La moviola di Torino-Crotone 0-0: su Magallan-Belotti due pesi e due misure

La moviola / Luperto espulso giustamente, mentre Magallan resta impunito nonostante i reiterati interventi su Belotti

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Torino-Crotone non era una partita semplice per Francesco Fourneau, che tornava a dirigere i calabresi dopo le polemiche post-partita del match contro la Juventus. L’arbitraggio del fischietto della sezione di Roma 2 ha seguito un andamento piuttosto altalentante, con episodi complicati ben giudicati dal direttore di gara e situazioni dubbie che avrebbero richiesto più polso. Questo anche se va detto che non ci sono stati episodi controversi che abbiamo inciso sul risultato.

LA SPEZIA, ITALY – JULY 17: Referee Francesco Fourneau looks on during the Serie B match between ASC Spezia and Venezia FC at Stadio Alberto Picco on July 17, 2020 in La Spezia, Italy. (Photo by Getty Images/Getty Images)

LEGGI ANCHE: Torino-Crotone 0-0: per i granata un pari che sa di passo indietro

Convince poco il modo in cui Fourneau si è comportato nei confronti di Magallan. L’argentino duella spesso usando le maniere forti con Belotti (che sarà poi ammonito nel secondo tempo per un fallo di lieve entità) e diverse volte scampa alla sanzione: il caso più eclatante riguarda una chiara gomitata in pieno volto rifilata dal difensore rossoblù ai danni del Gallo proprio al primo minuto, gesto che invece non viene ravvisato dal direttore di gara e che avrebbe richiesto non solo il fallo ma anche l’ammonizione, il che – con tutta una partita davanti – avrebbe inciso sul modo con cui Magallan ha interpretato la partita. Al contrario, il fischietto romano si è dimostrato molto attento sulla simulazione di Vulic che, pur non toccato da Rincon, cade in area granata: sacrosanto il giallo che ne scaturisce. Corrette poi entrambe le ammonizioni date a Luperto. In più frangenti, il capitano crotonese entra in modo scomposto su Belotti e il tutto non può che portare all’espulsione al 78′. Nel Torino, giuste le ammonizioni date a Verdi nel primo tempo e a Rodriguez nella ripresa.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granataLondinese - 3 settimane fa

    Magallan ha pestato il gallo a sangue, manco un giallo, pazzesco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Messere Granata - 3 settimane fa

    Questo tal Fournaou è della sezione AIA di Roma. Era il caso, in questo momento, di designarlo per Torino – Crotone? Non è necessario concedere o negare dei rigori per aiutare o danneggiare una Squadra, ma uno “stillicidio” di decisioni discutibili può determinare, anche se in maniera meno appariscente, l’andamento di una partita. Casualità? Son sicuro di no.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. stedesa75 - 3 settimane fa

      Cosa implichi riferendoti alla designazione di arbitro della sezione di Roma?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 3 settimane fa

        Probabilmente il fatto che Lotito, che ha le mani in pasta ANCHE in FIGC, è il Presidente di una squadra “romana” come è la Lazio e che attualmente è “in guerra” contro Cairo, colpevole secondo Lotito di “aver montato un caso inesistente” contro appunto “la Sua” Lazio…. Personalmente non credo che si sia arrivati a tanto, semplicemente l’arbitro è già stato “punito” per aver arbitrato in maniera corretta ma così facendo “contro” nientemeno che “LA GIUVE” di AA, quindi forse “per compensare” ha dato una grossa mano al Crotone forse inconsciamente per non far pensare che “da una mano” ai più deboli, peccato però che così facendo a penalizzato un’altra “debole”, NOI!
        Sta di fatto che attualmente il Toro è una squadra “a metà”, nella migliore delle ipotesi, in cui ci sono solo una manciata di giocatori “adeguati” alla categoria e purtroppo più della metà invece risultano “inadeguati”, un po’ magari perché “scazzati” ed un po’ proprio perché scarsi di Loro…una discreta opera di scrematura Vagnati l’ha già fatta nell’ultima sessione di mercato, vedi Aina Djidji ecc…ecc…però tanto dev’essere ancora fatto: l’attacco poggia SOLO su Belotti, se Lui è al 100% allora va tutto bene, segna Lui o magari qualcun altro ma se Belotti è al di sotto dei Sui standard allora son dolori! NESSUNO è in grado non dico di fare Gol ma neppure di creare i presupposti! Verdi non riesce neanche ad essere decisivo sulle palle inattive: una punizione, un angolo, NIENTE, un giocatore COSTANTEMENTE regalato agli avversari. Dietro finalmente non s’è preso gol, ed effettivamente non è cosa da poco visto l’andazzo ultimo, tenere fuori N’Koulou forse è determinante a sto punto dato che non c’è più rispetto al Nicolas che abbiamo conosciuto 2 anni fa, meglio a sto punto che vada via già a Gennaio per pochi spiccioli piuttosto che tenerlo in panca fino a Giugno e farlo andar via a zero…Sui terzini poi c’è un vero e proprio enigma: 2 molto buoni a destra e 2 che non ne fanno 1 buono a sinistra, con Ansaldi ormai ex-calciatore dato che è più un “missionario Cristiano” visto quello che pubblica sui Social, meglio anche qui risparmiare il Suo ingaggio futuro…
        Abbiamo quindi un manipolo di giocatori che sta giocando ininterrottamente da più di un anno fra campionato finito e poi subito ricominciato più le partite con le Nazionali, e se ci mettiamo di mezzo anche gli STOP (ben 2..) per COVID-19 che quando è toccato a noi facevano fermare TUTTA LA SQUADRA (e non SOLO i positivi) per 14gg (e non per 10 come adesso) significa che abbiamo perso 28gg di allenamenti collettivi con al relativa preparazione, col risultato che adesso stanno facendo esercizi atletici che appesantiscono e frenano in brillantezza e velocità, prova ne è che gli altri vanno sempre più di noi…
        Adesso la pausa, Giampaolo la sfrutterà (penso) per lavora su coloro che restano al netto dei vari Nazionali (Belotti su tutti, e SEPRIAMO che non si faccia male!!!) come Zaza, Bonazzoli ecc…ecc….

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy