Ammonito tra i granata Armando Izzo, il difensore era diffidato e salterà la prossima partita contro il Brescia. Di seguito il tabellino riassuntivo del mach:

JUVENTUS-TORINO 4-1
Reti: 3′ Dybala, 29′ Cuadrado, 45+3′ Belotti (Rig.), st 16′ Ronaldo, st 42′ Djidji (Aut.)
Ammoniti: 26′ Bonucci, 39′ Pjanic, st 13′ Izzo, st 15′ Aina, st 25′ Dybala
Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic (st 4′ Matuidi), Rabiot; Bernardeschi (st 10′ Douglas Costa), Dybala (st 35′ Higuain), Ronaldo. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Wesley, Ramsey, Muratore, Olivieri. Allenatore: Sarri
Torino (3-4-3): Sirigu; De Silvestri (st 35′ Edera), Izzo, Lyanco, Bremer (st 38′ Djidji); Aina (st 38′ Ansaldi), Meite, Lukic, Berenguer; Verdi (st 22′ Millico), Belotti. A disposizione: Ujkani, Rosati, Zaza, Singo, Ghazoini, Nkoulou, Adopo, Rincon. Allenatore: Longo

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. altoro - 4 mesi fa

    Lyanco sostituirà lo squalificato Izzo contro il Brescia.
    La tecnica individuale di Lyanco è buona , sebbene in occasioni delle prime due reti dei gobbi egli ha mostrato delle evidenti sbavature essendosi fatto ubriacare dai dribbling dei diretti calciatori avversari. Personalmente ho compreso perfettamente la ragione tecnica per cui Djidji è finito in fondo alle gerarchie del reparto arretrato di Mister Longo. Egli è subentrato nella fase finale della partita, a risultato ampiamente acquisito dai gobbi, tuttavia è riuscito nella clamorosa impresa personale di spedire alle spalle di Sirigu un pallone, sostanzialmente innocuo, in quanto era psicologicamente terrorizzato dalla falsa sensazione personale di trovarsi un calciatore bianconero alle spalle pronto a deviarla in rete. Quindi Djidji ha combinato la clamorosa “frittata” di una ridicola autorete personale che ha fatto assumere alla sconfitta del Toro nel derby di ieri una dimensione del risultato tanto pesante quanto bugiarda.
    Personalmente ritengo che questo episodio è assolutamente emblematico del fatto che il difensore centrale francese non dispone assolutamente né della tecnica individuale né della personalità specifica per militare nel massimo campionato.
    Pertanto personalmente auspico vivamente che la prossima stagione lo scadente Djidji indossi la maglia giallorossa del Lecce in Serie B, memore del fatto che la società salentina fece un offerta per il suo acquisto a titolo definitivo durante la sessione estiva di mercato dello scorso anno, naturalmente respinta dall’incompetente patron Cairo su indicazione dell’ottuso ex tecnico Mazzarri.
    In funzione del bene del nostro amato Toro quello sopracitato risulta quindi un doppio augurio personale … . Chissà … . Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. redman - 4 mesi fa

    Izzo? e chissene frega

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ramiro - 4 mesi fa

    Ma Cairo sarà veramente contento di fare figure di m. a ripetizione? È ora che se ne vada visto che di cambiare rotta sembra non avere intenzione alcuna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ferdinandocontardi - 4 mesi fa

    nulla di nuovo dal fronte occidentale… avrebbe detto qualcuno

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy